U.I.C.I. RE Notizie ed eventi

Nascondi il menu. Tasto 0


Bando di ammissione al Corso di Centralinista - Operatore dell'informazione nella comunicazione 13-10-2021


CORSO PER CENTRALINISTI ISTITUTO CAVAZZA

È stato recentemente pubblicato il nuovo bando di ammissione al corso per centralinista – operatore dell’informazione nella comunicazione per l’anno 2022 organizzato dall’Istituto F. Cavazza di Bologna; il corso, della durata di 1200 ore, potrà essere frequentato da 30 allievi, si svolgerà presumibilmente tra aprile/maggio 2022 e febbraio/marzo 2023 e si concluderà con l’acquisizione della qualifica di centralinista telefonico e della certificazione delle “competenze allargate alla sfera della comunicazione e gestione delle informazioni”.
 
Destinatari dell’iter formativo sono: disoccupati disabili visivi affetti da cecità assoluta o con residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi anche con correzione di lenti; per essere ammessi al corso occorre essere in possesso di diploma di scuola media inferiore e avere compiuto il 18° anno di età. Le domande di ammissione dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2021; i candidati, la cui domanda sarà accolta, verranno ammessi a sostenere le prove di selezione che saranno effettuate tra la fine del mese di ottobre e la metà del mese di novembre.
 
Per consultare il bando completo del corso e per compilare la modulistica necessaria per l’iscrizione, gli interessati possono contattare la sezione; per informazioni relative allo svolgimento dei corsi, invece, contattare la Struttura organizzativa (Dott. Egidio Sosio, Sig.ra Lucia Iuvone) al numero 051 - 33 20 90 o agli indirizzi e-mail: sosio@cavazza.it e lucia.iuvone@cavazza.it

Green Pass: indicazioni per l'accesso alle sedi UICI 13-10-2021


Il recente comunicato n. 73 della Presidenza Nazionale UICI rende noto che il Governo ha emanato, in forma di Decreto Legge, nuove disposizioni sull’uso della certificazione verde COVID-19, più comunemente chiamato “Green Pass”.
 
Per quanto riguarda l’Unione, le disposizioni si possono sintetizzare come segue:
 
1. il periodo di vigenza va dal 15 ottobre 2021 al 31 dicembre 2021, data prevista come termine dello stato di emergenza;
 
2. per accedere nei luoghi dove si svolgono le attività (Sedi Territoriali, sale convegni, Sedi di progetto e altri ambienti esterni) è obbligatorio il possesso del Green Pass in corso di validità o relativo al completamento della vaccinazione o, infine, relativo all’effettuazione di tampone negativo nelle 72 ore precedenti. La disposizione si applica a: lavoratori dipendenti (a tempo indeterminato, determinato, full time, part time), stagisti o soggetti impegnati in attività formativa di ogni genere, volontari, soggetti con rapporto di collaborazione professionale o rapporti analoghi esterni, dirigenti associativi, soci e loro accompagnatori;
 
3. l’UICI ha l’obbligo di verificare il rispetto delle predette prescrizioni, definendo idonee modalità operative e individuando le persone incaricate dell’accertamento delle eventuali violazioni;
 
4. sono esentati dal Green Pass solo i bambini al di sotto dei dodici anni e i soggetti in possesso di idonea certificazione medica attestante il proprio diritto all’esenzione dal vaccino, per i quali sarà tuttavia richiesto un tampone di data non anteriore a tre giorni;
 
5. a chiunque risulti privo di Green Pass in corso di validità, senza eccezione alcuna, salvo il caso di cui al punto precedente, deve essere precluso in modo permanente l’accesso ai locali delle Sedi e ogni altro ambiente dove si svolga qualsiasi attività dell’UICI, IRIFOR, UNIVOC e ogni altra istituzione collegata;
 
6. al fine di tutelare la salute e la sicurezza di tutti, i nostri dipendenti, volontari, incaricati, professionisti e/o figure assimilabili che risultino sprovvisti di Green Pass in corso di validità e che sono ricompresi nella disciplina prevista dal decreto legge 21 settembre 2021 n. 127, saranno sospesi immediatamente da ogni prestazione, dalla presenza, dalla retribuzione e da qualsivoglia altro incarico, compenso o emolumento comunque denominato, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro;
 
7. l’accesso dei lavoratori dipendenti, in violazione degli obblighi prima indicati, prevede una sanzione dai 600,00 ai 1.500,00 Euro, ferme restando le eventuali, ulteriori conseguenze disciplinari.
Per facilitare le operazioni di verifica, verrà utilizzata la App ufficiale “VerificaC19”, in grado di leggere il QR Code sia in formato digitale sia in cartaceo; l’App è in grado di effettuare la verifica dell’autenticità e della validità del Green Pass senza memorizzare alcun ulteriore dato personale.
 
Su richiesta della persona incaricata delle verifiche, l’interessato dovrà esibire un documento di identità per riscontrare la corrispondenza dei dati anagrafici. Per facilitare ulteriormente le operazioni di verifica, chi frequenta le Sedi con assiduità potrà produrre volontariamente il Green Pass in formato cartaceo – o l’eventuale idonea certificazione medica di esenzione dalla vaccinazione – che, dopo appropriata verifica, sarà acquisita agli atti e conservata in via riservata, consentendo l’accesso fino al 31 dicembre senza ulteriori controlli. In tutti gli altri casi, le verifiche dovranno essere effettuate ogni volta all’ingresso delle sedi, per consentire l’accesso solo ai possessori di Green Pass, di idonea certificazione medica di esenzione e ai minori di dodici anni; i soci che non possono esibire il Green Pass o il certificato di esenzione per ragioni personali proprie, avranno comunque diritto di fruire delle prestazioni sezionali e partecipare alla vita associativa solo da remoto, via telefono, piattaforma Zoom o altra, o via e-mail.
 
“A tutti, l’appello a rispettare e far osservare le prescrizioni sopra riportate. Un altro passo verso la definitiva sconfitta del virus che dovremo continuare a contrastare con pazienza, tenacia e determinazione, tutti insieme, in spirito di servizio, solidarietà e fraternità.” – Mario Barbuto, Presidente Nazionale 

Spettacolo Teatrale: I figli della frettolosa 13-10-2021


SPETTACOLO TEATRALE “I FIGLI DELLA FRETTOLOSA”

Nei giorni scorsi la nostra Sezione è stata contattata dalla Compagnia teatrale “Berardi Casolari”, che presenterà il progetto “I Figli della Frettolosa” sabato 23 ottobre prossimo al Teatro Herberia di Rubiera. Il progetto è nato nel 2019 da una collaborazione con l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Nazionale e co-prodotto da alcuni teatri nazionali (Teatro della Tosse di Genova, Sardegna Teatro, Teatro dell'Elfo di Milano). Lo spettacolo si sviluppa come progetto speciale: prevede infatti la realizzazione di una messa in scena creata di volta in volta, in maniera diversa, a partire da un laboratorio sul territorio realizzato insieme a utenti non vedenti o ipovedenti e ad altri partecipanti.
 
È uno spettacolo che affronta il tema della cecità e del significato più ampio che ha oggi la parola “vedere”. Il punto di vista è infatti quello di un cieco, di chi guarda ma non vede, riuscendo a percepire la realtà circostante in modo differente. La cecità è messa in scena allo stesso tempo sia come esperienza di vita reale e fisica, sia come concezione metaforica, sinonimo di una miopia sociale ed esistenziale che ci riguarda in prima persona. Riportiamo a seguire uno stralcio della scheda artistica dello spettacolo e del laboratorio, poiché la Compagnia sta cercando non vedenti e ipovedenti per la preparazione dello spettacolo. Agli utenti che vorranno partecipare è richiesto l’impegno a seguire il laboratorio tutti i giorni: non servono particolari abilità, ma la volontà e il desiderio di far parte del progetto. Il laboratorio si svolgerà ogni giorno (orientativamente dalle 14 alle 19) dal 17 al 23 ottobre compresi (spettacolo il 23 sera); a chi fosse interessato dovrà comunicare il proprio nominativo alla segreteria UICI entro il prossimo 8 ottobre. Sperando l’iniziativa sia apprezzata da molti, attendiamo le vostre adesioni.
 
Scheda artistica: la Compagnia Berardi Casolari presenta “I Figli della Frettolosa”, testo e regia di Gabriella Casolari e Gianfranco Berardi con Gianfranco Berardi, Gabriella Casolari, Ludovico D’Agostino, Flavia Neri, Silvia Zaru e con il coro di attori non vedenti e ipovedenti nato di volta in volta dal laboratorio su piazza. Produzione Compagnia Berardi Casolari, Teatro dell'Elfo, Sardegna Teatro, Teatro della Tosse. “I Figli della Frettolosa” è uno spettacolo che affronta il tema della cecità e del significato più ampio che ha oggi la parola “vedere”. In un mondo ipereccitato dal bombardamento di immagini e suoni, che sempre più neutralizzano i nostri sensi forti, vista e udito, l'attenzione dell'individuo è sempre più distante dalla vera conoscenza dell’essere, dell’esistenza. Il punto di vista qui è allora quello di un cieco, di chi guarda ma non vede, percependo la realtà circostante in modo differente. La cecità è messa in scena allo stesso tempo come esperienza di vita reale, fisica, e come concezione metaforica, sinonimo di una miopia sociale ed esistenziale che ci riguarda in prima persona. Anche questa volta la riflessione sul contemporaneo parte dalle esperienze personali di Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari, dall’osservazione e dall’ascolto della realtà che li circonda ma, a differenza dei precedenti lavori, i ciechi in scena questa volta saranno molti. Bastoni bianchi e occhiali scuri, andatura traballante e movimenti timorosi, ma anche ostinazione, entusiasmo, desiderio di rivalsa: un coro di ciechi come emblema di umanità, allegoria di una società smarrita e insicura, mai arrendevole. Uno spettacolo che ha più il sapore di un evento speciale, che integra il lavoro del teatro alla vita della comunità, che mette insieme attori professionisti e cittadini comuni, vedenti o ciechi che siano, che miscela una struttura drammaturgica definita con i vissuti particolari dei diversi partecipanti.

Trailer spettacolo: https://www.youtube.com/watch?v=lc6QSHHPtN0&t=1s

Alle origini del progetto: Il Laboratorio – L’idea nasce da Gianfranco Berardi, attore e autore non vedente, e da Gabriella Casolari, attrice e autrice, che con la propria compagnia, in maniera reale e in maniera allegorica, utilizzano il tema della cecità e della mancanza come perno della propria poetica. Il progetto prende spunto da uno dei precedenti spettacoli della compagnia: “In fondo agli occhi” (regia di César Brie) in cui la cecità è affrontata in maniera tragicomica come malattia da cui è afflitto Gianfranco, del quale Gabriella si prende cura, e come metafora della condizione in cui viviamo e in cui vivono le giovani generazioni oggi. È proprio ricollegandosi a quest’opera e alle sue cifre espressive (comicità, ironia e poesia, autobiografico e universale) che il laboratorio intende sviluppare la sua ricerca.
 
L’intenzione è quella di condurre i partecipanti alla creazione di un atto unico in cui raccontare se stessi possa essere una maniera per raccontare il mondo e, al contempo, in cui raccontare la realtà che ci circonda possa essere il pretesto per conoscersi meglio. Di piazza in piazza l’indagine si svilupperà e modellerà sugli utenti e gli attori coinvolti, aggiungendo di volta in volta particolarità all’intero percorso. I nuovi elementi amplieranno lo spettro d’azione della ricerca e permetteranno di unire racconti autobiografici a narrazioni del contemporaneo, riflessioni personali a frammenti di grandi classici. In quei giorni si lavorerà a trasferire la partitura fisica (azioni ed immagini) del coro ai nuovi attori della realtà coinvolta e contemporaneamente si indagherà per cercare insieme agli stessi quei racconti in grado di rendere originale ogni volta il percorso, nel tentativo di costruire un’opera tragicomica in cui teatro e vita, finzione e realtà si fondano e confondano, si incontrino e scontrino per portare alla luce la nostra umanità. Gli allievi, partendo da piccole storie biografiche, affronteranno il tema della diversità, della crisi e della perdita, sia come racconto di un’esperienza personale fortemente caratterizzante, sia come metafora di una condizione esistenziale che oggi, sempre più sembra somigliare alla condizione esistenziale di un cieco (precarietà, instabilità, assenza di prospettiva).

Lo Spettacolo: ha debuttato per la prima volta nell'ottobre del 2019, e nasce a partire dai singoli laboratori realizzati di volta in volta in diverse città; affronta la questione della diversità, in particolare della cecità, e del senso che il “vedere” oggi ha, in un mondo iper-eccitato da un bombardamento di immagini e suoni che stanno alluvionando i nostri sensi forti: la vista e l’udito. Durante le numerose esperienze laboratoriali che Berardi Casolari hanno tenuto in giro per l’Italia in questi anni, gli artisti si sono resi conto che un coro composto da persone non vedenti, con i loro bastoni bianchi e i loro occhiali scuri, possono essere l’immagine più rappresentativa della nostra società. Da queste considerazioni è nato il desiderio di approfondire l’indagine con un progetto teatrale che si interroghi su tre domande: Cosa vedo oggi nel mondo che preferirei non vedere? Cosa non vedo più oggi nel mondo che vorrei tanto tornare a vedere? E soprattutto cosa vuol dire oggi vedere? 

"Un Giorno La Notte" 11-10-2021


“Un Giorno La Notte”
Il film di Michele Aiello e Michele Cattani, vincitore del premio "Giuseppe Folchi" come miglior documentario del 2021, sarà proiettato gratuitamente al cinema comunale Rosebud per portare sul maxi schermo l’emozionante storia del giovane gambiano Sainey.


L’ingresso è gratuito e possibile solo esibendo il Green Pass; è necessaria la prenotazione, che va fatta via e-mail all’indirizzo: info@cittasenzabarriere.re.it entro lunedì 11 ottobre.


Reggio Emilia. Martedì 12 ottobre 2021, alle ore 19:00, presso il cinema comunale Rosebud, in Via Medaglie d'Oro della Resistenza, 4 a Reggio Emilia, verrà proiettato il film "Un Giorno La Notte" di Michele Aiello e Michele Cattani, con l’auto-narrazione visiva di Sainey Fatty e l’audiodescrizione di Andrea Pennacchi, prodotto da ZALAB FILM.

L’evento è organizzato dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia con il supporto di Reggio Emilia Città Senza Barriere, Farmacie Comunali Riunite e Istituto Regionale “G. Garibaldi” per i Ciechi, in collaborazione con ZALAB e Arca di Noè.

"Un Giorno La Notte" è un film biografico sulla vita del ventenne Sainey, arrivato in Italia con la speranza di trovare una soluzione per la Retinite Pigmentosa di cui soffre. Dopo aver scoperto che anche qui non esiste una cura, è deciso a imparare più cose possibili per prepararsi alla cecità. In questo viaggio verso l’oscurità, Sainey incontra un nuovo amico e scopre la passione per un nuovo sport, il baseball. Così decide di filmare la sua storia in prima persona e di mostrare al mondo che bisogna reagire anche contro le difficoltà più grandi, finendo con il coinvolgere lo spettatore in un turbinio di relazioni umane, moti d’animo e conquiste silenziose.
A partire dalla quotidianità di Sainey e dal binomio auto-rappresentazione/rappresentazione, disabilità/normalità, impossibilità/possibilità, sogno/realtà, il pubblico avrà la speciale occasione di poter sperimentare la percezione degli stessi testimoni del film anche grazie alla scelta dei registi del formato 4:3.
Al termine della proiezione, i registi Michele Aiello e Michele Cattani, e il protagonista Sainey Fatty, saranno poi disponibili per domande e riflessioni. La serata sarà piacevolmente aperta dai saluti dell'Assessore alla Cultura del Comune di Reggio Emilia, Annalisa Rabitti.

L’ingresso è gratuito e possibile solo esibendo il Green Pass; è necessaria la prenotazione, che va fatta via e-mail all’indirizzo: info@cittasenzabarriere.re.it entro lunedì 11 ottobre, indicando i nominativi degli interessati e un recapito cellulare di riferimento per il tracciamento. A fronte della prenotazione verrà inviata risposta di conferma.
 
“Siamo molto felici di poter presentare a Reggio Emilia un film che ha già ricevuto vari riconoscimenti e che racconta una storia non solo di fragilità ma che tocca tematiche importanti quali l'immigrazione, l'integrazione, lo scambio tra pari, il valore aggregante dello sport. – dice Chiara Tirelli, Presidente dell’Uici di Reggio Emilia – Poterlo donare alla città, gratuitamente, grazie alla preziosa collaborazione di tutti i soggetti istituzionali e privati coinvolti, è per noi ulteriore motivo di soddisfazione. L’invito è di partecipare, perché ‘Un Giorno La Notte' è uno di quei film che ‘apre gli occhi’!”.

Si ricorda che è obbligatorio indossare la mascherina (chirurgica o FFP2) durante l’intera serata.
L’inizio della proiezione è fissato per le ore 19, ma per gli spettatori sarà possibile accedere in sala a partire dalle ore 18:30 occupando un massimo di 90 posti a sedere non consecutivi.
Il film sarà visibile nella versione audio-descritta a cura di Andrea Pennacchi per consentire a tutti i presenti, vedenti e non vedenti, di vivere un'esperienza inconsueta, peculiare e d’impatto. 

Giornata Mondiale della Vista 2021 - UICI RE 06-10-2021


Giovedì 14 ottobre 2021 ricorre la Giornata mondiale della Vista, durante la quale si ricorda e rimarca l’importanza della prevenzione della cecità.

Quest’anno, la Giornata vedrà affrontati i temi altamente innovativi della Telemedicina in Oftalmologia e le sue concrete possibilità di attuazione per lo sviluppo della prevenzione e della riabilitazione visiva.

A promuovere la Giornata è l’Agenzia Internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB), con la collaborazione e il coordinamento, sulle principali piazze d’Italia, delle Sezioni Territoriali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

A Reggio Emilia, la Giornata mondiale è l’occasione per continuare a diffondere cultura sul tema della disabilità visiva e la Sezione Territoriale dell’UICI di Reggio Emilia ha deciso, per la giornata di giovedì 14 ottobre, di effettuare controlli gratuiti presso l'ambulatorio oculistico di Corso Garibaldi n. 26, dalle ore 11:00 alle ore 15:30 su prenotazione al numero 0522 / 43 56 56, facendo presente che è necessario essere in possesso di Green Pass. Nella stessa giornata, verrà inoltre distribuito materiale informativo presso le Farmacie Comunali del Centro Storico, nonché presso lo studio oculistico della Dott.ssa Pantaleoni, presso il Centro Medico Gonzaga situato in Piazza I Maggio n. 13, a Guastalla.

Glaucoma, retinopatia diabetica e maculopatie rappresentano un insieme di patologie che, complessivamente, riguardano oltre tre milioni di italiani e quattrocento milioni di persone nel mondo.
L’informazione e la prevenzione sono un approccio vincente al fine di contrastare le malattie della retina e del nervo ottico. 

Graduatoria Progetto art.40 per l'assegnazione di n. 4 posti Servizio Civile 10-09-2021


Nell'allegato, la graduatoria relativa alle selezioni dei volontari da impiegare nel progetto di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e ciechi civili: Titolo Progetto: Autonomia Personale art. 40 – Reggio Emilia 2021

Graduatoria candidati

Sagra della Giareda 06-09-2021


Dal 4 all'8 settembre la Sezione UICI di Reggio Emilia sarà presente alla tradizionale "Sagra della Giareda" che si svolgerà nel centro storico di Reggio Emilia in Corso Garibaldi, Piazza Gioberti e Via Emilia Santo Stefano. Nel corso della festività religiosa che si svolge ogni anno per ricordare il miracolo della guarigione del sordomuto Marchino, si terrà una mostra mercato dell'artigianato artistico e dei mestieri tradizionali, funzioni liturgiche. La sezione Uici di Reggio Emilia partecipa con uno stand che potete trovare in Corso Garibaldi proprio davanti alla Basilica della Ghiara, con tante sorprese e una ricca pesca di beneficienza.

Bando Straordinario 2021 Servizio Civile Universale - Calendario colloqui di selezione 03-08-2021


Reggio Emilia, 03 agosto 2021
Bando Straordinario 2021 Servizio Civile Universale - Calendario colloqui di selezione

NOME PROGETTO: “AUTONOMIA PERSONALE ART. 40 -REGGIO EMILIA 2021”
Codice progetto: PTXSU0015721020050NXXX

Calendario colloqui selettivi:
Brandi Elena – mercoledì 25 agosto ore 15:00
Camellini Eleonora – mercoledì 25 agosto ore 15:45
Gallusi Antonio – mercoledì 25 agosto ore 16:30
Manto Tsasse Ines – mercoledì 25 agosto ore 17:15
Menini Gabriele –venerdì 27 agosto ore 10:00
Ramploud Stefano –venerdì 27 agosto ore 10:45
Salvati Gianluca –venerdì 27 agosto ore 11:30

I colloqui si svolgeranno in remoto attraverso la piattaforma Zoom.
Entro lunedì 23 agosto i singoli candidati saranno convocati a mezzo invito (link di accesso alla piattaforma) sulla propria e-mail personale fornita in sede di presentazione dell’istanza.
Ad accesso avvenuto, i candidati saranno invitati a mostrare il documento di riconoscimento.
Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile contattare i recapiti qui di seguito indicati:
email: uicre@uici.it - tel. 0522-435656

La pubblicazione del calendario HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenterà al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, sarà escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura.

Il Presidente Territoriale UICI
Dott.ssa Chiara Tirelli



Buoni Taxi e NCC 29-07-2021


Buoni TAXI/NCC

Fino al 30 novembre 2021, è possibile chiedere i buoni TAXI/NCC per la copertura del 50% del costo del viaggio.

Cosa sono i buoni
I buoni viaggio sono una misura di sostegno a cittadini fisicamente impediti, con mobilità ridotta, che facciano parte di nuclei famigliari particolarmente esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus Covid-19 o in condizioni di particolare bisogno, ai quali viene concessa la copertura del 50% dei costi di spostamento effettuati tramite taxi o servizio di noleggio con conducente (NCC).

Destinatari
Possono fare richiesta dei buoni Taxi e NCC con licenza rilasciata dal Comune di Reggio Emilia:
• persone che presentino condizioni di disabilità riconosciuta ai sensi della legge 104/1992 o con invalidità civile certificata pari ad almeno il 74%;
• persone con ridotta mobilità poiché affette da patologie mediche/cliniche che la limitano, che siano soggette a terapie salvavita o abbiano un’età uguale o superiore a 70 anni;
• persone facenti parte di nuclei familiari che si trovino in condizioni di disagio economico o che siano stati particolarmente penalizzati dalla crisi economica derivante dalla pandemia da Covid-19. In tali nuclei familiari sono ricompresi coloro che hanno subito una riduzione della capacità reddituale che deriva dal peggioramento della condizione lavorativa di uno o più componenti del nucleo. Tale peggioramento della condizione reddituale può derivare dalla cessazione o dalla riduzione dell’attività aziendale, dalla riduzione dell’orario di lavoro, dalla sospensione (per i dipendenti e autonomi), dal mancato rinnovo o dalla perdita del lavoro precario (lavoratori stagionali, lavoro a chiamata, ecc.); tale condizione viene ritenuta desumibile dai seguenti indicatori:
o valore dell'indicatore ISEE non superiore a € 13.500,00;
o reddito complessivo lordo percepito da tutti i componenti il nucleo familiare nel mese di aprile 2021 non superiore a € 1.100,00 e variato in diminuzione di almeno il 33% rispetto al reddito percepito nello stesso mese del 2019;
o in stato di disoccupazione/cassa integrazione
• donne in stato di gravidanza;
• donne che si spostino nella fascia oraria 22-06 per comprovate esigenze lavorative;
• personale sanitario operante in strutture sanitarie e socio sanitarie all’interno del comune e della provincia nel tratto casa-lavoro;
• studenti nel tragitto casa-scuola;
• persone che abbiano la necessità di recarsi presso un hub vaccinale, anche fuori dal territorio comunale.

Modalità di richiesta
Dal 28 luglio al 30 novembre 2021, è possibile richiedere i buoni Taxi e NCC. Le domande possono essere presentate esclusivamente online utilizzando la propria identità digitale SPID o la Carta d'Identità Elettronica, anche per conto di altri soggetti aventi diritto, o anche da più soggetti facenti parte del medesimo nucleo familiare qualora più di un componente sia singolarmente in possesso dei requisiti descritti.

Chiedi il buono Taxi e NCC
Per dubbi sulla compilazione della domanda è a disposizione il manuale in allegato a questa scheda. Per informazioni e supporto è possibile contattare gli sportelli sociali al numero 0522 585472 (lunedì-venerdì 8.30-12.30), oppure via email scrivendo a appuntamentisportellosociale@comune.re.it.

Le domande verranno analizzate ogni 15 giorni e verrano seguiti questi criteri di priorità:
• persone che non abbiano ottenuto altri sostegni pubblici (come descritto nel dettaglio all'interno della delibera n. 132/2021);
• persone che abbiano ottenuto altri sostegni pubblici;
• a parità di requisiti, in ordine cronologico di presentazione della domanda.

Come funzionano i buoni
A seguito della valutazione della domanda (che avrà cadenza quindicinale) il richiedente riceverà una email che comunicherà l’attribuzione o il diniego dei buoni.
I beneficiari aventi diritto saranno contattati telefonicamente da un operatore per concordare un appuntamento per il ritiro dei buoni presso uno degli sportelli sociali del Comune.
I buoni saranno erogati in formato cartaceo per un valore complessivo di 150€ (50€ per chi li ottiene in virtù della necessità di recarsi presso strutture sanitarie o hub per la vaccinazione anti-Covid 19), riuniti in blocchetti composti da buoni non nominativi di due tagli: € 3,50 e € 5,00 cadauno.
I buoni sono non cedibili e saranno immediatamente utilizzabili (dal possessore, anche accompagnato) per il trasporto su taxi o mezzi NCC reso da ditte abilitate e in possesso di apposita licenza, che abbiano aderito all’iniziativa, su tragitti che potranno anche svolgersi, in parte, fuori dal territorio comunale. Non possono essere utilizzati per il servizio di trasporto pubblico o per spostamenti con mezzi privati.
I buoni potranno essere utilizzati per coprire fino al 50% del costo del trasporto per un valore massimo di € 20 per ciascun viaggio effettuato (intendendo per viaggio la singola tratta effettuata con l’automezzo), entro e non oltre il 31/12/2021 (salvo diversi termini stabiliti con appositi provvedimenti normativi). La quota di spesa non coperta dai buoni viaggio dovrà essere saldata dall'utente direttamente al tassista/NCC.

--
Il Presidente Territoriale UICI
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Sezione di Reggio Emilia
Dott.ssa Chiara Tirelli



Iniziative di socializzazione per il benessere nella terza età Emilia-Romagna 2021 27-07-2021


INIZIATIVE DI SOCIALIZZAZIONE PER IL BENESSERE NELLA TERZA ETÀ EMILIA-ROMAGNA 2021

Il Consiglio Regionale dell’Emilia-Romagna propone per ogni Sezione un progetto concentrato su tre tipologie di azioni:

a) Riscoperta del corpo: attività motorie (ginnastica dolce, yoga, ecc.), minimo 5 partecipanti;

b) Riscoperta della città: attività ricreative, culturali e di socializzazione, minimo 10 partecipanti;

c) Riscoperta della tecnologia: attività di gruppo di approccio alle nuove tecnologie, minimo 5 partecipanti. 


Il Socio può aderire a una, due o a tutte e tre le iniziative. La partecipazione prevede il pagamento di una quota d’iscrizione pari a 10,00 Euro a persona per ogni attività che sarà raccolta dalla Sezione e richiesta in un secondo momento da questo Consiglio Regionale, contestualmente alla comunicazione delle date di realizzazione.

Ciascuna Sezione Territoriale potrà scegliere la giornata in cui realizzare le iniziative, tra quelle proposte di seguito:

a) attività motorie: martedì o mercoledì;

b) attività ricreative, culturali e di socializzazione: sabato o domenica;

c) attività di gruppo di approccio alle nuove tecnologie: lunedì pomeriggio o venerdì pomeriggio.

le adesioni alle attività previste dal progetto dovranno essere raccolte e comunicate al Consiglio Regionale entro il prossimo 10 settembre




Nell'allegato tutti i dettagli del Progetto

allegato

Progetto "Ri... Gioco la mia parte" 27-07-2021


"Ri… Gioco la mia parte"


L’allegato sotto riportato contiene la descrizione delle attività, metodi e tempi di realizzazione dei laboratori e delle attività previste dal progetto "Ri… Gioco la mia parte" suddivise per ciascuna sezione territoriale aderente.

Le adesioni al progetto vanno comunicate via mail al Consiglio Regionale entro il prossimo 31 agosto (ad eccezione dell’attività del laboratorio di Bologna per il quale le adesioni dovranno pervenire entro il prossimo 20 agosto),

Come previsto dal bando, la famiglia di appartenenza di ogni partecipante contribuirà al progetto con una quota fissa pari a € 5,00 l’ora per il numero di ore previste per l’attività prescelta, che sarà richiesta in un secondo momento, contestualmente alla conferma dei nominativi dei partecipanti e alla comunicazione delle date stabilite.

I progetti per le sezioni territoriali di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini sono tutti descritti nel documento allegato.

Restando a disposizione per ulteriori informazioni porgiamo cordiali saluti.

Il Direttore Regionale
Dott.ssa Chiara Tirelli

Scarica l'allegato

Corso di tecnologie assistive per ipovedenti 21-07-2021


Al fine di dare avvio alle attività previste dal progetto "Introduzione alle tecnologie assistive Reggio Emilia 2020" a partire dal mese di settembre, con la presente siamo a chiedere alle Sezioni Territoriali UICI di divulgare la presente informativa tra i propri Soci e raccogliere le adesioni entro il prossimo 31 agosto, comunicandole a questa Sede Territoriale I.Ri.Fo.R. scrivendo alla mail reggioemilia@irifor.eu. Nel caso le richieste superino i posti disponibili, si terrà conto della priorità nell’invio delle iscrizioni.

Come previsto dal bando dell’I.Ri.Fo.R. Nazionale, la partecipazione al corso prevede il pagamento di una quota d’iscrizione pari a 40,00 Euro che sarà richiesta in un secondo momento, contestualmente alla conferma dei nominativi dei partecipanti ed alla comunicazione del calendario delle attività.
Il Consiglio Territoriale I.Ri.Fo.R. di Reggio Emilia propone un corso finalizzato a consentire ai partecipanti di conseguire l’autonomia necessaria per gestire le funzionalità di base del PC con sistema operativo Windows 10 con tecnologie assistive, dello smartphone e delle piattaforme interattive online (come Zoom Meeting e Google Meet) e social network (quali Facebook, Instagram, ecc.).

OBIETTIVI
L’iniziativa vuole fornire ai partecipanti una buona autonomia e conoscenza degli strumenti tecnici ed informatici a disposizione, per poter utilizzare al meglio app, social e piattaforme on line; al contempo, si intendono trasmettere nozioni utili relativamente ai rischi derivanti da uno scorretto uso dei social, maggiormente frequentati dai giovani, per consentire loro un consapevole e corretto utilizzo degli stessi.

Il corso vuole quindi consentire a ciascun partecipante di:
• accrescere le proprie competenze tecniche per potenziare le autonomie;
• comprendere quali sono le piattaforme e i social che meglio si interfacciano ai software assistivi di sintesi vocale e ingrandimento utilizzati;
• acquisire maggiore consapevolezza sull’utilizzo delle piattaforme on-line;
• conoscere i rischi di uno scorretto utilizzo dei social;
• imparare ad utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione dagli smartphone.

DESTINATARI
I destinatari del progetto sono 12 ipovedenti, tra i quali anche ragazzi/e di età compresa tra i 12 e i 18 anni, già in possesso delle conoscenze minime di base sull’uso del computer e dello smartphone.

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ, METODI E TEMPI DI REALIZZAZIONE
Il corso, della durata di 18 ore per ciascun utente, sarà svolto a Reggio Emilia, presso l'Aula informatica dell'Istituto Regionale per i Ciechi G. Garibaldi sito in via Franchetti n. 7, suddividendo i partecipanti in due gruppi distinti ed omogenei (presumibilmente ragazzi e adulti, o utenti meno esperti e utenti più esperti). Verrà svolto tra settembre 2021 e dicembre 2021 (date da definire), con lezioni settimanali della durata di 4,5 ore ciascuna, per un totale di 4 lezioni per gruppo nella giornata di venerdì indicativamente dalle ore 14:30 alle ore 19:00.
I partecipanti lavoreranno in alcuni momenti in sottogruppi e in altri in modo autonomo ma in parallelo; le attività proposte saranno quindi equivalenti, ma adattate in base alle diverse necessità e competenze dei singoli.

Strumenti da utilizzare: PC desktop, laptop o tablet con Windows 10, screenReader Jaws o NVDA, Zoom-text e smartphone con sistema operativo IOS e/o Android.
Contenuti:

• Incontro 1: introduzione degli obiettivi del corso, illustrazione delle principali piattaforme on-line, verifica dell’accessibilità di ciascuna e del grado di compatibilità coi software utilizzati dai partecipanti (Zoom-text, Jaws, Nvda)
• Incontro 2: l’utilizzo consapevole dei social network, potenzialità e rischi
• Incontro 3: prove pratiche di utilizzo e gestione delle piattaforme e dei social, approfondimenti su richieste dei partecipanti, consegna di attività da svolgere individualmente (da considerare come prova pratica di riscontro delle competenze acquisite)
• Incontro 4: presentazione dell’utilizzo degli smartphone, indicazioni su come scegliere il proprio modello, quali caratteristiche deve avere in base alle proprie esigenze, prove pratiche di utilizzo, consegna attività da svolgere individualmente (da considerare come prova pratica di riscontro delle competenze acquisite); momento di confronto finale, compilazione questionario di gradimento dei partecipanti.

FIGURE PROFESSIONALI IMPIEGATE
L’incarico di docente sarà affidato a Michele Landolfo esperto tifloinformatico.

VERIFICA E MONITORAGGIO DELLE ATTIVITÀ
L’attività di monitoraggio procederà attraverso:
• verifiche in itinere dello stato di apprendimento;
• valutazione delle abilità e conoscenze dei partecipanti alla fine del corso.

Al termine delle attività sarà inoltre richiesta la compilazione di questionari di gradimento a cura dei partecipanti 

Corso per non vedenti - Introduzione alle tecnologie assistive Emilia-Romagna 2020 21-07-2021


"INTRODUZIONE ALLE TECNOLOGIE ASSISTIVE EMILIA-ROMAGNA 2020"

CORSO PER NON VEDENTI

Al fine di dare avvio alle attività previste dal progetto "Introduzione alle tecnologie assistive Emilia-Romagna 2020" il Consiglio Regionale Uici dell’Emilia-Romagna propone un corso finalizzato a consentire ai partecipanti di conseguire l’autonomia necessaria per gestire le funzionalità di base del PC con sistema operativo Windows 10 con tecnologie assistive, dello smartphone e delle piattaforme interattive online (come Zoom Meeting e Google Meet) e social network (quali Facebook, Instagram, ecc.).
Come previsto dal bando dell’I.Ri.Fo.R. Nazionale, la partecipazione al corso prevede il pagamento di una quota d’iscrizione pari a 80,00 Euro che sarà richiesta in un secondo momento, contestualmente alla conferma dei nominativi dei partecipanti e alla comunicazione del calendario delle attività.

OBIETTIVI
L’iniziativa vuole fornire ai partecipanti una buona autonomia e conoscenza degli strumenti tecnici ed informatici a disposizione, per poter utilizzare al meglio app, social e piattaforme on line; al contempo, si intendono trasmettere nozioni utili relativamente ai rischi derivanti da uno scorretto uso dei social, maggiormente frequentati dai giovani, per consentire loro un consapevole e corretto utilizzo degli stessi.
Il corso vuole quindi consentire a ciascun partecipante di:
• accrescere le proprie competenze tecniche per potenziare le autonomie;
• comprendere quali sono le piattaforme e i social che meglio si interfacciano ai software assistivi di sintesi vocale utilizzati;
• acquisire maggiore consapevolezza sull’utilizzo delle piattaforme on-line;
• conoscere i rischi di uno scorretto utilizzo dei social;
• imparare ad utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione dagli smartphone.

DESTINATARI
I destinatari del progetto sono 12 non vedenti, tra i quali anche ragazzi/e di età compresa tra i 12 e i 18 anni, già in possesso delle conoscenze minime di base sull’uso del computer e dello smartphone.

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ, METODI E TEMPI DI REALIZZAZIONE
Il corso, della durata di 24 ore per ciascun utente, sarà svolto a Bologna suddividendo i partecipanti in due gruppi distinti ed omogenei (presumibilmente ragazzi e adulti, o utenti meno esperti e utenti più esperti – per i quali potrà essere prevista anche la fruizione del corso in modalità a distanza). Verrà svolto tra settembre 2021 e dicembre 2021 (date da definire), con lezioni settimanali della durata di 6 ore ciascuna, per un totale di 4 lezioni per gruppo nella giornata di sabato indicativamente dalle ore 10:00 alle ore 17:00.
I partecipanti lavoreranno in alcuni momenti in sottogruppi e in altri in modo autonomo ma in parallelo; le attività proposte saranno quindi equivalenti, ma adattate in base alle diverse necessità e competenze dei singoli.

Strumenti da utilizzare: PC desktop, laptop o tablet con Windows 10, screenReader Jaws o NVDA, display Braille e smartphone con sistema operativo IOS o Android.

Contenuti:
• Incontro 1: introduzione degli obiettivi del corso, illustrazione delle principali piattaforme on-line, verifica dell’accessibilità di ciascuna e del grado di compatibilità coi software utilizzati dai partecipanti (Jaws, Nvda)
• Incontro 2: l’utilizzo consapevole dei social network, potenzialità e rischi
• Incontro 3: prove pratiche di utilizzo e gestione delle piattaforme e dei social, approfondimenti su richieste dei partecipanti, consegna di attività da svolgere individualmente (da considerare come prova pratica di riscontro delle competenze acquisite)
• Incontro 4: presentazione dell’utilizzo degli smartphone, indicazioni su come scegliere il proprio modello, quali caratteristiche deve avere in base alle proprie esigenze, prove pratiche di utilizzo, consegna attività da svolgere individualmente (da considerare come prova pratica di riscontro delle competenze acquisite); momento di confronto finale, compilazione questionario di gradimento dei partecipanti.

FIGURE PROFESSIONALI IMPIEGATE
L’incarico di docente sarà affidato a Sabato De Rosa, esperto tifloinformatico, iscritto all’albo I.Ri.Fo.R. dei docenti informatici per ciechi assoluti.

VERIFICA E MONITORAGGIO DELLE ATTIVITÀ
L’attività di monitoraggio procederà attraverso:
• verifiche in itinere dello stato di apprendimento;
• valutazione delle abilità e conoscenze dei partecipanti alla fine del corso.

Al termine delle attività sarà inoltre richiesta la compilazione di questionari di gradimento a cura dei partecipanti.


Convenzione Dentalcoop 07-07-2021


Certi di fare cosa gradita ai soci, informiamo della recente sottoscrizione di una convenzione con il Centro Odontoiatrico Dentalcoop, sito a Reggio Emilia in Via Largo Giambellino 2, telefono 0522-305583, che consentirà agli associati ed ai loro familiari di usufruire di tariffe agevolate erogate dalla struttura.

A seguire riportiamo lo stralcio della convenzione.

Per usufruire della convenzione i soci, i dipendenti ed i loro familiari di primo grado, la dovranno attivare tramite un codice univoco DB688404 che andrà inserito al momento della registrazione obbligatoria, da effettuarsi al sito www.dentalcoop.it/sorrisogold

Una volta registrati i propri dati, il soggetto riceverà alla mail indicata, la CARD SORRISOGOLD con inserito il codice a barre che dovrà essere esibito al momento della prima visita presso i centri odontoiatrici Dentalcoop, direttamente dal proprio smartphone o stampato su carta, unitamente alla tessera associativa debitamente rinnovata.
Nell'auspicio di aver messo a disposizione di non vedenti ed ipovedenti un altro importante servizio, confidiamo vogliate leggere con attenzione la proposta ed utilizzarla per le vostre esigenze quotidiane.

Il Presidente Territoriale Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Sezione di Reggio Emilia Dott.ssa Chiara Tirelli


CONVENZIONE TRA
DENTALCOOP SRL E Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Reggio Emilia

Con l’attivazione del presente accordo, tutti gli associati/dipendenti e loro familiari di primo grado dell’Associazione Convenzionata: Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Reggio Emilia, presentandosi presso una delle sedi DENTALCOOP aderenti all’iniziativa, potranno usufruire dei vantaggi qui di seguito elencati:

· prima visita odontoiatrica e consegna dell’eventuale piano di cura (con relativo preventivo), completamente gratuite;

· realizzazione di radiografia ortopanoramica gratuita (se richiesta del medico per permettere una diagnosi più precisa e completa);

· riduzione del 10% rispetto al prezzo di listino per qualsiasi tipo di cura o trattamento con possibilità di usufruire di Finanziamenti a Tasso Zero fino a 24 mesi;

· Seduta di Igiene Dentale Professionale ad un prezzo convenzionato di soli € 30,00 (anziché € 65,00);

· ulteriori vantaggiose modalità di pagamento personalizzate.

Resta inteso che la convenzionata Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Reggio Emilia rimane completamente estranea al rapporto contrattuale intercorrente tra i Destinatari e DENTALCOOP S.r.l., parimenti DENTALCOOP S.r.l. è estranea al rapporto giuridico intercorrente fra i Destinatari e l’Associazione.

Modalità Operative

Per poter usufruire dei vantaggi legati all’accordo in oggetto, i soci, i dipendenti ed i famigliari di primo grado dovranno:

1. Iscriversi al programma accedendo al portale www.dentalcoop.it/sorrisogold dopo aver inserito il seguente codice univoco: DB688404;

2. Scaricare la propria CARD SORRISO GOLD.

3. Prenotare la propria visita in una delle strutture Dentalcoop aderenti all’iniziativa;

4. Presentarsi all’appuntamento con la propria CARD SORRISO GOLD unitamente ad un documento d’identità.


Bando Servizio Civile 2021 28-06-2021


Servizio Civile Universale
presso l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti


PUBBLICATO IL BANDO SCU 2021 - per la selezione di 756 operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile universale per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili.

PRESENTA LA DOMANDA ENTRO le ore 15:00 del 30 Luglio 2021

È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il bando per la selezione di 756 operatori volontari da avviare in progetti di servizio civile universale per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili di cui all’art. 1 della legge n. 288/2002 e all’art. 40 della 289/2002.

I progetti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS offrono complessivamente 739 posti previsti in 72 progetti da realizzarsi su tutto il territorio nazionale.

COME PREVISTO DAL BANDO Il TERMINE PER LA PRESENTAZIONE è FISSATO ALLE ORE 15:00 DEL 30 LUGLIO 2021.

Per maggiori informazioni leggi l’AVVISO BANDO SCU e scegli il tuo progetto.

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Si ricorda che per presentare la domanda è necessario:

- lo Spid, se sei un cittadino italiano residente in Italia o all'estero (qui le istruzioni per richiedere lo SPID https://www.spid.gov.it/richiedi-spid);
- le credenziali da richiedere al Dipartimento, se sei un cittadino di un Paese appartenente all’Unione europea o uno straniero regolarmente soggiornante in Italia;
- un CV redatto sottoforma di autocertificazione (che riporta dunque la dicitura: "Il sottoscritto ... ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’articolo 76 del predetto D.P.R. n° 445/2000, sotto la propria responsabilità, dichiara ...") con allegato il documento di identità.
 
I requisiti per partecipare alla selezione sono indicati all’art. 2 del bando.

Si raccomanda una attenta lettura del Bando e della scheda sintetica del progetto per il quale ci si vuole candidare.

Dopo la scadenza del bando, verranno organizzati i colloqui per la selezione dei volontari.

I calendari di convocazione saranno pubblicati sui siti delle sedi dove faranno la selezione nella pagina dedicata al progetto cui si riferiscono. Tutti i candidati devono attenersi alle indicazioni fornite in ordine alle modalità, ai tempi e ai luoghi indicati e dovranno presentarsi al colloquio nella data prevista, salvo comunicazione alla Sede Territoriale del proprio impedimento, cui questa, verrà incontro con una soluzione alternativa (data di recupero o colloquio da remoto).

La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presenteranno al colloquio nei giorni stabiliti, senza giustificato motivo, saranno ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

Sottoscrizione convenzione con il Poliambulatorio Privato Centro Palmer Srl 08-06-2021


Certi di fare cosa gradita ai soci, informiamo della recente sottoscrizione di una convenzione con il Poliambulatorio Privato Centro Palmer srl, sito a Reggio Emilia in Via Gian Battista Isacchi 8, telefono 0522-792400, che consentirà agli associati ed ai loro familiari di usufruire di tariffe agevolate per le prestazioni mediche erogate dalla struttura.

A seguire riportiamo lo stralcio della convenzione ed in allegato la Brochure dei servizi ed il listino prezzi.

Per usufruire della convenzione il socio dovrà sempre esibire la tessera associativa UICI rinnovata per l'anno in corso e chiederne l'applicazione al momento della prenotazione del servizio.

Nell'auspicio di aver messo a disposizione di non vedenti ed ipovedenti un altro servizio fondamentale, confidiamo vogliate leggere con attenzione la proposta ed utilizzarla per le vostre esigenze quotidiane.

Il Presidente Territoriale UICI Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione di Reggio Emilia, Dott.ssa Chiara Tirelli


Convenzione per l'erogazione di prestazioni sanitarie in favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Reggio Emilia

CENTRO PALMER SRL, e Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti,
Premesso

- che il CENTRO PALMER SRL svolge attività di carattere sanitario da 36 anni sul territorio di Reggio Emilia, ha manifestato l’interesse a poter offrire un cluster di servizi sanitari rivolti all’Ente sopra indicato ed, avendo tutti i requisiti generali, ha offerto listino delle prestazioni debitamente costituito al fine di ottimizzare la propria offerta ai bisogni espressi dall’Ente

- che l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, dopo attenta valutazione, ritiene che il CENTRO PALMER SRL sia un soggetto idoneo ad erogare le prestazioni mediche previste dal piano sanitario rivolto ai propri associati e famigliari;

- che le parti hanno riconosciuto il comune interesse all’instaurazione di una collaborazione in tale senso;

- che, in proposito, le Parti hanno svolto una specifica trattativa finalizzata alla redazione della presente convenzione.

Tutto quanto sopra premesso, le parti stabiliscono quanto segue:

Oggetto del contratto e modalità di realizzazione

1) Le premesse costituiscono parte integrante della presente convenzione;

1.1) si allega a completamento della convenzione listino delle prestazioni garantite.

2) l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti affida al CENTRO PALMER SRL l'erogazione delle prestazioni sanitarie previste per i propri Associati e famigliari;

3) l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti potrà godere delle prestazioni erogate dal CENTRO PALMER SRL secondo quanto previsto dal Piano Sanitario a loro rivolto nel periodo di durata della convenzione;

4) l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti provvederà ad informare i propri Associati della stipula del contratto di convenzione con il CENTRO PALMER SRL condividendo l’offerta sanitaria a vantaggio dei propri Associati e famigliari, identificati in sede di visita tramite lo Stato di Famiglia o altri metodi che verranno condivisi tra le parti;

5) l’Associato, o suo famigliare, dovranno riferire all’atto della prenotazione di essere in possesso della convenzione, per garantire il diritto all’applicazione della tariffa decisa e sottoscritta tra le parti al momento della stipula del presente accordo.

Durata e diritto di recesso

La presente convenzione ha validità dalla data di sottoscrizione da parte dell’ultimo contraente e, in fase di prima applicazione, scadrà il 31/12/2021 con possibilità di rinnovo in forma scritta anche per l’anno 2022.

Ciascuna delle parti ha facoltà di recedere dalla presente convenzione, in qualsiasi momento, mediante comunicazione scritta notificata alla controparte con un preavviso di almeno 60 (sessanta) giorni.

Reggio Emilia, 19/05/2021

Scarica la brochure dei servizi
Scarica il listino prezzi

Sabato 22 maggio - Il viaggio: questo inconfessabile desiderio dell'umanità 19-05-2021


Sabato 22 maggio dalle ore 16,30 – 18,00 La sezione territoriale UICI di Reggio Emilia aderisce all'iniziativa promossa e organizzata dall’Istituto G. Garibaldi per Ciechi dal titolo: “Il Viaggio, questo inconfessabile desiderio dell’umanità” alla scoperta della differenza tra viaggiatore e turista (di luoghi accessibili) a cura di Benedetto Morini titolare dell’Agenzia Viaggi Naturalmente.

Morini, titolare dell’agenzia viaggi e guida turistica condurrà i partecipanti attraverso itinerari insoliti e luoghi accessibili. L’iniziativa è gratuita per un massimo di 25 partecipanti, la prenotazione è obbligatoria.

Per prenotarsi:
Istituto Regionale G. Garibaldi per i Ciechi, Paola Terranova
Tel. 0522 439305
e-mail: biblioteca@istitutociechigaribaldi.it

LEGO Braille Bricks, scrivere e costruire con i Lego Braille 11-05-2021


Con piacere portiamo all'attenzione degli amici questo lodevole evento condiviso anche con la Sezione Territoriale di Reggio Emilia dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, invitandovi a partecipare.

L’Istituto Regionale “G. Garibaldi” per i ciechi, in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi presenta un progetto lanciato dalla LEGO® Foundation per insegnare il Braille ai bambini non vedenti in maniera giocosa e divertente. Attraverso i mattoncini Lego tutti i bambini potranno sfidarsi a costruire ciò che la fantasia suggerisce loro e potranno imparare il codice Braille, un importante strumento di conoscenza per chi fa del tatto uno dei sensi più importanti.

PROGRAMMA:

- Chi era Louis Braille?
- Il codice Braille, una geniale invenzione!
- Presa visione dei principali strumenti per la scrittura in Braille
- Perché il gruppo Lego ha pensato di creare dei mattoncini con il Braille
- Prove tecniche di scrittura e costruzione coi lego braille bricks
- Condivisione dell'esperienza.

Entrando nel link potete trovare maggiori informazioni.
https://www.facebook.com/events/131795455638288/?ref=newsfeed

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO 06-05-2021


BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO
‘FORMAZIONE PER L’ASSISTENTE ALLA COMUNICAZIONE E PER L’AUTONOMIA PERSONALE DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ SENSORIALE’ A.A. 2020/2021

L’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, ai sensi del D.M. 270 del 22/10/2004, per l’A.A. 2020/2021, attiva il seguente Master Universitario:
Master Universitario di I livello in modalità FAD

FORMAZIONE PER L’ASSISTENTE ALLA COMUNICAZIONE E PER L’AUTONOMIA PERSONALE DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ SENSORIALE

Scadenza: 31 Maggio p.v. alle ore 12,30 – per massimo di 200 posti
Il link al MASTER è il seguente https://www.unimore.it/bandi/StuLau-Master.html
Il Master sarà strutturato in quattro moduli come di seguito riportato:
N. 4 Corsi di perfezionamento sulle disabilità sensoriali.
Scadenza: 31 Maggio p.v. alle ore 12,30 – per massimo di 200 posti

I link ai quattro CORSI DI PERFEZIONAMENTO sono quelli di seguito riportati:

• Corso di Perfezionamento (1) in “Approccio clinico alla disabilità sensoriale” --> https://www.unimore.it/didattica/sperfez.html?ID=3115

• Corso di Perfezionamento (2) in “Approccio abilitativo alle disabilità sensoriali uditive” --> https://www.unimore.it/didattica/sperfez.html?ID=3118

• Corso di Perfezionamento (3) in “Approccio abilitativo alle disabilità sensoriali visive” --> https://www.unimore.it/didattica/sperfez.html?ID=3117

• Corso di Perfezionamento (4) in “Disabilità sensoriali con problemi emergenti”.
https://www.unimore.it/didattica/sperfez.html?ID=3116

Profilo professionale che il corso intende formare
Il corso prevede l’acquisizione di un patrimonio di conoscenze di base relative alla conoscenza della rete dei servizi territoriali, degli elementi legislativi, delle istituzioni e dell’evoluzione dei servizi nonché degli elementi clinico diagnostici connessi alla cura e all’intervento riabilitativo. Il profilo professionale che si intende creare è quello di un esperto in cultura della disabilità, una persona, cioè, in grado di svolgere un intervento educativo insieme alle altre figure che ruotano attorno al soggetto con disabilità favorendone l’integrazione e l’apprendimento individuale. Si tratta, pertanto, di un esperto in grado di realizzare una buona relazione di aiuto con l’alunno con disabilità, in particolare con disabilità sensoriale.

Obiettivi formativi
Lo studente acquisirà un bagaglio di competenze specifiche che riguardano l’abilità nell’uso di strumenti comunicativi per l’apprendimento (LIS, Braille, CAA), nell’uso di metodi psicopedagogici e didattici specificatamente destinati ad alunni con disabilità sensoriale, anche quando essa è associata ad altre patologie, nella progettazione dell’intervento educativo speciale, considerata l’eziopatogenesi del quadro patologico ed il percorso rieducativo. Poiché spesso le disabilità sensoriali, se non diagnosticate in epoca precoce, potrebbero comportare difficoltà dell’apprendimento, è previsto l’inserimento nel programma anche di un nucleo significativo di ore di insegnamento su argomenti inerenti il riconoscimento e l’intervento in soggetti in età evolutiva con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (D.S.A.) o dello Spettro Autistico.

Durata e sede di svolgimento
Il master ha durata annuale. Le lezioni in presenza, se previste, si svolgeranno, dal mese di luglio 2021 fino al mese di giugno 2022, nelle giornate di Venerdì e Sabato, mattina e pomeriggio (l’eventuale calendario sarà reso disponibile sul sito); si terranno presso l’aula del Centro Interateneo Edunova, in Viale Allegri 13 – 42121 Reggio Emilia, se possibile. Tutte le attività saranno comunque erogate in modalità on line e fruibili per la visione in differita.
Le lezioni in modalità on-line saranno erogate sulla piattaforma dedicata e fruibili, dal mese di luglio 2021 e fino a giugno 2022, come da calendario di fruizione che sarà reso disponibile sul portale dedicato.

Il Master si concluderà con una prova finale per ogni modulo, nella modalità ‘Test a scelta multipla’ (4 risposte per ogni domanda, di cui solo una corretta); in caso di mancato superamento sarà consentita solo una seconda iscrizione all’appello. Gli appelli si svolgeranno dal mese di aprile 2022 al mese di giugno 2022; il calendario sarà pubblicato su ESSE3 e sulla piattaforma di erogazione dei contenuti. Le prove si svolgeranno in presenza presso le strutture didattiche della sede di Reggio Emilia, qualora sia consentito in base alla normativa vigente. In caso alternativo, le prove di esame saranno svolte ‘a distanza’.

Contributi di iscrizione
Due rate, per un totale di € 2.016,00, con le seguenti scadenze:
1 rata >> € 1.016,00 all’atto dell’iscrizione
2 rata >> € 1000,00 entro il 30 novembre 2021
Non sarà possibile effettuare stage o esami prima del pagamento dell’ultima rata. Gli uditori NON sono previsti.
Agevolazioni: non sono previste.

Ore complessive
1.500 ore (di cui 258 ore dedicate alle lezioni (frontali e on-line), 430 altra didattica, 300 ore di stage, 125 per la prova finale e 387 ore riservate allo studio individuale).

Scarica il bando in versione integrale  

Servizio del Libro Parlato: modalità operative 27-04-2021


Sperando di fare cosa gradita ai nostri lettori, riproponiamo l’articolo relativo alle modalità di fruizione del servizio di download del Libro Parlato, invitando gli interessati a contattare la sezione per richieste o maggiori informazioni. A seguito del processo di riorganizzazione del Servizio di download del Libro Parlato e della chiusura dei centri regionali di distribuzione, ricordiamo che gli utenti sono ora invitati a rivolgersi alla sezione UICI territorialmente competente per chiedere (in forma scritta) ed ottenere i testi. Il servizio è erogato gratuitamente e la sede consegnerà le opere su CD o, in alternativa, su ogni altro supporto fornito dall’utente stesso (ad esempio chiavetta USB o lettore Mp3); nel caso di persone impossibilitate a recarsi presso la sede nei giorni e negli orari previsti per il servizio, esso sarà comunque garantito, accogliendo le segnalazioni via e-mail o fax (non via telefono) ed evadendole a mezzo posta.

La fornitura degli audiolibri sarà effettuata nei tempi tecnici necessari alla lavorazione delle opere e comunque nel numero massimo di 10 download mensili per ciascun utente. La Sezione svolgerà anche attività di formazione e supporto agli utenti per renderli autonomi nel download delle opere prescelte: questa opportunità consente, infatti, agli utenti abilitati che ne facciano richiesta tramite il link http://www.libroparlatoonline.it/registrati, di scaricare sul proprio PC, via internet, tutte le opere del CNLP prodotte in standard Daisy o semplicemente in formato mp3.

Per accedere al Servizio, le persone interessate devono compilare una domanda di iscrizione redatta sull’apposito modulo fornito dalla sezione; le nuove iscrizioni saranno automatiche in caso di soci, mentre i non soci dovranno farne richiesta corredata da apposita certificazione medica rilasciata da una struttura pubblica attestante i requisiti di idoneità visiva. Confidiamo nel buon senso e nella collaborazione degli iscritti affinché il servizio possa soddisfare pienamente le esigenze di tutti.

Dona il tuo 5x1000 a UICI 15-04-2021


Anche per il 2021 la denuncia dei redditi potrà essere accompagnata dalla dichiarazione dei contribuenti di voler destinare parte della loro imposta sui redditi ad un ente titolato allo scopo, senza che ciò comporti maggiori oneri o spese. La nostra Sezione, ormai da alcuni anni, è accreditata presso l’Agenzia delle Entrate e può quindi essere scelta per ricevere tali contributi.

A tal fine, basterà indicare il codice fiscale 80002870352 nell’apposito spazio del modulo inserito nella denuncia; se pensi ci siamo meritati il tuo sostegno, ti invitiamo a compiere tale scelta e ti preghiamo di voler invitare anche familiari ed amici a fare altrettanto.

Ricordiamo che non è indispensabile presentare la denuncia dei redditi per poter destinare la quota del 5 per mille all’Associazione, è infatti anche possibile compilare solo il relativo modulo inviato a lavoratori e pensionati e consegnarlo presso un qualsiasi ufficio postale.

Considerati i tanti risultati ottenuti in questi anni dall’Unione, confidiamo nel vostro aiuto per poter continuare nel nostro impegno in favore delle persone non vedenti e ipovedenti.

Dona il tuo 5x1000 all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

Scegli di destinare il tuo aiuto, il tuo pensiero e la tua solidarietà a sostegno delle persone con disabilità visiva. La tua firma elimina i confini e amplia i miei orizzonti. Recita la campagna nazionale 2021 con l’immagine di un bimbo che sta camminando con l’ausilio di un bastone bianco, che anche noi quest’anno, come sezione territoriale di Reggio Emilia abbiamo condiviso.

Scegli di destinare il tuo aiuto, il tuo amore e la tua solidarietà a favore dei diritti delle persone con disabilità visive e plurime. Abbatti i confini, ridisegna nuovi orizzonti per raggiungere insieme a noi nuovi traguardi di inclusione e civiltà.

Vi ricordiamo che le scadenze fiscali 2020 in seguito all’emergenza Covid-19 prevedono anche quest’anno la proroga fino all’autunno e precisamente:
- 30 settembre 2020 per chi deve presentare il Modello 730 ordinario e/o precompilato. Quest’ultimo sarà reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate entro il 5 maggio;

- 30 novembre per chi deve usare il Modello Redditi 2020 (ex Modello Unico).

Perché donare il 5×1000 all’Unione Italiana ciechi e Ipovedenti

Il 5×1000 rappresenta da sempre un grande sostegno per l’U.I.C.I. che da cento anni promuove
l’uguaglianza dei diritti con passione, dedizione e tenacia per offrire a ognuno l’occasione di
vivere da cittadino tra i cittadini.

Istruzione, cultura, lavoro, ricerca, riabilitazione, mobilità e sport, sono parole chiave che si concretizzano con progetti rivolti a bambini, giovani, adulti e anziani che UICI eroga attraverso l’attività instancabile delle sue sezioni territoriali. 

Relazione morale 2020 09-04-2021


RELAZIONE SULL’ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ANNO 2020

Buongiorno, come ormai da anni, in questo periodo mi accingo a scrivere la relazione di quanto svolto dalla Sezione nell’anno passato; impegno solitamente complesso e faticoso, che rischia sempre di tralasciare qualcosa ed essere, allo stesso tempo, lungo e noioso per chi lo legge. Oggi più che mai risulta difficile mettere su carta quanto accaduto nel 2020, un anno che attendevamo con ansia per celebrare il Centenario di nascita della nostra Unione, con iniziative promosse su tutto il territorio nazionale, e che, invece, ci ha fatto conoscere gli effetti di una pandemia mondiale non ancora sconfitta, costringendoci a salutare prematuramente diversi soci, famigliari e conoscenti, stravolgendo completamente le nostre abitudini e limitando fortemente alcune libertà personali, oltre che le attività associative.

Il 2020 è stato l’anno nel quale il Congresso, che ha confermato Mario Barbuto alla Presidenza ed eletto il nuovo Consiglio Nazionale, si è svolto, per la prima volta nella storia, senza la presenza dei partecipanti, collegati a distanza dalle loro abitazioni o Sedi Territoriali; l’anno nel quale, a settembre, si è insediato il nuovo consiglio Regionale, che ha visto il ritorno di Stefano Tortini alla carica di Presidente. L’anno nel quale anche la nostra Sezione, durante l’assemblea dei soci, svolta a luglio (dopo ben due rinvii) nel rispetto delle disposizioni previste per limitare i contagi da Coronavirus, ha eletto il nuovo Consiglio Territoriale, che, nella sua seduta di insediamento, ha voluto dare piena fiducia alla Presidente uscente Chiara Tirelli per il suo terzo e ultimo mandato, nominando altresì vari soci quali referenti dei comitati e dei Gruppi di Lavoro, con lo scopo di rendere sempre più collegiali le decisioni sulla politica associativa e suddividere compiti e responsabilità.

Da rilevare che la segreteria, nonostante le molte difficoltà del periodo, ha sempre continuato a svolgere le sue attività in favore di soci e non soci, con la chiusura dell’ufficio solo per un breve periodo durante le settimane del lockdown di marzo ed aprile, ma sempre operativa a distanza e contattabile tramite telefono ed e-mail; da inizio maggio è ripreso anche il ricevimento del pubblico previo appuntamento, servizio mai più interrotto. Sebbene andata in pensione a fine 2019, Nicoletta Odorizzi ha continuato a rendersi utile durante tutto l’anno, supportando la dipendente Caterina Covezzi ed i dirigenti: la mole di lavoro svolta è infatti stata davvero notevole, tenuto conto anche che dal mese di marzo non si è più potuto contare sui volontari del servizio civile e nemmeno sui lavori socialmente utili assegnati dal Tribunale. Quanto realizzato è stato possibile grazie al tanto impegno ed alla preparazione specifica di personale e Dirigenti, coinvolti in processi di formazione continua su varie tematiche: alle circolari inviate dalla Presidenza Nazionale si sono aggiunti diversi seminari, riunioni on line e corsi di aggiornamento, tra i quali quelli relativi alla normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, al Servizio Civile Universale ed alle pratiche patronali, oltre che naturalmente alla normativa relativa al Covid-19.

Volendo trovare un lato positivo al venir meno di una dipendente, è che ciò ha ridotto sensibilmente i costi per il personale, nonostante nel 2020 siano diminuiti fortemente anche i ricavi derivanti dalle convenzioni per il recupero degli abiti usati e dalle tradizionali attività di raccolta fondi (quali cene, pesche, stand nelle sagre e nelle fiere, tombole, ecc.); grazie comunque alla buona riuscita della campagna delle uova di Pasqua e della Lotteria di S. Lucia, al finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’editoria speciale, alle somme ricevute dalla Presidenza Nazionale per il fondo di solidarietà e per il servizio di download del Libro Parlato, all’erogazione di due annualità dei contributi del 5 per mille, ad entrate straordinarie derivanti dalla vendita dell’immobile di via Fogliani e dalla partecipazione ad un bando regionale per l’erogazione di fondi ad associazioni che hanno operato nei mesi dell’emergenza sanitaria, il bilancio consuntivo si è chiuso con un cospicuo avanzo di gestione. Nel caso vi stiate chiedendo come tale avanzo sarà utilizzato, soddisfo subito e con piacere la vostra curiosità informando che il Consiglio neoeletto, oltre ad investire sulle risorse umane e partecipare ad una serie di appuntamenti formativi tenuti dalla Presidente nei mesi estivi, ha voluto proseguire nell’iter di sistemazione ed ammodernamento della sede iniziato nel 2019 con lavori sugli impianti e sulle attrezzature, programmando un importante intervento di ristrutturazione degli uffici che contempla la manutenzione dei balconi, la sostituzione dei serramenti esterni ed interni, delle ante dell’armadio a muro, dei cassonetti degli avvolgibili e dei battiscopa, per concludersi con la tinteggiatura di caloriferi, soffitti e pareti; i lavori, dopo vari mesi di progettazione e pianificazione, hanno preso avvio in questi giorni e proseguiranno per alcune settimane.

Ma facciamo un passo indietro: abbiamo iniziato il 2020 con le consuete attività di assistenza ai disabili visivi (patronali, fiscali, pensionistiche, informatiche, ecc.), quelle dell’ambulatorio oculistico, quelle di programmazione delle innumerevoli iniziative da svolgere nei mesi successivi, gli incontri dello “Sportello d’ascolto” per soci e famigliari, l’aggiornamento degli archivi, il rinnovo delle convenzioni in favore dei tesserati, la chiusura del bilancio dell’anno precedente, la predisposizione dei documenti per il Collegio dei Sindaci Revisori, per il Consiglio Territoriale e per l’Assemblea dei soci (inizialmente fissata per fine marzo), la ripresa del corso di Tango e delle visite a mostre e musei; abbiamo intrapreso nuove strade quali ad esempio gli incontri in sede del gruppo femminile e del gruppo sportivo, dai quali sono nate molte proposte, tra le quali diverse avviate (come il progetto “Cucina al buio”, la ginnastica articolare, le camminate al parco). Presto tutto questo si è dovuto bruscamente interrompere e per mesi ci si è dovuti occupare di leggere i continui Decreti emanati dal Governo e le Ordinanze della Regione, per comprendere come avremmo dovuto e potuto proseguire coi nostri servizi e dare risposta alle decine e decine di richieste di informazioni ed aiuto da parte degli iscritti, nonché riprogrammare, anche più volte, eventi ed iniziative che talvolta sono stati annullati definitivamente (come la “Settimana mondiale del Glaucoma”, le tombole per la “Festa della Donna” e per il Natale, le attività sensoriali presso alcune Scuole Materne, le cene al buio, la “Notte Viola”, il “Campo Lions, le fiere di Guastalla - “Piante e Animali Perduti” e S. Caterina - e di Reggio – San Prospero); ci si è dovuti confrontare con la necessità di riorganizzare il lavoro del personale e dei collaboratori con modalità a distanza differenti da quelle tradizionali, adattare gli spazi della segreteria ed acquistare il materiale e le attrezzature necessari per poter consentire l’ingresso del pubblico e l’accesso all’ambulatorio oculistico (rimasto inattivo per mesi), ripensare i contenuti e gli strumenti per garantire un’efficace comunicazione con soci e non soci, confrontarsi di continuo e sperimentare nuove forme di contatto tra Dirigenti e soci e tra soci fra loro, al fine di porre, anche solo parzialmente, rimedio all’isolamento nel quale si è stati costretti a rimanere per mesi.

Fortunatamente i mezzi e le idee non sono mancati: riunioni, consigli, incontri, corsi, seminari e quant’altro che eravamo abituati a svolgere in presenza, sono stati tenuti mediante l’utilizzo di diverse piattaforme digitali e/o telefoniche a distanza, che, se da un lato hanno comportato (e stanno tuttora comportando) uno sforzo notevole di utilizzo e adattamento, hanno dall’altro consentito non fossero completamente interrotte né le attività istituzionali né quelle formative, ludiche e ricreative, oltre ad aver potuto sfruttare le enormi possibilità derivanti dall’uso della rete internet e dei Social Network. Basti pensare, a tal proposito, al potenziamento del Sito web e della pagina facebook (anche per la promozione di campagne sponsorizzate quali quella del 5 per mille e quella di informazione sul Cane Guida - progetto comunicativo voluto dalla Sezione per celebrare il Centenario UICI, costruito grazie al supporto di alcune studentesse del Liceo Artistico Chierici e dell’Agenzia Audio Tre di Rimini, che ha portato alla realizzazione di un video, di un pieghevole e di una collana di foto e disegni per Facebook, a cui hanno partecipato i soci e i loro cani guida), all’utilizzo più frequente della mailing-list e dei messaggi di testo (SMS), all’inserimento nel notiziario mensile (nei vari formati già noti) di nuove rubriche di cucina, sport e turismo accessibile, alla creazione di numerosi gruppi Whatsapp dedicati al Consiglio Territoriale, ai referenti ed ai vari gruppi di lavoro (donne, genitori, giovani, sport, ecc.), che hanno iniziato a scambiarsi frequenti messaggi sugli argomenti più svariati (dando fra l’altro concretezza a diversi progetti, tra i quali, solo per citare i più rilevanti, ricordiamo il videoclip per gli auguri natalizi e le audioconferenze settimanali del comitato femminile), all’attivazione, per l’appunto, di stanze telefoniche virtuali, nelle quali i soci possono ritrovarsi e chiacchierare liberamente di qualsiasi tema standosene comodamente seduti sul divano di casa, per finire con l’intramontabile uso del telefono, fondamentale per raggiungere gli associati soli durante i primi mesi dell’emergenza Covid (allo scopo di raccogliere le loro necessità) e gli anziani nel periodo delle festività di fine anno, per fare loro gli auguri e un po’ di compagnia.

Tra le altre peculiarità dell’anno concluso vogliamo citare: l’iscrizione di 30 nuovi soci, il passaggio al sistema contabile di tipo privatistico anche per la Sede I.Ri.Fo.R., la distribuzione continua di mascherine protettive agli associati, la realizzazione di alcune attività sensoriali coi bimbi dei campi estivi di Rubiera e Scandiano, la gestione della pesca di beneficienza durante la “Sagra della Giareda”, l’effettuazione di controlli oculistici gratuiti presso l’ambulatorio sezionale in occasione della “Giornata mondiale della Vista” l’8 ottobre, i contatti con la Confcommercio per elaborare insieme un progetto di sensibilizzazione e formazione dei ristoratori, ovviamente rimandato al futuro così come la stesura di un progetto sulle arti proposto dall’Associazione Culturale “L’Artificio”, la firma di una convenzione con l’Università di Modena e Reggio Emilia finalizzata a far svolgere presso l’Unione tirocini curriculari a studenti laureandi, la consegna del sussidio biennale del Soroptimist Club di Reggio Emilia ad un socio minorenne, la partecipazione al seminario di Handimatica a novembre avente come tematica lo smart-working e la disabilità visiva; una ulteriore questione che durante il 2020 ha richiesto particolare attenzione da parte del Consiglio è stata quella legata alla possibilità, per gli associati, di spostarsi e svolgere le attività quotidiane fondamentali in autonomia e sicurezza, problematica aggravata dalle disposizioni sul distanziamento sociale e l’utilizzo limitato dei mezzi pubblici, risolta grazie alla sottoscrizione di un accordo di collaborazione con il Consorzio Taxisti Reggiani, che consente a tutti i non vedenti ed ipovedenti d’Italia di utilizzare i propri mezzi per il servizio di trasporto persone usufruendo di uno sconto in percentuale sulle corse a tassametro, nonché di un vero e proprio servizio di “consegna a domicilio” di spesa, farmaci, documenti, altri beni di consumo, presidi sanitari e qualsiasi altro ausilio.

Sul tema lavoro e formazione segnaliamo che sono stati costanti i contatti col Centro per l’Impiego Servizio Collocamento Mirato, due soci hanno frequentato il corso per centralinisti presso l’Istituto “Cavazza” di Bologna sostenendo di recente l’esame di abilitazione ed un socio si è iscritto alla nuova edizione del corso, un socio è stato avviato al lavoro come centralinista presso il carcere di Reggio Emilia, alcuni iscritti hanno preso parte a corsi professionali (anche a distanza) presso Enti di Formazione, si è concluso un tirocinio formativo e due percorsi sono stati attivati per altrettanti soci (uno in primavera ed uno in autunno) grazie al protocollo d’intesa firmato tra UICI, Consorzio Cooperativo Oscar Romero e FCR, attendiamo inoltre di conoscere le date di avvio di nuovi interventi per soci già valutati ad inizio 2020 e purtroppo bloccati dal Covid. In materia di mobilità e trasporti urbani, fatte salve le peculiarità del periodo già citate, persiste la necessità di vigilare costantemente sulla formazione del personale e sull’attivazione delle sintesi vocali sui mezzi, invitando i soci ad effettuare le opportune segnalazioni, qualora si riscontrino sospensioni del servizio o guasti agli impianti.

Con enormi sforzi organizzativi, molta professionalità da parte degli operatori coinvolti e le dovute precauzioni, sono state realizzate varie iniziative riabilitative promosse dalla nostra Sezione Territoriale e dal Consiglio Regionale I.Ri.Fo.R. in collaborazione con gli Istituti per Ciechi “Cavazza” di Bologna e “Garibaldi” di Reggio Emilia, tra le quali: i progetti di musicoterapia e di sostegno agli studi musicali per bambini e ragazzi con disabilità anche plurima, le attività riabilitative di intervento precoce, il campo estivo riabilitativo per ragazzi svolto in una fattoria didattica, i percorsi individuali di orientamento e mobilità per adulti, le iniziative di socializzazione per il benessere nella Terza Età, il progetto “Gioco la mia parte” per i ragazzi isolati dopo i lunghi mesi di chiusura delle scuole; già approvati ed in attesa di tempi più favorevoli alla loro realizzazione, progetti di sostegno alla genitorialità, percorsi sulle tecnologie assistive e le nuove iniziative di socializzazione per la Terza Età.

Le nuove tecnologie sono naturalmente venute incontro anche alle esigenze più istituzionali, consentendo che le Celebrazioni del Centenario UICI svolte a Genova fossero trasmesse su Slashradio, alla Presidente di rilasciare diverse interviste per la radio stessa e per le riviste edite dalla Presidenza Nazionale, nonché lo svolgimento a distanza di Consigli Territoriali, Regionali e Nazionali, Assemblee dei Quadri, seminari precongressuali e lavori congressuali, Commissioni e Comitati tematici e Tavoli Tecnici, non solo promossi dalla Presidenza Nazionale e dal Consiglio Regionale UICI e I.Ri.Fo.R., ma altresì dagli Enti Locali come Provincia e Comune e realtà pubbliche e private del territorio. Positivi sono stati i rapporti con la locale sezione U.N.I.Vo.C., mentre la FAND provinciale è purtroppo ancora ferma in attesa di un’auspicabile ripresa del suo ruolo di coordinamento. Molto intensi gli scambi con l’Azienda USL e l’INPS, anche se si è rilevato ancor più difficoltoso trattare con i vari uffici, a causa di procedure sempre più complesse e funzionari spesso in smart-working. Proseguita la partnership con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) ed instaurati nuovi rapporti con All Inclusive Sport e UISP, per promuovere e favorire la pratica sportiva delle persone con disabilità visiva. Confermate anche le buone relazioni con i Lions Club del Distretto che, anche nel 2020, hanno partecipato alla campagna delle uova di Pasqua e consentito alla Presidente di prendere parte ad alcune iniziative organizzate dai Leo Club (i giovani Lions), quali l’apertura dell’annata associativa tenutasi ad Argenta (FE) nel mese di settembre ed alcune conferenze aventi ad oggetto i cani guida ed il Centro Addestramento di Limbiate.

Una menzione particolare merita l’Istituto per Ciechi “Garibaldi”, sempre lieto di ospitare le nostre assemblee e i nostri eventi, ma al quale, per l’incontro di oggi, abbiamo purtroppo dovuto rinunciare in favore di una piattaforma on line decisamente meno conviviale, ma attualmente più sicura; contatti costanti si sono avuti anche durante l’anno passato, con l’obiettivo di dare supporto al Servizio di Consulenza Tiflopedagogica rivolto ai bambini ed ai ragazzi in età scolare, alle loro famiglie ed agli operatori del settore, progettare e realizzare attività formative e riabilitative rivolte agli utenti e scambiare materiale tiflodidattico, promuovere eventi culturali in occasione della “Giornata Nazionale del Braille”, senza dimenticare la complessa controversia legata al rinnovo del Consiglio di Amministrazione dell’Ente, giunta in questi giorni alla sua risoluzione con l’insediamento del nuovo organo direttivo. I gruppi di lavoro del progetto “Reggio Città Senza Barriere”, le cui modalità operative si sono adeguate alle disposizioni vigenti, continuano a vedere impegnati i nostri rappresentanti, nonostante restiamo ancora in attesa della conclusione dei lavori sui vecchi cantieri del Centro Storico con riferimento alla segnaletica a terra; tra gli interventi più significativi del 2020 ricordiamo: la riunione del Tavolo Barriere Architettoniche, l’incontro “Sport e Disabilità”, i confronti con il Criba per la condivisione delle metodologie di lavoro, la riunione ed il sopralluogo con i Dirigenti della Fondazione I Teatri di Reggio ed i tecnici del Criba avente ad oggetto i lavori di riqualificazione della Sala Verdi del Teatro Ariosto, la “Passeggiata senza barriere” in occasione del Festival dell’Architettura, i sopralluoghi in diversi punti del “Percorso Estense” oggetto degli attuali lavori di riqualificazione del Centro Storico (in particolare Via Ariosto, Porta Castello e Viale Umberto I).

Non mi resta che concludere questa lunga panoramica ringraziando coloro che hanno collaborato e sono stati vicini alla Sezione in un periodo così difficile per tutti, a partire dai Dirigenti Nazionali e Regionali, dai Consiglieri (vecchi e nuovi), dalla dipendente e dai collaboratori, dai Sindaci Revisori (che hanno terminato il loro incarico), dalla Dott.ssa Malori (che ha lasciato l’ambulatorio nel mese di marzo avendo vinto un concorso pubblico presso un’altra Azienda USL), dai volontari del Servizio Civile (fino a che sono stati in servizio), per finire con i soci, i famigliari e gli amici. Molti sono gli obiettivi raggiunti che andranno tutelati e molte ancora le battaglie da portare avanti: costante ed intenso il lavoro che aspetta i nuovi Dirigenti, per sostenere il quale ci auguriamo di poter contare sull’aiuto dei soci, dei coordinatori e dei referenti dei comitati e delle commissioni di lavoro, dei rappresentanti nel territorio ed in seno ad organi consultivi; solo così potremo superare una situazione che ha messo a dura prova ognuno di noi, ma alla quale l’Unione ha fatto fronte a testa alta, dimostrando tutta la sua forza e la sua compattezza a tutti i livelli territoriali. Cento anni di storia sono stati superati, ora non resta che prepararsi ad affrontare le sfide del futuro, in attesa di poterci nuovamente incontrare di persona e stringerci la mano.


Il Presidente Territoriale UICI
Dott.ssa Chiara Tirelli 


Contributi ex legge regionale 29/97 29-03-2021


Anche per l’anno 2021 valgono le previsioni della Legge regionale n. 29/97, che, al fine di limitare le situazioni di dipendenza assistenziale e per favorire l’autonomia, la gestione e la permanenza nell’ambiente domestico delle persone in situazione di handicap grave, prevede contributi finalizzati all’acquisto di strumentazioni, ausili, attrezzature e arredi personalizzati; le domande possono essere presentate al proprio Comune di residenza, o ad altro Ente a tal fine delegato, entro 12 mesi dall’effettuazione della spesa e comunque preferibilmente entro il mese di settembre, affinché la pratica possa essere valutata entro il 31 dicembre. 

Il richiedente, oltre alla domanda di contributo, dovrà allegare: copia della certificazione di cui al comma 3 dell'art. 3 della legge n. 104/92 che attesta la gravità dell'handicap, copia della documentazione della spesa già effettuata, copia della eventuale documentazione sulle caratteristiche tecniche e commerciali dell’attrezzatura, nonché una breve relazione del tecnico eventualmente interpellato in merito alla coerenza tra la soluzione proposta e la situazione di handicap. 

La modulistica da compilare può essere reperita sul sito http://www.emiliaromagnasociale.it
si precisa che le richieste sono comunque soggette alla presentazione della certificazione ISEE.

Convocazione assemblea ordinaria dei soci - 10 aprile 22-03-2021


CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI
Il Consiglio Territoriale della nostra sezione, nella sua ultima seduta, ha deliberato di convocare l’Assemblea ordinaria annuale dei Soci per sabato 10 aprile 2021, che si svolgerà in modalità a distanza tramite la piattaforma Zoom.

🔹La riunione è fissata in prima convocazione alle ore 14:00, in seconda convocazione alle ore 15:00 e sarà valida qualunque sia il numero dei soci presenti.

➡️ ORDINE del GIORNO
1) Verifica dei poteri
2) Elezione del Presidente e del Vicepresidente dell’Assemblea (nomina del Segretario)
3) Elezione dei Questori di sala
4) Lettura, discussione ed approvazione:
• della Relazione sull’attività svolta nell’anno 2020
• del Bilancio consuntivo per l’anno 2020
5) Comunicazioni della Presidenza nazionale e del Consiglio regionale
6) Nozze d’oro con l’Unione
7) Varie ed eventuali

➡️COME ACCEDERE
Per accedere alla piattaforma col proprio computer, tablet o smartphone occorre, prima di tutto, scaricare l’applicazione e registrarsi col proprio nome e cognome, poi cliccare sul link: https://zoom.us/j/95343855525; l’assemblea può essere seguita anche dal telefono chiamando il numero 02 00 66 72 45 e, appena la voce in inglese lo richiede, inserire l’ID riunione 953 4385 5525 seguito dal tasto cancelletto.
Ricordiamo che per attivare e disattivare il microfono la combinazione di tasti è *6 per chi usa il telefono, Alt + A per chi si collega tramite computer Windows e Command + Shift + A per chi si collega tramite computer Mac; per alzare ed abbassare la mano la combinazione di tasti è *9 per chi usa il telefono, Alt + Y per chi si collega tramite computer Windows e Option + Y per chi si collega tramite computer Mac.

➡️IMPORTANTE
Tutti i soci potranno partecipare all’assemblea, ma il diritto di parola e di voto spetterà ai soli iscritti in regola con il tesseramento 2021.

Rilascio modelli CU e OBISM 16-03-2021


Ricordiamo a tutti i lettori che l'INPS, con circolare n. 32 del 2013, ha disposto la fornitura telematica della certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (CU) e del modello ObisM a tutti i pensionati, revocando la spedizione a domicilio, con lo scopo di abbattere tempi e costi di invio. I documenti possono pertanto essere scaricati direttamente dal sito internet dell’INPS www.insp.it dopo essersi registrati ed aver ottenuto un codice personale (PIN), o possono essere richiesti ad un patronato o ad un CAF; a tal proposito, quali collaboratori di patronato, tutte le Sezioni UICI possono fornire i modelli CU e ObisM direttamente al richiedente previa sottoscrizione originale del mandato di assistenza. Inoltre, per venire incontro a coloro che non utilizzano il canale telematico, è stato mantenuto il numero verde 800.43.43.20 dedicato alla richiesta di spedizione del CU al proprio domicilio, che funziona mediante la comunicazione del codice fiscale dell’interessato.

Concessione speciale terza e Carta Blu 16-03-2021


Informiamo i nostri lettori che Trenitalia ha esteso i vantaggi della “Carta Blu” anche alle persone disabili visive, che così si affiancano, senza sostituirli, agli ormai noti benefici della cosiddetta “Concessione terza”, ottenibili tramite il consueto tesserino (modello 28C). Poiché questa novità ha creato un po’ di confusione, forniamo di seguito gli elementi utili a fare chiarezza:

1. il modello 28/C rimane valido con i benefici di prima, sia per il viaggio singolo sia per quello con accompagnatore e il suo rilascio gratuito spetta alle Sezioni Territoriali dell’UICI; tale rilascio, per i non soci o per coloro che non sono in regola con il tesseramento, può avvenire solamente dietro presentazione di documento personale in corso di validità e del verbale di prima istanza del riconoscimento della disabilità visiva. Ricordiamo che il modello 28C prevede, per la sola parte chilometrica e non per le altre componenti del biglietto (esempio supplemento intercity o alta velocità), se accompagnati, il rilascio di due biglietti al prezzo di uno, oppure, se la persona con disabilità visiva viaggia sola, il rilascio di un biglietto scontato del 20%;

2. la nuova carta blu viene rilasciata dagli uffici assistenza, o, se non presenti, dalle biglietterie ferroviarie; vale solamente per i viaggi con accompagnatore, comprende anche tutte le voci dei biglietti freccia, esclusa la prenotazione. La Carta Blu è gratuita e valida cinque anni e consente di far viaggiare gratuitamente l’accompagnatore (per viaggiare senza accompagnatore conviene quindi il modello 28C): per i viaggi sui treni Intercity, Intercity Notte, Frecciabianca, Frecciargento e Frecciarossa, in 1^ e in 2^ classe, nei livelli di servizio Business, Premium e Standard e nei servizi cuccetta o vagone letto, viene rilasciato un unico biglietto Base al prezzo intero, valido per il titolare e il suo accompagnatore; nel caso di treni regionali viene rilasciato un unico biglietto a prezzo intero a tariffa regionale o tariffa regionale con applicazione sovraregionale, valido per due persone. Con la Carta Blu sono esclusi dalle riduzioni il livello di servizio Executive e le vetture Excelsior; per i viaggi sui treni nazionali, se il titolare della Carta Blu è un bambino fino a 15 anni non compiuti, il biglietto viene emesso con lo sconto del 50% e l’accompagnatore – che deve essere maggiorenne – viaggia sempre gratuitamente. Per ottenere la carta blu occorre presentare: fotocopia verbale di cecità, fotocopia documento di identità personale in corso di validità, modulo “Carta Blu” debitamente compilato e sottoscritto dal richiedente. Nel caso si presentino problemi presso le biglietterie, occorre inviare una segnalazione, tramite la Sezione UICI di appartenenza, alla Sede Centrale affinché possa intervenire presso l’apposito ufficio di Trenitalia.

Convocazione colloqui Servizio civile universale 05-03-2021


Servizio Civile - date e orari colloqui

Si comunica che, a partire dal 15/03/2021 si terranno i colloqui selettivi relativi al bando in oggetto, adottando la modalità da remoto (online).

I colloqui selettivi saranno realizzati, nelle date e negli orari indicati nel calendario di convocazione che trovate nel link sotto riportato alla voce

“Verifica data e ora del tuo colloquio di selezione!”
Visualizza il Calendario qui: https://www.uiciechi.it/serviziocivile/Calendario_Selezione.pdf

I singoli candidati saranno convocati a mezzo invito (link di accesso alla piattaforma) sulla propria e-mail personale fornita in sede di presentazione dell’istanza.
Ad accesso avvenuto, in ordine di convocazione i candidati saranno invitati a mostrare il documento di riconoscimento e, uno alla volta, invitati a sostenere il colloquio. Tutta la procedura sarà processata dai report prodotti dalla piattaforma.

La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenterà al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo sarà escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura.

Accedendo al link sotto riportato potrete conoscere tutte le modalità e dettagli di svolgimento.

https://www.uiciechi.it/serviziocivile/index.asp

Settimana mondiale del Glaucoma 2021 03-03-2021


SETTIMANA MONDIALE DEL GLAUCOMA

Reggio Emilia aderisce alla campagna di prevenzione con screening gratuiti e informazione specifica.

Dall’8 al 15 marzo l’attenzione torna a focalizzarsi su una delle malattie degenerative che colpisce solo in Italia oltre un milione di persone ed è fra le prime cause di cecità nel mondo: il glaucoma. Come ogni anno, in Italia, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti in collaborazione con la IAPB Italia Onlus (Sezione Italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità) promuove e organizza una serie di iniziative a favore della sensibilizzazione e della prevenzione.

La Sezione Territoriale UICI di Reggio Emilia partecipa alla campagna informativa, che quest’anno, date le misure di contenimento alla pandemia, verrà veicolata prevalentemente sui social, offre inoltre, a coloro che ne faranno richiesta, controlli gratuiti presso l’ambulatorio oculistico della sede, in Corso Garibaldi n° 26, da lunedì 8 marzo.

“Come sempre la nostra Sezione Territoriale UICI è in prima linea nell’attività di sensibilizzazione sul tema: il glaucoma, infatti, è una delle patologie per le quali la prevenzione risulta di fondamentale importanza, dato che le conseguenze di questa malattia possono essere scongiurate se viene diagnosticata e curata tempestivamente. – afferma Chiara Tirelli, Presidente della Sezione UICI di Reggio Emilia. – La campagna di screening, offerta gratuitamente alla cittadinanza, comprende una visita oculistica con misurazione della pressione oculare, esame non invasivo e assolutamente indolore, ma fondamentale nell’individuazione del glaucoma. Tutti coloro che desiderano cogliere l’occasione possono farlo contattando i nostri uffici, perché un controllo può fare la differenza”.

Per aderire allo screening gratuito è necessario prenotarsi al numero di telefono 0522435656

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.uicre.it

Il glaucoma è una malattia degenerativa quasi sempre bilaterale che colpisce il nervo ottico; nella maggior parte dei casi è dovuto a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista accompagnati da riduzione del campo visivo (si restringe lo spazio che l’occhio riesce a percepire senza muovere la testa) e da alterazioni della papilla ottica (detta anche testa del nervo ottico).

Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave. È necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali: età, famigliarità, miopia elevata, terapie protratte con farmaci cortisonici.  

Uova di Pasqua 2021 18-02-2021


Cari amici, stiamo già pensando alla Pasqua!
Tenuto conto del successo riscontrato negli scorsi anni da questa iniziativa, eccoci all’avvio della campagna di distribuzione delle uova di cioccolato pasquali. Chi volesse fare le proprie prenotazioni o aiutarci nella distribuzione raccogliendo gli ordini di familiari, amici e colleghi di lavoro, può contattare la sezione.
Anche quest’anno sono disponibili, fino ad esaurimento scorte e con un contributo di 10 euro, uova di cioccolato al latte o fondente e campane di cioccolato fondente del peso di 500 grammi. Il ritiro può essere fatto presso la sede in Corso Garibaldi n° 26 a Reggio Emilia.

Per prenotazioni scrivere a uicre@uici.it
Per avere maggiori informazioni telefonare al numero 0522-435656

Vi ringraziamo sin d’ora per l’aiuto!

Campagna Soci Sostenitori 2021 08-02-2021


Come già da alcuni anni, seguendo le direttive impartite dalla Presidenza Nazionale, a dicembre scorso ha preso avvio la nuova campagna di reperimento soci sostenitori per l’anno 2021, con lo scopo di individuare persone che, non avendo i requisiti per essere soci effettivi, siano disposte a dare il loro contributo, in tempo o in denaro, a sostegno delle molte attività svolte dall’Unione in favore dei disabili visivi. La sezione ha già ricontattato coloro che sono stati soci sostenitori in passato e che stanno rispondendo numerosi, ma confidiamo sempre nella collaborazione di tutti per individuare e segnalare familiari, amici e conoscenti disposti a darci una mano; a tutti coloro che aderiranno alla campagna sarà consegnata un’apposita tessera di socio sostenitore, che consentirà di usufruire di tutte le convenzioni riservate ai soci effettivi, riportate nelle pagine seguenti.

Progetto Accompagnamento pazienti fragili 08-02-2021


Al fine di garantire la migliore accessibilità all’Arcispedale S. Maria Nuova da parte degli utenti portatori di handicap che debbano recarsi in autonomia ad effettuare esami diagnostici e prestazioni ambulatoriali prenotate, è attivo in via definitiva un servizio di accompagnamento presso i reparti e servizi dell’Azienda Ospedaliera. Il paziente fragile che avrà fissato un appuntamento per visita o esame potrà prenotare il servizio di accompagnamento chiamando il numero di telefono della Centrale Trasporti 0522-296644 dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00; il sabato dalle ore 8:00 alle ore 12:00. Durante la telefonata, l’utente dovrà specificare il giorno e l’orario della visita, con quale mezzo di trasporto (pubblico o privato) si recherà all’ospedale e l’eventuale necessità di ausili come la sedia a rotelle. Il punto di incontro con il paziente che raggiunga l’ospedale con mezzo pubblico (bus o taxi) sarà la pensilina dell’autobus che si affaccia su viale Risorgimento (davanti all’ingresso principale della struttura). In questo caso l’utente dovrà specificare per telefono su quale lato della strada (direzione città o direzione montagna) si troverà. Chi arriverà con mezzo privato dovrà recarsi presso la camera calda programmati al piano –1 del monoblocco ospedaliero (percorso accessibile dalla viabilità di ingresso, seguendo le indicazioni per Trasporti Assistiti). L’operatore telefonico fisserà con il paziente prenotante un appuntamento per l’accompagnamento con 30 minuti di anticipo rispetto all’orario della prestazione sanitaria programmata per permettere all’accompagnatore ospedaliero di recarsi sul luogo dell’incontro. Tutti gli appuntamenti saranno registrati su apposito modulo informatico gestionale in dotazione alla Centrale Trasporti e produrranno una lista giornaliera delle prenotazioni. Onde evitare dispersione di tempo ed energie da parte degli operatori sono previsti due diversi accorgimenti tesi a ottimizzare l’offerta del servizio:

1) mobilitazione dell’operatore solo dopo conferma telefonica di arrivo dell’utente nell’area ospedaliera nel luogo e nell’ora concordati in fase di prenotazione;

2) comunicazione telefonica alla Centrale trasporti da parte dell’utente per l’accompagnamento all’esterno dell’ospedale al termine della visit

Importi di pensioni e indennità per l'anno 2021 01-02-2021


Si rende noto che con Circolare INPS n. 148 del 18 dicembre 2020 - Rinnovo pensioni 2021 - sono stati resi noti gli importi delle prestazioni a carattere assistenziale a favore dei ciechi civili, degli invalidi civili e dei sordi per l’anno 2021. Gli importi delle prestazioni a favore dei ciechi civili categoria INVCIV (pensioni e indennità) risultano i seguenti:

Limite di reddito personale lordo annuo per il diritto alla pensione: Euro 16.982,49;

Pensione per i ciechi assoluti maggiorenni ricoverati gratuitamente a carico del SSN, e i ciechi parziali ventesimisti minorenni e maggiorenni: Euro 287,09;

Pensione per i ciechi assoluti maggiorenni non ricoverati: Euro 310,48;

Limite di reddito personale annuo per gli ipovedenti gravi (decimisti) con solo assegno a vita a esaurimento: Euro 8.164,73;

Assegno a vita a esaurimento: Euro 213,08;

Indennità di accompagnamento per ciechi assoluti: Euro 938,35;

Indennità speciale per ciechi parziali: Euro 213,79.

Si ricorda che le indennità speciale e di accompagnamento sono indipendenti dai redditi. I titolari di prestazioni INVCIV in attesa di revisione conservano tutti i diritti acquisiti in materia di benefici, prestazioni e agevolazioni di qualsiasi natura; pertanto, per le prestazioni a favore di invalidi civili, ciechi civili e sordi, per le quali nell’anno 2021, risulti memorizzata nel database una data di revisione sanitaria, il pagamento è comunque impostato anche per le mensilità successive alla data di scadenza della revisione, senza che la Commissione sanitaria abbia ancora provveduto alla convocazione a visita. I neomaggiorenni titolari di indennità di accompagnamento e di comunicazione non sono sottoposti a nuova visita al compimento del 18esimo anno di età; le relative pensioni INVCIV verranno concesse in automatico, previa presentazione della dichiarazione reddituale AP70 da parte del soggetto cieco totale o invalido civile al 100 per cento, al compimento della sua maggiore età, per la verifica dei limiti reddituali. Inoltre, i pagamenti dei trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento, le rendite vitalizie dell’INAIL vengono effettuati il primo giorno bancabile di ciascun mese o il giorno successivo se si tratta di giornata festiva o non bancabile, con un unico mandato di pagamento, fatta eccezione per il mese di gennaio nel quale l’erogazione viene eseguita il secondo giorno bancabile. Il testo della circolare INPS, completo di Tabella Rinnovo pensioni 2021, è consultabile sul sito www.inps.it.

Tesseramento e semplificazione per i soci 01-02-2021


Si ricorda a tutti i soci, ed a coloro che vogliono diventarlo, che ha preso avvio la campagna di tesseramento per l’anno 2021 ed è quindi possibile rinnovare la propria iscrizione, o effettuarla per la prima volta, recandosi personalmente presso la sede in Corso Garibaldi n. 26, sottoscrivendo l’apposito modulo per la richiesta di delega sulla pensione ricevuta dall’INPS, effettuando un bonifico od utilizzando un bollettino di conto corrente postale precompilato che può essere richiesto in sezione e che è stato inviato nei giorni scorsi a casa di quei soci che normalmente ne usufruiscono; anche per il 2021 la quota è pari a € 49,58. Sarà cura dell’ufficio predisporre la ricevuta del versamento effettuato e consegnare od inviare il nuovo bollino da apporre sulla tessera. Cogliamo l’occasione per ricordare che anche i soci già in regola col tesseramento dell’anno in corso possono sottoscrivere il modulo per la delega sulla pensione, semplificando così l’operazione di rinnovo dei prossimi anni, vedendosi recapitare al domicilio il nuovo bollino già nel mese di gennaio senza ulteriori adempimenti. Sottolineiamo quanto il pagamento della quota annuale sia importante per mantenere efficiente il livello dei servizi offerti, oltre che consentire agli iscritti di usufruire delle tante agevolazioni e convenzioni stipulate dall’associazione a favore dei suoi soci e sostenitori (servizi di patronato, servizi fiscali, servizi assistenziali, partecipazione a corsi e attività formative di varia tipologia, gite e visite guidate, scontistiche varie, ecc.); contiamo quindi sull’aiuto e la sensibilità di tutti voi, anche per coinvolgere amici e conoscenti.

Bando selezione Servizio Civile Universale 07-01-2021


Servizio civile Universale
Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale

Servizio civile Universale
Programma di intervento
Nuove generazioni per l’informazione il sostegno e l’inclusione sociale

PRESENTA LA DOMANDA ENTRO LUNEDÌ 15 FEBBRAIO 2021


È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, il bando per la selezione di 46.891 operatori volontari da avviare al servizio civile nell’anno 2021.

Quest’anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS offre complessivamente 978 posti in 7 progetti da realizzarsi su tutto il territorio nazionale Italia. Il BANDO scade alle ore 14.00 del 15 febbraio 2021 (TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE).


LA DOMANDA

Nella sezione PROGRAMMA E PROGETTI trovi informazioni sul programma d’intervento approvato dal Dipartimento nonché pubblicati i 7 PROGETTI dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS.

La domanda di partecipazione è presentabile esclusivamente online attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Ricorda che per presentare la domanda ti occorrerà:

– lo Spid, se sei un cittadino italiano residente in Italia o all’estero (qui le istruzioni per richiedere lo SPID https://www.spid.gov.it/richiedi-spid);

– le credenziali da richiedere al Dipartimento, se sei un cittadino di un Paese appartenente all’Unione europea o uno straniero regolarmente soggiornante in Italia (qui la procedura);

– un CV redatto sottoforma di autocertificazione (che riporta dunque la dicitura: “Il sottoscritto … ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’articolo 76 del predetto D.P.R. n° 445/2000, sotto la propria responsabilità, dichiara …”) con allegato il documento di identità: per preparare al meglio il tuo curriculum vitae, sulla base dei criteri di selezione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, consulta la pagina dedicata alle SELEZIONI o chiedi informazioni alla Sede Territoriale che vedi indicata nella pagina del progetto di tuo interesse!

Inoltre:

– devi aver tra i 18 e i 29 anni non compiuti;

– non devi aver ricevuto condanne;

– non devi appartenere alle forze di polizia o ai corpi armati;

– non devi aver già prestato il servizio civile nazionale/universale o averlo interrotto.

Si raccomanda una attenta lettura del Bando e della scheda sintetica del progetto per il quale ci si vuole candidare.


I COLLOQUI DI SELEZIONE

Dopo la scadenza del bando, verranno organizzati i colloqui per la selezione dei volontari. I calendari di convocazione saranno pubblicati su questo sito nella pagina dedicata al progetto cui si riferiscono. Tutti i candidati devono attenersi alle indicazioni fornite in ordine alle modalità, ai tempi e ai luoghi indicati e dovranno presentarsi al colloquio nella data prevista, salvo comunicazione alla Sede Territoriale del proprio impedimento, cui questa, verrà incontro con una soluzione alternativa (data di recupero o colloquio da remoto).

La pubblicazione del calendario sul sito HA VALORE DI NOTIFICA DELLA CONVOCAZIONE ed i candidati che, pur avendo presentato la domanda, non si presenteranno al colloquio nei giorni stabiliti, senza giustificato motivo, saranno ESCLUSI DALLA SELEZIONE per non aver completato la relativa procedura.

Per prepararsi ai colloqui, si consiglia vivamente di prendere visione del sistema di selezione adottato dall’Unione Italiana dei Ciechi.

Nella stessa pagina è scaricabile il CV formato europeo, da allegate alla Domanda On Line ed utile per elencare nel dettaglio le proprie esperienze ed i titoli di studio.


LE GRADUATORIE

Espletati i colloqui, le graduatorie verranno sempre pubblicate nella pagina del progetto a cui si riferiscono e sono da intendersi “provvisorie” fino all’approvazione definitiva da parte del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale.

Tutti i candidati risultati “Idonei selezionati” saranno istruiti sull’avvio del loro progetto mentre i candidati risultati “idonei non selezionati” verranno contattati, in ordine di punteggio, qualora un posto rimanesse vacante.



PROGRAMMA E PROGETTI

Ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde a 4 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda uno specifico ambito di azione «Sostegno, inclusione e partecipazione delle persone fragili nella vita sociale e culturale del Paese» individuato tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale.

I nostri progetti hanno la durata di 12 mesi e una modalità d’impiego che prevede un monte ore annuo di 1.145 per un max di 25 ore di servizio settimanale.

Il volontario che prenderà servizio, stipulerà un contratto con il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile e riceverà da questo direttamente un trattamento economico mensile di Euro 439,50. È inoltre previsto il rilascio a conclusione del servizio di un attestato di espletamento del Servizio civile riconosciuto da un ente terzo.

Tutti i progetti inclusi nel programma di intervento prevedono una riserva di posti in favore di Giovani con Minori Opportunità (ragazzi che hanno un basso reddito) e l’opportunità di partecipare a un periodo di Tutoraggio nell’ambito del servizio da svolgere: un percorso di “accompagnamento” nel mondo del lavoro dove il tutor preposto illustrerà i canali di accesso al mondo del lavoro e mostrerà al giovane volontario come compilare correttamente un curriculum vitae evidenziando skills, esperienze e titoli.



I PROGETTI

Progetto 1

Laboratori di attivismo civico per l’inclusione sociale

L’area centro-nord del paese individuata per l’attuazione di questo progetto, composta da 10 regioni e da 43 provincie, sarà interessata dall’impiego complessivo di 272 operatori volontari dislocati su 56 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 2

Botteghe sociali per il sostegno e la riduzione delle disuguaglianze

In questo progetto l’area del centro-sud individuata, composta da 6 regioni e da 23 provincie, sarà interessata dall’impiego complessivo di 214 operatori volontari dislocati su 55 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 3

Officine di cittadinanza attiva e partecipazione sociale

Qui l’area individuata è rappresentata dalle 2 maggiori isole del nostro paese, suddivise in 13 provincie complessive. Il territorio individuato è interessato dall’impiego complessivo di 205 operatori volontari dislocati su 40 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento dell’integrazione sociale, del livello culturale e del grado di autonomia dei disabili della vista.

Progetto 4

Città senza confini: il nuovo volto del volontariato

L’area di intervento individuata è legata alla presenza nel territorio dell’ente di accoglienza U.N.I.Vo.C. (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi – ETS/Odv), la cui azione è riconducibile in 8 regioni suddivise in 10 provincie. Il progetto prevede l’impiego complessivo di 50 operatori volontari dislocati su 11 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Miglioramento della condizione di Isolamento morale e materiale dei ciechi

Progetto 5

Sensibilizzazione, riduzione e gestione dei rischi legati alla diffusione delle patologie oculari

L’area di intervento individuata è legata alla presenza nel territorio di adeguate risorse (umane e strumentali) riconducibili alla mission della nostra associazione in tema di prevenzione della cecità, recupero visivo, e riabilitazione funzionale e sociale delle persone cieche e ipovedenti.

L’intervento in parola sarà attuato in 7 regioni suddivise in 18 provincie, prevedendo l’impiego complessivo di 52 operatori volontari dislocati su 18 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Ridurre e gestire i rischi legati alla diffusione delle patologie oculari: informazione e sensibilizzazione del contesto territoriale sui temi concernenti la disabilità visiva

Progetto 6

Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso

La vasta area individuata è determinata da una distribuzione omogenea sul territorio italiano di alunni con disabilità visiva inseriti nei processi di istruzione.

Il progetto è riconducibile in 16 regioni suddivise in 64 provincie. Lo stesso prevede l’impiego complessivo di 177 operatori volontari dislocati su 110 sedi d’attuazione progetto accreditate.

Obiettivo progettuale:

Garantire un accesso equo a tutti i livelli di istruzione e formazione professionale: sostegno all’integrazione scolastica e alla crescita culturale e professionale dei disabili della vista

Progetto 7

Frammento di luce: il Braille, protezione e salvaguardia di un patrimonio culturale

L’apposita iniziativa progettuale, da attuarsi presso la sede della “Biblioteca Italiana per Ciechi Regina Margherita”, prevede l’impiego complessivo di 8 operatori volontari da impegnare nei processi di protezione e salvaguardia dei testi in Braille, nonché consentire un miglioramento nei servizi legati alla fruizione dei testi stessi da parte degli utenti disabili visivi, che si avvalgono dei libri in Braille per migliorare il proprio grado di istruzione e per la propria crescita sociale e culturalmente.

Obiettivo progettuale:

Obiettivo della presente iniziativa progettuale è la protezione e la salvaguardia del patrimonio culturale (libri Braille) rientrante nella disponibilità dell’ente, attesa la necessità di tutelare la memoria storica della comunità dei disabili visivi e salvaguardare la loro identità.

http://www.uiciechi.it/serviziocivile/index.asp

Scarica il PDF informativo allegato (Bando - Attuazione - Reclutamento)

Accordo di collaborazione tra UICI e CTR Radiotaxi 29-12-2020


Comunichiamo con piacere agli iscritti l'avvio di una collaborazione tra la Sezione ed il Consorzio Taxisti Reggiani, che consentirà agli associati di usufruire di uno sconto del 10% su tutte le corse, nonché del servizio di consegna a domicilio di spesa, farmaci, presidi ed altri beni. A seguire il testo della convenzione, per la cui applicazione si sottolinea che il socio dovrà sempre esibire la tessera associativa UICI rinnovata per l'anno in corso; si precisa, inoltre, che per usufruire dei servizi e delle agevolazioni previste è necessario chiedere l'applicazione della "Convenzione UICI" al momento della chiamata alla centrale operativa. Sperando di aver fatto cosa gradita e di aver messo a disposizione un servizio fondamentale per non vedenti ed ipovedenti, soprattutto in questo particolare periodo, invitiamo a leggere con attenzione l'accordo e ad utilizzarlo per le proprie esigenze quotidiane.

Accordo di collaborazione tra U.I.C.I. e C.T.R. Radiotaxi

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (U.I.C.I.) Sezione Territoriale di Reggio Emilia, nella persona del suo Presidente Chiara Tirelli e il Consorzio Taxisti Reggiani (C.T.R.) Radiotaxi, nella persona del suo Presidente Simone Seligardi, tenuto conto degli scopi istituzionali dei due Enti e delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria in atto, concordano quanto segue:

Il C.T.R. Radiotaxi:

• si impegna ad offrire agli associati U.I.C.I. un servizio di trasporto persone, effettuato con oltre 50 auto, che si svolga in maniera fluida e costante 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, con serietà, professionalità e attenzione particolare;

• si rende disponibile a collaborare con l'U.I.C.I. per le consegne a domicilio dei presidi e dei materiali che vengono ordinati dagli associati con fermo deposito presso la Sede U.I.C.I.;

• si propone di gestire il servizio di "Consegna a domicilio": chiamando la Centrale sarà possibile prenotare un ritiro presso un esercente (es. spesa da un negozio di alimentari) per consegnarlo direttamente al domicilio dell’associato U.I.C.I., con tutti i crismi del servizio di cortesia;

N.B.: non si anticipano soldi per gli acquisti fatti dall’associato

• si impegna a garantire a tutti gli associati U.I.C.I. d'Italia uno sconto fisso del 10% su tutte le corse a tassametro svolte all'interno della Provincia (da e per Reggio Emilia), fino a concorrenza dell’importo della corsa minima, ad esclusione delle corse a tratta con prezzo fisso (in allegato tabella delle tariffe stabilite dal Comune) e la possibilità di pagare in contanti, con bancomat o carte di credito, a mezzo fattura a fine mese;

N.B.: per le consegne a domicilio verrà effettuata la suddivisione equa del prezzo tra le persone richiedenti, generando un ulteriore risparmio per ogni consegna (es. su un giro consegna per 4 associati si risparmierebbero 3 scatti di partenza più avvicinamento, per un totale di 15 euro, in quanto figurerà come unica corsa, svolta a fronte di 4 giri effettuati).

I servizi potranno essere effettuati a chiamata diretta o previa prenotazione telefonando alla Centrale Radiotaxi al numero 0522-452545.

L’U.I.C.I.:

• vuole rispondere alla necessità degli associati di trovare un mezzo di trasporto veloce, sicuro e che abbia le necessarie attenzioni verso il cliente, soprattutto visto il periodo di degrado dei servizi pubblici, limitati nel numero operativo e nelle capacità di carico dai vari Decreti sul contenimento dell’emergenza sanitaria;

• si impegna a diffondere il contenuto del presente accordo ai suoi associati mediante i diversi sistemi di comunicazione disponibili (notiziario mensile, sito web, pagina Facebook, Whatsapp, SMS, passaparola);

• si farà carico di informare i suoi associati della necessità di avere sempre con sé la propria tessera d’iscrizione debitamente rinnovata per l’anno in corso per poter usufruire delle scontistiche previste dal presente accordo, nonché di segnalare, all’atto della prenotazione del servizio, la propria condizione di disabilità visiva e l’eventuale presenza del cane guida.

Reggio Emilia, 30 novembre 2020

Numeri vincenti 42° ed. Lotteria di S. Lucia 16-12-2020


I NUMERI VINCENTI DELLA LOTTERIA DI SANTA LUCIA

Carissimi soci ed amici, nel pubblicare i numeri vincenti della 42° edizione della lotteria di Santa Lucia a favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, si ringraziano tutti coloro che hanno acquistato e collaborato a vendere i biglietti, per la solidarietà dimostrata nei confronti della nostra associazione; il costante impegno di queste persone ed i fondi raccolti, contribuiscono in maniera determinante al sostegno delle numerose attività e servizi offerti ai privi della vista residenti nella nostra provincia. Nella speranza di poter sempre contare sul calore che ci è venuto da tanti, un sentito grazie e carissimi auguri di buon Natale e sereno anno nuovo. 

1. 3811
2. 1364
3. 5189
4. 5088
5. 0296
6. 2420
7. 4329
8. 0126
9. 4568
10. 4087
11. 3352
12. 2652
13. 4257
14. 4496
15. 2611
16. 0200
17. 4724
18. 0857
19. 3518
20. 0252
21. 5234
22. 5465
23. 3029
24. 1482
25. 3964
26. 4772
27. 3915
28. 5405
29. 3121
30. 0297
31. 0114
32. 2575
33. 5192
34. 4578
35. 2827
36. 0747
37. 3177
38. 3032
39. 3423
40. 5056
41. 4890
42. 3204
43. 3403
44. 3864
45. 0268
46. 5154
47. 1928
48. 4694
49. 5352
50. 5424 

Il Presidente Territoriale U.I.C.I.
Dott.ssa Chiara Tirelli  

Il Cane Guida - Campagna di sensibilizzazione 01-12-2020


SOSTIENI IL PROGETTO CON LA TUA DONAZIONE
IBAN: IT82L 07601 12800 00001 4981427
CAUSALE: PROGETTO CANE GUIDA UICI REGGIO EMILIA


Il Cane Guida, una campagna di sensibilizzazione lanciata da UICI Sezione Territoriale di Reggio Emilia con il prezioso aiuto di quattro generose liceali.

In occasione del Centenario di vita dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, che ricorre proprio quest’anno, e aderendo al bando del Fondo di Solidarietà 2020 emanato dalla Presidenza Nazionale UICI, la sezione territoriale di Reggio Emilia promuove una campagna comunicativa inerente la conoscenza e promozione della cultura del cane guida, per informare e sensibilizzare la cittadinanza sull’immenso valore che questo animale ha per le persone non vedenti.

Questo prezioso amico, che insieme al bastone bianco rappresenta un ausilio fondamentale per la mobilità delle persone affette da disabilità visiva grave, diventa protagonista di una serie di strumenti di comunicazione (un video, un pieghevole, una collana di foto e disegni per Facebook) che raccontano per immagini il servizio essenziale che viene svolto dal cane guida.

Adeguatamente preparato ed addestrato presso specifiche scuole, il cane guida rende il suo conduttore più autonomo e più libero di muoversi con disinvoltura e di gestire con maggior sicurezza i propri spostamenti; fra i suoi compiti vi è quello di far sì che la persona con deficit visivo sia in grado di evitare gli ostacoli, cercare attraversamenti pedonali, scale o porte, rendendo così i suoi spostamenti più sicuri e rapidi.

La sua funzione è talmente importante che la legge sancisce il diritto delle persone non vedenti ad accedere, accompagnate dal proprio cane, a qualsiasi esercizio aperto al pubblico o salire sui mezzi di trasporto.

Al progetto hanno dato un prezioso contributo quattro giovani ragazze: le riprese video, le foto e i disegni sono stati realizzati da Annaluce, Aurora, Karen e Sara del Liceo Artistico Chierici di Reggio Emilia, indirizzi "Arti Figurative" e "Audiovisivo multimediale", che si sono adoperate con impegno e fantasia. Il tutto è poi stato “composto” e realizzato dall’Agenzia di Comunicazione Audio Tre di Rimini, che supporta l’UICI di Reggio Emilia nelle attività rivolte al pubblico.

“Questa iniziativa comunicativa vuole favorire la conoscenza, l’accoglienza e l’inclusione delle persone non vedenti e dei loro accompagnatori a quattro zampe – spiega Chiara Tirelli, Presidente della sezione territoriale UICI di Reggio Emilia, - sensibilizzando sulle difficoltà che quotidianamente i disabili visivi devono affrontare e sul ruolo fondamentale dei loro cani, i quali, fra mille ostacoli, barriere fisiche e mentali, svolgono il loro compito da veri professionisti, diventando la luce degli occhi del proprio padrone. Cani speciali, spesso poco conosciuti, educati ed addestrati fin da piccoli per diventare compagni fedeli per tutta la vita. Ringrazio di cuore le ragazze per il tempo e l’impegno dedicato all’associazione, giovani sensibili e generose, con le quali ci siamo divertiti a fare gli attori e che siamo certi abbiano vissuto una bella esperienza di vita insieme a noi e ai nostri inseparabili animali.”

Il 16 ottobre scorso, in occasione della “Giornata Nazionale del Cane Guida”, sulla pagina FB istituzionale sono state pubblicate le prime foto del progetto.

La campagna, considerate le attuali restrizioni legate all’emergenza sanitaria in corso - che non consente un evento di lancio alla presenza dei partecipanti al progetto e del pubblico - si svolgerà prevalentemente sui social (il sito istituzionale www.uicre.it e la pagina FB @UICReggioEmilia), tramite la divulgazione del video e di post tematici arricchiti da foto e disegni, ma sarà supportata anche dal pieghevole informativo, che potrà essere distribuito, in futuro, in occasione delle manifestazioni di piazza e in altri punti strategici della città, nonché essere utilizzato durante le attività rivolte alle scuole o comunque ai più piccoli, raccontando la vita della coppia - non vedente e cane guida - nei vari momenti della giornata.

Hanno partecipato: Chiara ed Ercole, Matteo ed Atena, Lorenza e Nerone, Giorgio e Iasa, Patrizia e Ronnie, ripresi in momenti di gioco e di lavoro.

Nella speranza il materiale prodotto possa essere visto e condiviso da tantissime persone, la Sezione UICI di Reggio Emilia celebra così il suo secolo di vita augurando a tutti buone feste.

Lotteria di S. Lucia 01-12-2020


Motivati dai positivi riscontri degli ultimi anni e dal ricorrere della 42° edizione, anche per il 2020 si è deciso di organizzare la tradizionale Lotteria di S. Lucia, per raccogliere fondi a favore della nostra sezione. L’estrazione dei numeri vincenti sarà effettuata mercoledì 16 dicembre prossimo alle ore 15:30 presso i locali sezionali (le modalità di partecipazione a distanza saranno comunicate più avanti) ed i premi in palio sono 50; l’elenco completo si trova sul retro dei biglietti. Per la buona riuscita dell’iniziativa è fondamentale la collaborazione di tutti i soci e delle loro famiglie che possano acquistare i biglietti e distribuirli tra amici e conoscenti; i blocchetti sono già disponibili in sezione e possono essere ritirati o consegnati previo accordo. Auspicando in un forte sostegno, attendiamo un vostro riscontro e diciamo grazie in anticipo a tutti coloro che vorranno dare il loro aiuto.

Sportello d'ascolto 02-10-2020


Sportello d’ascolto

da settembre è nuovamente attivo presso la sezione lo “Sportello d’ascolto” rivolto a persone con difficoltà visive e loro famigliari gestito dagli “Esperti per esperienza”, persone aventi a loro volta deficit visivi;

lo Sportello, organizzato in collaborazione con Comune di Reggio Emilia, FCR, Azienda USL e Consorzio Oscar Romero, è aperto il mercoledì pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 con accesso mediante appuntamento da fissare contattando la segreteria allo 0522-435656. 

8 ottobre - Giornata Mondiale della Vista 2020 02-10-2020


La Giornata Mondiale della Vista è un evento che si celebra ogni anno il secondo giovedì di ottobre, allo scopo di richiamare l’attenzione e sensibilizzare sull’importanza del bene prezioso della vista e sulla necessità di tutelarlo e prendersene cura in ogni fase della vita.

Nell’occasione, in tantissime città d’Italia le Sezioni Territoriali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, in collaborazione con l’Agenzia Internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB), si adoperano per fare il punto sulle tante patologie della vista per cui è necessario fare prevenzione, organizzando incontri informativi e visite oculistiche gratuite.

Quest’anno la situazione impone di evitare eventi con grande partecipazione di pubblico che sottoporrebbero a rischio di contagio i partecipanti, pertanto molte iniziative si svolgeranno in modalità on line, consentendo la massima partecipazione a tutti, da remoto, senza esporre nessuno a rischi di alcun genere. Il tema che IAPB ha posto al centro dell’attenzione dell’edizione di quest’anno sarà la prevenzione oftalmica nel sistema sanitario nazionale.

A Reggio Emilia la giornata mondiale è l’occasione per continuare a diffondere cultura sul tema della disabilità visiva e la Sezione Territoriale dell’UICI proporrà, oltre alla consueta attività informativa svolta quest’anno in particolar modo attraverso la divulgazione di materiale multimediale sui social media, controlli della vista gratuiti alla cittadinanza che si svolgeranno giovedì 8 ottobre dalle 9:00 alle 15:00; gli screening, che si terranno nella sede dell’UICI in Corso Garibaldi 26 saranno condotti da medici e specialisti che metteranno a disposizione gratuitamente la loro professionalità. Un importante appuntamento rivolto sia agli adulti sia ai bambini, in particolare quelli che non hanno mai effettuato un controllo oculistico. Una preziosa opportunità per prendersi cura della propria salute e di quella dei propri cari.

“Troppe sono ancora le persone che rischiano gravi compromissioni alla loro vista per mancanza di controlli e cure adeguate nonostante si parli spesso di prevenzione - dice Chiara Tirelli, Presidente UICI di Reggio Emilia – e per questo mi auguro che in molti vorranno cogliere questa opportunità”.

Secondo l’OMS nel mondo ci sono 217 milioni d’ipovedenti e 36 milioni di ciechi (per un totale di 253 milioni di disabili visivi). Ben 1,2 miliardi di persone hanno bisogno d’occhiali e, tra l’altro, la miopia è in forte aumento nel mondo. Per questo è importante che tutti possano accedere a un’assistenza oftalmica e a cure adeguate. Anche in Italia ancora troppe persone non si sottopongono regolarmente a visite oculistiche. L’obiettivo è sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla tutela del più importante dei cinque sensi: a livello mondiale otto casi di disabilità visiva su dieci sono evitabili.

Per Info UICI Sezione Territoriale di Reggio Emilia telefono 0522.435656; lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9:00 alle 12:00; mercoledì dalle 15:00 alle 18:00.

Turismo accessibile: Firenze da toccare 18-09-2020


Parola d’ordine: “vietato non toccare”, la frase che ogni bambino e forse ognuno di noi avrebbe voluto sentirsi dire all’interno di un museo. Infatti, chi non ha provato almeno una volta la tentazione di allungare una mano verso la superficie di un marmo di Michelangelo o di sfiorare la tela di un famoso dipinto? Forse non tutti sanno che da alcuni anni è possibile visitare gli Uffizi seguendo il percorso tattile per ipo e non vedenti: dal 2013, infatti, il percorso “Uffizi da toccare” si può seguire in autonomia; l’ampliamento ha coinvolto la collezione di statue della galleria e consente di visitare tutto il palazzo, seguendo le indicazioni delle mappe in rilievo presenti nelle sale. Le opere “da toccare” sono circa 30 e rappresentano il patrimonio di sculture greco-romane (rilievi, are, sarcofagi, ritratti, epigrafi, statue a figura intera), che per molto tempo è stato l’elemento più interessante degli Uffizi. Tra le prime passioni della famiglia Medici infatti vi era la scultura antica; tra le opere più note: l’Ermafrodito dormiente, l’Amorino dormiente in marmo nero, il Cicerone, l’Altare dei Vicomagistri. Davanti a ogni opera si trova un leggio che sorregge un testo in Braille, in inglese e in italiano, realizzato in collaborazione con le maggiori istituzioni del settore. Oltre alle statue, fa parte del percorso una riproduzione in scala della Nascita di Venere del Botticelli, anche questa in 3D. I visitatori ricevono, all’ingresso, un paio di guanti tipo quelli usati dai restauratori, che permettono di sentire le forme e le caratteristiche della superficie delle opere e il personale della galleria è appositamente formato per accogliere i visitatori con disabilità: il fine è quello di offrire a tutti una visita di qualità. Presso la galleria di Arte Moderna di Palazzo Pitti, invece, è presente “Forma e Materia attraverso il tatto”, un percorso multisensoriale permanente che rende accessibile i suoi capolavori a chi ha difficoltà visive, permettendo la lettura tattile di alcune opere di grandi artisti. I visitatori non vedenti e ipovedenti potranno toccare con mano dieci opere, scelte tra le più significative, realizzate in bronzo, marmo, legno, pietre dure, gesso, terracotta, maiolica, che testimoniano alcuni momenti del passaggio della scultura dall’Ottocento al Novecento; tra le opere rese accessibili alla lettura tattile: il busto in marmo di Napoleone di Antonio Canova, il Ritorno dalla Posta di Augusto Rivalta e la grande scultura in gesso de La minestra di Domenico Trentacoste. Il percorso è illustrato da audioguide, gratuite per visitatori disabili (che favoriscono la comprensione delle opere attraverso testi appositamente elaborati) e da brevi schede descrittive (anche in Braille); l’ingresso per gli accompagnatori, così come per non vedenti ed ipovedenti, è gratuito. Infine, da segnalare per gli amanti delle scienze, in particolare di Galileo Galilei, presso l’omonimo museo, per rendere fruibili gli oggetti più significativi esposti nelle sale, sono disponibili presso la biglietteria una guida in Braille ed una a caratteri ingranditi, da riconsegnare al termine dell’utilizzo. Il Museo Galileo offre, inoltre, la possibilità di usufruire di un servizio di visita guidata tattile per visitatori non vedenti e ipovedenti, durante la quale un operatore illustra il significato degli oggetti esposti nel contesto dell’evoluzione storica delle scienze; la visita permette di fare esperienza tattile su alcuni strumenti originali e alcune copie per comprenderne il funzionamento.

Il servizio è gratuito e disponibile in italiano e in inglese; per prenotazioni: telefono 055-2343723 (lunedì - venerdì 9:00 – 16:00), e-mail gruppi@museogalileo.it, sito web https://www.museogalileo.it/it/museo/impara/il-museo-per-tutti/98-didattica-inclusiva/820-visitatori-non-vedenti-e-ipovedenti.html. Buona visita! 

Disponibilità per ruolo di referente comitato genitori 14-09-2020


Ai genitori dei soci minorenni: "Gentilissimi, come avrete letto dal Notiziario e dalla mailing-list, lo scorso 18 luglio si è svolta l'assemblea annuale dei soci con l'elezione delle cariche associative, che opereranno nei prossimi 5 anni; a seguire, il 22 luglio si è tenuta la riunione di insediamento del nuovo Consiglio Territoriale, con l'elezione del Presidente, del Vicepresidente e del Consigliere Delegato. Concluse queste procedure, da settembre dovranno essere nominati anche i nuovi Referenti dei Comitati e delle Commissioni di lavoro, tra i quali il Referente del Comitato Genitori. Con questo messaggio vorrei quindi chiedere la disponibilità a ricoprire l'incarico da parte di qualcuno di voi, che si sostanzia nel fungere da figura intermedia tra il Consiglio e tutti i genitori dei soci minorenni, sia in caso di richieste o segnalazioni da parte di questi ultimi, sia in caso di opportunità formative o riabilitative promosse dalla Sezione UICI o I.Ri.Fo.R. di Reggio Emilia. Nella speranza di poter ricevere un Vs. positivo riscontro, resto naturalmente a disposizione per domande o approfondimenti sul tema, fissando anche un appuntamento di persona o telefonico per chi fosse interessato a saperne di più. Grazie per l'attenzione.

Il Presidente territoriale UICI – dott.ssa Chiara Tirelli

Scacchi per tutti 14-09-2020


Il 15 Luglio scorso si è concluso il 1° Torneo Promozionale on line di Scacchi della Fispic, nel quale si è gareggiato standosene seduti comodi a casa propria. Al torneo, svoltosi sulla piattaforma Skype, hanno gareggiato otto giocatori non vedenti e due normodotati. Al termine di una serie di gare avvincenti ed equilibrate, il terzo posto è andato al socio della nostra Sezione UICI Davide Delmonte, iscritto con l’Associazione Sportiva “La Ghirlandina”. Ma come gioca a scacchi un disabile visivo? Oltretutto da casa? Quando uno scacchista non vedente od ipovedente gioca a scacchi, di norma si utilizzano due scacchiere, salvo concordare con l'avversario (vedente o non vedente che sia) di usare solo quella modificata. La scacchiera utilizzata dal non vedente, infatti, non si discosta molto da quella utilizzata dal vedente (può essere la forata o la calamitata) e consente di toccare con le mani la posizione dei pezzi senza spostarli; inoltre, i quadratini neri, in termini scacchistici dette case nere, sono sopraelevate di qualche milllimetro rispetto alle bianche ed i pezzi neri si distinguono da quelli bianchi mediante un chiodino sulla testa. Ma come faccio a vedere la mossa dell'avversario sulla sua scacchiera? La risposta è: con la dichiarazione. Ad ogni casa è assegnata una lettera ed un numero, tipo battaglia navale; ad ogni mossa il giocatore, dopo aver spostato il pezzo, deve dichiarare il tipo di pezzo spostato, la casa di partenza e la casa di arrivo (ad esempio Alfiere da f1 a c4, o meglio ancora perchè più semplice per chi ascolta Alfiere da Firenze 1 a Como 4). Una nota curiosa: la spiaggia dell'hotel Centro Le Torri di Tirrenia, accessibile anche ai non vedenti, oltre all'utilizzo dei corrimano lungo i percorsi, in analogia con gli scacchi, identifica ogni ombrellone con una lettera e un numero, corrispondenti a riga e colonna; il valore della lettera lo si può ricavare dal contatto dei piedi sulla passerella grazie a piastrelle in rilievo, mentre il numero contando gli ombrelloni lasciati dietro. Tornando agli scacchi, ascoltata la dichiarazione della mossa dell'avversario, siamo in grado di ripeterla/farla esattamente uguale sulla nostra scacchiera. La doppia scacchiera, oltre che permettere ad entrambi i giocatori di analizzare posizione e strategie anche quando la mossa è in mano all'avversario (come fa chi vede bene), consente anche di partecipare a tornei od amichevoli, sia dal vivo sia on line: voglio fare una partita con un amico che si trova altrove, grazie alla tecnica della dichiarazione, è sufficiente una telefonata, perché posso ripetere sulla mia scacchiera anche le mosse dell'avversario. A livello nazionale, oltre alla Fispic che proprio da quest'anno ha deciso di rilanciare il settore con nuove attività e tornei, da vari anni esiste anche l'ASCI (Associazione Scacchisti Ciechi Italiani), che organizza gare e competizioni. In questo ultimo periodo, oltre ad essere molto diffuso il gioco degli scacchi su alcuni siti, si è potenziato l’utilizzo dei gruppi col’App WhatsApp: WA permette infatti la creazione di gruppi nei quali gli iscritti hanno lo stesso fine ed in giro se ne trovano diversi, con iscritti sia italiani sia stranieri e gestiti anche da non vedenti, con l'unico scopo di fare partite di scacchi. Per concludere, rimane solo da dire che Davide è disponibile ad incontrare soci interessati agli scacchi: per una partita, per avere più informazioni, 

Per suggerimenti su siti od App accessibili, su libri Per impararne il gioco, o anche per avere un paio di lezioni di base o per semplice curiosità.

Davide risponde al 349-1864830 o all’indirizzo e-mail davide.delmo@libero.it.



Assemblea dei soci del 18 luglio 22-07-2020


Sabato 18 luglio presso l’Aula magna dell’Istituto Regionale per i Ciechi “G. Garibaldi” si è svolta l’assemblea dei soci della Sezione territoriale UICI di Reggio Emilia.
Ricordiamo che l’ordine del giorno era il seguente:

1) Verifica dei poteri
2) Elezione del Presidente e del Vicepresidente dell’Assemblea (nomina del Segretario)
3) Elezione dei Questori di sala
4) Elezione della commissione scrutinatrice
5) Lettura, discussione ed approvazione:
• della Relazione sull’attività svolta nell’anno 2019
• del Bilancio consuntivo per l’anno 2019
6) Comunicazioni della Presidenza nazionale e del Consiglio regionale
7) Elezione di 7 componenti del Consiglio Territoriale, di 1 rappresentante al Consiglio Regionale e di 1 Delegato al Congresso Nazionale
8) Varie ed eventuali

I presenti hanno approvato all’unanimità la relazione delle attività ed il bilancio dello scorso anno procedendo anche all’elezione delle nuove cariche associative. Nella riunione che si terrà nella giornata di oggi, saranno definiti i ruoli dei sette componenti del Consiglio Territoriale.

Il pomeriggio si è concluso con un ottimo rinfresco dolce e salato a cura di Mente Dolce – Pasticceria Espressiva, in un clima conviviale... Ma sempre mantenendo le giuste distanze!

Un sentito ringraziamento a: Istituto regionale ciechi G. Garibaldi, Croce Rossa Italiana - Comitato di Reggio Emilia, Mente Dolce - Pasticceria Espressiva, Mario Barbuto, Stefano Tortini, Marco Trombini, Ivan Galiotto, Chiara Tirelli, Sabrina Francia, Emanuele Ferraresi, Daniela Sassi, Martina Carnevali, Davide Delmonte, Caterina Covezzi, Nicoletta Odorizzi, Patrizia Martini, Luca Reverberi, Giuseppe Riva, Matteo Severi 

Convocazione assemblea ordinaria dei soci 2020 29-06-2020


Il Consiglio territoriale della nostra sezione, nella sua ultima seduta, ha deliberato di convocare l’Assemblea ordinaria annuale dei Soci per sabato 18 luglio 2020, presso l’Aula magna dell’Istituto Regionale per i Ciechi “G.Garibaldi” di via Franchetti 7 a Reggio Emilia.
La riunione è fissata in prima convocazione alle ore 13:30, in seconda convocazione alle ore 14:30 e sarà valida qualunque sia il numero dei soci presenti.
La sospensione dei lavori assembleari, per consentire lo spoglio delle schede, è prevista per le ore 16:30.
Al termine dei lavori si terrà un aperitivo con ricco buffet dolce e salato a cura di Mente Dolce – Pasticceria Espressiva, aperto agli ospiti, ai soci, agli accompagnatori ed ai volontari che vorranno parteciparvi; prenotazione obbligatoria entro venerdì 10 luglio.

ORDINE del GIORNO

1) Verifica dei poteri
2) Elezione del Presidente e del Vicepresidente dell’Assemblea (nomina del Segretario)
3) Elezione dei Questori di sala
4) Elezione della commissione scrutinatrice
5) Lettura, discussione ed approvazione:
• della Relazione sull’attività svolta nell’anno 2019
• del Bilancio consuntivo per l’anno 2019
6) Comunicazioni della Presidenza nazionale e del Consiglio regionale
7) Elezione di 7 componenti del Consiglio Territoriale, di 1 rappresentante al Consiglio Regionale e di 1 Delegato al Congresso Nazionale
8) Varie ed eventuali

IMPORTANTE

Tutti i soci potranno entrare in sala, ma il diritto di parola e di voto spetterà ai soli soci in regola con il tesseramento 2020; la tessera potrà essere regolarizzata anche all’ingresso.

L’Assemblea annuale è un importante momento d’incontro fra soci e dirigenti, un’occasione nella quale si possono esporre problemi ed idee, sempre utili a migliorare l’attività sezionale.
Siete tutti invitati a partecipare in particolar modo tenuto conto della concomitanza con il rinnovo delle cariche associative.

N.B.: considerata l’emergenza sanitaria nella quale ci troviamo, la riunione si svolgerà nel rispetto delle disposizioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19: tutti i soci ed accompagnatori dovranno essere muniti di mascherina protettiva e preferibilmente di guanti monouso, saranno tenuti a seguire le indicazioni impartite dal personale in servizio e dovranno restare seduti ai posti che verranno loro assegnati. Il banco del ricevimento sarà posto all’ingresso dell’Istituto. Per un sereno svolgimento dei lavori assembleari, ci aspettiamo da tutti la massima collaborazione.

Il Presidente Territoriale U.I.C.I.
Dott.ssa Chiara Tirelli


ELEZIONI ASSOCIATIVE SEZIONI TERRITORIALI 2020

A seguire le principali informazioni relative alle modalità di svolgimento dell’Assemblea dei soci e delle elezioni che porteranno al rinnovo delle cariche associative.

Chi ha diritto di voto:
i soci effettivi maggiorenni e i soci tutori in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno 2020.

Chi ha diritto a essere votato:
possono essere votati ed eletti alle cariche di Presidente e di Vice Presidente i soci effettivi maggiorenni che abbiano maturato almeno due anni continuativi di anzianità associativa al 31 dicembre 2019;
possono essere eletti alla carica di Consigliere i soci che abbiano maturato almeno un anno di anzianità associativa al 31 dicembre 2019.
Le persone vedenti maggiorenni possono essere elette nei Consigli delle Sezioni territoriali fino a un terzo dei componenti.
Non è eleggibile chi non è in godimento dei diritti civili e politici.

Assemblea Sezionale:
per il 2020, in base ai deliberati della Direzione Nazionale, adottati anche con i poteri del Consiglio Nazionale laddove siano state eseguite modifiche al Regolamento Generale, potrà essere prevista la partecipazione a distanza dei soci tramite piattaforma “ZOOM” resa disponibile dalla Presidenza Nazionale.
Inoltre, previa deliberazione favorevole del Consiglio Sezionale, potrà essere consentito:
a) costituire “sottoassemblee”;
b) tenere aperto il seggio elettorale presso la sezione anche nel giorno seguente l’assemblea;
c) ammettere il voto a distanza per l’elezione delle cariche associative e dei delegati al Congresso, secondo le indicazioni e le disposizioni dei comunicati n. 91 del 3 giugno e n. 93 del 10 giugno 2020.

L’Assemblea Sezionale:
a) eleggerà n. 7 componenti del Consiglio della Sezione Territoriale;
b) eleggerà n. 1 delegato al Congresso Nazionale;
c) eleggerà n. 1 componente del Consiglio Regionale.
I soci che parteciperanno all’assemblea in modalità a distanza, avranno diritto di parola e di voto palese, compatibilmente con la qualità tecnica della connessione.

Candidature e liste:
le candidature sono state formalizzate mediante la presentazione e la sottoscrizione di n. 1 lista; ciò considerato, sarà consentita la presentazione di candidature al di fuori della lista, che dovranno essere accettate per iscritto prima dell’inizio delle operazioni di voto.
Poiché è stata presentata una sola lista e potranno esserci candidature fuori lista, sulla scheda potranno essere espresse non più di due preferenze, rispettando la parità di genere, o per i candidati appartenenti alla lista o per i candidati fuori lista. Preferenze espresse sia per candidati della lista sia per quelli fuori lista, comportano l’annullamento del voto.
Le eventuali candidature singole vanno presentate al Presidente della Sezione, coadiuvato dal segretario sezionale, anche in sede di Assemblea, prima dell’inizio delle operazioni di voto; l’ammissibilità di tali candidature, una volta accettate per iscritto dai candidati, è disposta dal Presidente dell’Assemblea.

Come si vota:
ciascun socio votante può, a propria scelta, avvalersi della scrittura in Braille o di quella usuale, cosiddetta in “nero”; può inoltre avvalersi di un assistente personale. Il presidente del seggio deve assicurare che ciascun vedente non assista più di due votanti. Data la particolare situazione socio-sanitaria in atto, i soci potranno portare con sé la propria tavoletta Braille o la propria matita.
Le schede saranno di dimensioni e colori diversi per ciascun tipo di votazione e recheranno la scritta “Elezioni per…” seguita dalla denominazione dell’organo o dei rappresentanti da eleggere.
Sotto la responsabilità del Presidente dell’Assemblea, le votazioni garantiranno la segretezza del voto e la libertà dell’elettore.
Il Presidente del collegio scrutinante, prima dell’inizio delle operazioni di voto, comunicherà in Assemblea i nominativi dei candidati della lista e fuori lista.

Nullità totale del voto:
il voto sarà annullato totalmente nel caso siano espresse più preferenze di quanto consentito, ovvero preferenze per persone non candidate, ovvero preferenze per candidati di lista e fuori lista.

Conta dei voti e assegnazione dei seggi:
i voti alla lista determinano il numero di seggi ottenuti, mentre i voti di preferenza serviranno a compilare la graduatoria interna dei candidati di quella lista.
I seggi vengono ripartiti con il metodo maggioritario: in presenza di una sola lista e di candidature fuori lista, la lista ottiene un numero di seggi proporzionale ai voti, comunque non inferiore ai due terzi dei componenti da eleggere; i seggi eventualmente rimanenti, vengono attribuiti in base alla graduatoria delle preferenze fuori lista.
In caso di parità di voti, risulta eletto il più anziano per appartenenza continuativa all’Unione;
in caso di ulteriore parità, risulta eletto il più anziano di età.
Entro otto giorni dalla proclamazione, e comunque prima dell’inizio della riunione di insediamento dell’Organo, gli eletti devono dichiarare per iscritto la loro accettazione dell’elezione e il possesso dei diritti civili e politici; l’assunzione delle funzioni nei termini di cui sopra equivale comunque ad accettazione tacita della carica. 

Dona il tuo 5x1000 a UICI 26-05-2020


Anche per il 2020 la denuncia dei redditi potrà essere accompagnata dalla dichiarazione dei contribuenti di voler destinare parte della loro imposta sui redditi ad un ente titolato allo scopo, senza che ciò comporti maggiori oneri o spese. La nostra sezione, ormai da alcuni anni, è accreditata presso l’Agenzia delle Entrate e può quindi essere scelta per ricevere questi contributi. A tal fine basterà indicare il codice fiscale 80002870352 nell’apposito spazio del modulo inserito nella denuncia; se pensi ci siamo meritati il tuo sostegno, ti invitiamo a compiere tale scelta e ti preghiamo di voler invitare anche familiari ed amici a fare altrettanto. Ricordiamo ai lettori che non è necessario presentare la denuncia dei redditi per poter destinare la quota del 5 per mille all’Associazione, è infatti anche possibile compilare solo il relativo modulo inviato a lavoratori e pensionati e consegnarlo presso un qualsiasi ufficio postale. Considerati i tanti risultati ottenuti in questi anni dall’Unione e il periodo complesso che stiamo vivendo, confidiamo nel vostro aiuto per poter continuare nel nostro impegno in favore delle persone non vedenti e ipovedenti.

Campagna fiscale 2020 e modelli dichiarativi 26-05-2020


CAMPAGNA FISCALE 2020 E MODELLI DICHIARATIVI
Come indicato nel comunicato n. 78 della Presidenza Nazionale, considerato lo stato di emergenza sanitaria in essere, la campagna fiscale 2020 è partita, seppur in sordina, lo scorso 4 maggio e, al momento, i Centri di assistenza fiscale contingentano le attività in presenza attenendosi alle norme di comportamento sanitario e sociale e prediligendo il servizio di assistenza telematica. Siamo comunque lieti di informare tutti i nostri lettori che il nostro impegno ad offrire assistenza in ambito fiscale è confermato anche per quest’anno, grazie alla convenzione stipulata nel 2015 con il CAF Anmil e recentemente rinnovata. Per i soci effettivi e sostenitori, loro coniugi e familiari di 1° grado, i modelli 730, Unico e Isee saranno predisposti da personale qualificato e rilasciati a tariffe ridotte; la raccolta dei documenti verrà effettuata presso la sede UICI o direttamente presso la sede del CAF da parte dell’operatore Anmil, che riceverà gli utenti previo appuntamento telefonico. Al momento è prevista anche la possibilità per il contribuente di inviare per via telematica la documentazione al CAF. Inoltre, precisiamo che chi si rivolgerà direttamente agli Uffici del CAF dovrà esibire la tessera associativa in corso di validità e che i compensi sono intesi IVA inclusa e soggetti all’emissione di fattura; il pagamento avverrà al momento della raccolta dei documenti. La dichiarazione dei redditi, una volta elaborata dal CAF, verrà inviata comodamente per e-mail o ritirata brevi manu in Sezione o presso l’ANMIL. Per tutte le altre pratiche inserite nel portafoglio del CAF ANMIL S.r.l. (visure catastali, tasse sugli immobili, ecc.), si rimanda al tariffario ANMIL localmente definito.

Tariffario per la campagna fiscale 2020 (valido su tutto il territorio nazionale):

Modello 730 singolo per soci UICI Euro 13,00

Modello 730 singolo per coniugi e parenti di 1° grado Euro 22,00

Modello 730 congiunto per soci UICI Euro 20,00

Modello 730 congiunto per parenti di 1° grado Euro 27,00

Modello redditi (ex UNICO) per soci UICI Euro 26,00

Modello redditi (ex UNICO) per coniugi e parenti di 1° grado Euro 32,00

ISEE gratuito


Presso la sezione è disponibile l’elenco completo delle pratiche elaborate dal CAF Anmil con i relativi costi; contattateci quindi allo 0522-435656 per avere maggiori informazioni, fissare un appuntamento o per richiedere il rilascio dei modelli CU e ObisM.

Riapertura uffici al pubblico - lunedì 18 maggio 14-05-2020


Gentili soci e amici,

col DPCM del 26 aprile è stata data la possibilità ad alcune attività di ripartire da lunedì 4 maggio; tra queste, anche la nostra sede, che avendo voluto tornare pienamente operativa per garantire assistenza e servizi ai disabili visivi, ha deciso di riaprire i propri uffici, seppur nel rispetto delle regole previste per garantire la tutela della salute di dipendenti, collaboratori, volontari e soci.

Siamo felici di informarvi che da lunedì 18 maggio, oltre a poter contattare la segreteria telefonando allo 0522-435656 o inviando una e-mail all’indirizzo uicre@uiciechi.it, sarà nuovamente consentito l’accesso del pubblico agli uffici, osservando alcune regole fondamentali:
- sarà necessario fissare preventivamente un appuntamento;
- potrà entrare una sola persona per volta (due nel caso il disabile sia accompagnato) e trattenersi il tempo strettamente necessario per espletare le pratiche richieste;
- tutti dovranno essere muniti di mascherina protettiva.

A tal proposito, sperando di fare cosa gradita ai nostri soci, la Sezione ha provveduto ad acquistare dispositivi di protezione da poter distribuire agli iscritti ed è già in grado di fornire mascherine per chi non ne disponesse, facendone richiesta con le modalità sopra indicate, che potranno essere ritirate presso la Sezione in giornate prestabilite o spedite tramite posta con un costo aggiuntivo di 2,00 euro.

Disponibili, fino ad esaurimento fornitura:
mascherine Purim A1:2009 FFP2 lavabili con un contributo di 5,00 euro (max 1 pezzo per socio);
mascherine chirurgiche, con un contributo di 1,00 euro (max 5 pezzi per socio).

Ci teniamo inoltre ad informarvi che sta proseguendo l’interlocuzione della Presidenza Nazionale UICI con il Governo in vista dei provvedimenti dell’emanando Decreto Legge atteso a giorni, su alcuni temi di particolare interesse quali il distanziamento, i trasporti, la scuola, i permessi della legge 104, il reddito di emergenza e altro.

Ringraziando tutti per la vicinanza dimostrata in questo periodo e le dipendenti per gli sforzi compiuti per dare sempre risposte ai tanti bisogni dei soci, siamo felici di potervi dare questi ulteriori segnali positivi, confidando sempre nella vostra collaborazione.

Cordialmente 

INSIEME, PRONTI PER LA FASE DUE 30-04-2020


INSIEME, PRONTI PER LA FASE DUE

Gentili soci e amici,
col DPCM dello scorso 26 aprile viene data la possibilità ad alcune attività di ripartire dal prossimo lunedì 4 maggio; tra queste c’è anche la nostra sede che, volendo al più presto tornare maggiormente operativa per garantire assistenza e servizi ai disabili visivi, ha deciso di riaprire i propri uffici, seppur nel pieno rispetto delle regole previste per garantire la tutela della salute di dipendenti, collaboratori, volontari e soci.

Pertanto, da lunedì 4 a venerdì 15 maggio sarà nuovamente possibile contattare la segreteria dal lunedì al venerdì nei consueti orari e con le modalità telefoniche e telematiche utilizzate in questo periodo:

Telefono: 0522 435656
Fax: 052 453246
Email: uicre@uiciechi.it

Non sarà ancora consentito ricevere il pubblico, cosa per la quale dovremo attendere lunedì 18 maggio.

Da lunedì 18 maggio l’accesso agli uffici sarà consentito osservando i seguenti accorgimenti:

- unicamente previo appuntamento
- una sola persona per volta (due solo nel caso il disabile sia accompagnato)
- muniti di mascherina protettiva.

La Sezione si sta organizzando per poter fornire, a richiesta, mascherine per chi non ne disponesse, ma ci vorranno ancora alcuni giorni per l’approvvigionamento dei dispositivi.

Ringraziando tutti i nostri soci ed amici per la vicinanza dimostrata in questo periodo e le dipendenti per gli sforzi compiuti nel mantenere viva la sezione garantendo i servizi essenziali e l’espletamento delle pratiche urgenti, siamo felici di potervi finalmente dare questo segnale positivo, confidando nella vostra collaborazione per consentire che queste prime settimane di ripartenza trascorrano serene.

Il Presidente UICI
Dott.ssa Chiara Tirelli

Assemblea dei soci rinviata a data da destinarsi 15-04-2020


Gentili soci, come avrete appreso, il DPCM dello scorso 10 aprile ha prorogato ulteriormente le restrizioni legate al contenimento del Coronavirus, pertanto comunichiamo a tutti i nostri soci che l’Assemblea di primavera fissata per sabato 18 aprile non potrà svolgersi.
Sarà nostra cura tenervi aggiornati e informarvi della nuova data non appena sarà possibile. 

Nuovi orari d'ufficio marzo 17-03-2020


Gentili soci e amici, vi comunichiamo che, come da disposizione della Presidenza Nazionale UICI - in conformità con le misure contenute nel D.P.C.M. del 09 marzo 2020 “Tutti a casa“-, i nostri uffici saranno aperti al pubblico solamente per contatti telefonici, nelle giornate di martedì e giovedì mattina dalle 9:00 alle 12:00;

per pratiche urgenti o informazioni si può lasciare un messaggio in
segreteria telefonica e sarà nostra cura richiamare.

Telefono: 0522-435656
Fax: 0522453246

Sempre attivo il canale delle e-mail uicre@uiciechi.it

Grazie a tutti per la collaborazione

Informazioni utili sul Coronavirus e disposizioni ministeriali 17-03-2020


Riportiamo alcuni passaggi del comunicato stampa dell’Azienda USL pubblicato alcuni giorni fa (e già inviato integralmente alla nostra mailing-list lo scorso 27 febbraio) contenente info e numeri utili per affrontare l’emergenza sanitaria in corso, nonché un sunto del DPCM firmato l’11 marzo scorso con le principali prescrizioni da seguire.
Reggio Emilia, 25 febbraio 2020: L’Azienda Usl IRCCS di Reggio Emilia ha attivato il numero di telefono 0522-33 90 00 per fornire informazione a tutti i cittadini; il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:30, il sabato dalle 8:30 alle 12:30. È stato predisposto dalla Regione Emilia-Romagna il numero verde 800-033033 per indicazioni sui comportamenti da adottare in presenza di sintomi sospetti; inoltre è a disposizione dei cittadini il numero nazionale di pubblica utilità 1500, funzionante 24 ore su 24. Si ricorda che le persone con sintomi respiratori sospetti non devono recarsi spontaneamente né al Pronto Soccorso né in qualsiasi altro ambulatorio: in caso di febbre e/o tosse l’invito è di non presentarsi di persona, ma telefonare al Medico di medicina generale, Pediatra di libera scelta, Servizio di Continuità Assistenziale; il medico valuterà se effettuare la visita al domicilio. In caso di sintomi respiratori importanti chiamare il 118. L’ordinanza del ministero della Salute ricorda le misure igieniche che le persone sono chiamate a rispettare:
1. lavarsi spesso le mani
2. evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
3. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
4. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce
5. non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
6. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
7. usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate
8. i prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
9. contattare il Numero Verde regionale se hai febbre o tosse
10. gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus
DPCM 11 marzo 2020: Tutta l’Italia diventa zona protetta: con l’ultimo DPCM sottoscritto la sera dell'11 marzo dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, le misure restrittive già applicate per la Lombardia e le 14 province del nord più colpite dal coronavirus vengono estese a tutto il territorio nazionale. Il nuovo provvedimento è entrato in vigore il 12 marzo e avrà efficacia fino al 25 marzo.
Muoversi solo se necessario: si può uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità; ove richiesto, queste esigenze vanno attestate mediante autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia o scaricati da Internet. Una falsa dichiarazione è un reato.
Divieto di assembramento: sull'intero territorio nazionale é vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
Sospese le attività commerciali: sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità; sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.
Chiusi ristoranti e bar: sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale; resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.
Sospesi i servizi alla persona: sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona come parrucchieri, barbieri, estetisti; rimangono aperte lavanderie, pompe funebri e attività connesse.
Restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie; restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi.

Settimana del Glaucoma 2020 04-03-2020


Settimana Mondiale del Glaucoma
Reggio Emilia aderisce alla campagna di prevenzione


Reggio Emilia. Da domenica 8 a sabato 14 marzo in tutto il mondo l’attenzione è puntata sul ‘ladro silente della vista’, il glaucoma, una malattia degenerativa che colpisce solo in Italia oltre un milione di persone, la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta. In Italia l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti in collaborazione con la IAPB Italia Onlus (Sezione Italiana dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità) promuove e organizza una serie di iniziative a favore della sensibilizzazione e della prevenzione.

La Sezione Territoriale UICI di Reggio Emilia, partecipa alla campagna informativa attraverso la distribuzione di materiale presso le farmacie comunali della città e in occasione dei mercati settimanali secondo il seguente calendario: lunedì 09 a Luzzara, giovedì 12 a Villarotta di Luzzara e a Casalgrande, venerdì 13 a Gualtieri e sabato 14 a Guastalla e Boretto in Galleria. Anche quest’anno vengono offerti a coloro che ne faranno richiesta controlli gratuiti che saranno effettuati presso l’ambulatorio oculistico della sede, in Corso Garibaldi n° 26, da lunedì 9 a venerdì 13 marzo.

“Il glaucoma è una delle patologie per le quali la prevenzione risulta di fondamentale importanza; le sue conseguenze si possono prevenire purché la malattia sia diagnosticata e curata tempestivamente – afferma Chiara Tirelli, Presidente della Sezione UICI di Reggio Emilia. – È sufficiente una visita oculistica che comprenda anche la misurazione della pressione oculare: si tratta di un esame breve e non invasivo, al quale ci auguriamo che in tanti colgano l’occasione di sottoporsi, sia contattando i nostri uffici, sia rivolgendosi all’oculista di fiducia, perché un controllo può fare la differenza”.

Per aderire allo screening gratuito è necessario prenotarsi al numero di telefono 0522435656

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.uicre.it

Il glaucoma è una malattia degenerativa quasi sempre bilaterale che colpisce il nervo ottico; nella maggior parte dei casi è dovuto a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista che sono accompagnati da riduzione del campo visivo (si restringe lo spazio che l’occhio riesce a percepire senza muovere la testa) e da alterazioni della papilla ottica (detta anche testa del nervo ottico). Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave. È necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali: età, famigliarità, miopia elevata, terapie protratte con farmaci cortisonici.  

Tombola per la festa della donna 26-02-2020


La Vicepresidente Rena Togni, insieme al Comitato Femminile, ha deciso di riproporre un altro pomeriggio dedicato a tutte le socie ed amiche, naturalmente aperto anche ai soci ed amici, con una tombolata che si svolgerà sabato 07 marzo prossimo con inizio alle ore 14:30 nei locali della sezione in corso Garibaldi 26, per festeggiare insieme la Festa della Donna. Vi aspettiamo numerosi e vi ricordiamo che è necessaria la conferma della vostra presenza.

Uova di cioccolato per la Pasqua 20-02-2020


UOVA DI CIOCCOLATO PER LA PASQUA 

Tenuto conto degli ottimi risultati degli scorsi anni e di questi primi giorni di attività, sta prendendo nuovamente avvio la campagna di distribuzione delle uova di cioccolato per la Pasqua. Chi volesse fare le proprie prenotazioni o aiutarci nella distribuzione raccogliendo gli ordini di familiari, amici e colleghi di lavoro, può contattare la sezione. Disponibili, fino ad esaurimento scorte e con un contributo di 10 euro, uova di cioccolato al latte o fondente e campane di cioccolato fondente del peso di 500 grammi. Il ritiro può essere fatto in sede o con nostra consegna previo accordo. Ringraziandovi sin d’ora per l’aiuto, confidiamo vorrete chiamarci in tanti!

Campagna soci sostenitori 2020 17-02-2020


Come già da alcuni anni, seguendo le direttive impartite dalla Presidenza Nazionale, a dicembre scorso ha preso avvio la nuova campagna di reperimento soci sostenitori per l’anno 2020, con lo scopo di individuare persone che, non avendo i requisiti per essere soci effettivi, siano disposte a dare il loro contributo, in tempo o in denaro, a sostegno delle molte attività svolte dall’Unione in favore dei disabili visivi. La sezione ha già ricontattato coloro che sono stati soci sostenitori in passato e che stanno rispondendo numerosi, ma confidiamo sempre nella collaborazione di tutti per individuare e segnalare familiari, amici e conoscenti disposti a darci una mano; a tutti coloro che aderiranno alla campagna sarà consegnata un’apposita tessera di socio sostenitore, che consentirà di usufruire di tutte le convenzioni riservate ai soci effettivi, riportate a questo link del nostro sito: http://www.uicre.it/it/?id=Convenzioni

Incontro per tutte le donne 05-02-2020


Care amiche, mercoledì 22 gennaio scorso si è svolto il primo incontro annuale con le socie del gruppo femminile UICI. Ringraziamo le numerose amiche presenti, sia per la disponibilità sia per il loro attivo contributo ad organizzare le future attività sezionali.
Dopo il saluto di benvenuto, la Presidente Chiara Tirelli ha lasciato la parola alle socie intervenute per una breve presentazione, ha poi descritto le varie proposte e sono state raccolte le adesioni per il gruppo di lettura, il corso sugli audiolibri, le visite guidate alle mostre calendarizzate per febbraio e il percorso degustazione.
La Vicepresidente Rena Togni ha parlato del corso di tango argentino, invitando le interessate ad una lezione di prova lunedì 3 febbraio, nonché delle tradizionali tombole con cartelle in braille o ingrandite per i mesi di marzo e dicembre. La socia Patrizia Martini, che si ringrazia per il gustosissimo rinfresco offerto, ha presentato il suo progetto “Cucina al buio”, suscitando molto entusiasmo; le signore si ritroveranno mercoledì 12 febbraio prossimo in sezione per approfondire l’argomento e scambiarsi consigli utili e ricette facili da realizzare. Le socie sono tutte invitate.
Il pomeriggio è proseguito con tanti interventi: si è parlato dei corsi di orientamento e mobilità ed è stato richiesto un corso Braille da parte di alcune socie, talune che vogliono ripassarlo, qualcun’altra che desidera apprenderlo ex novo. A tal proposito si ringraziano sin d’ora le socie Lorenza Carra e Luciana Ederle per essersi rese disponibili ad insegnare il sistema Braille alle interessate. Rimangono aperte le adesioni anche a queste ultime iniziative e si invitano tutte le socie a contattare la sezione, Patrizia o Rena per comunicare il proprio interesse, o anche solo per restare aggiornate sulle prossime attività del gruppo femminile.

In cucina al buio - mercoledì 12 febbraio 05-02-2020


INCONTRO PER LE SOCIE MERCOLEDÌ 12 FEBBRAIO - "IN CUCINA AL BUIO"

Tutte le socie ed amiche sono invitate il giorno mercoledì 12 febbraio alle ore 15:00 presso la sede UICI di Corso Garibaldi 26, per il primo incontro dedicato specificamente alla cucina e alle altre iniziative pensate per le socie. Sarà un momento di confronto e di inizio collaborazione per la realizzazione del progetto “Cucina al buio”, quindi potete portare con voi le vostre ricette, che pensiamo di pubblicare anche sul nostro notiziario. Saranno graditissime anche le socie che, pur non avendo dato l'adesione al progetto, abbiano voglia di ritrovarsi per quattro chiacchiere, perché sappiamo bene che la ricetta più buona è quella della gioia di stare in compagnia! Vi aspettiamo numerose previa conferma di partecipazione; ove necessario saranno organizzati servizi di accompagnamento.

La referente del gruppo femminile Rena Togni e la socia Patrizia Martini

Tesseramento e semplificazione per i soci 2020 05-02-2020


Tesseramento e semplificazione per i soci

Si ricorda a tutti i soci, ed a coloro che vogliono diventarlo, che ha preso avvio la campagna di tesseramento per l’anno 2020 ed è quindi possibile rinnovare la propria iscrizione, o effettuarla per la prima volta,  recandosi personalmente presso la sede in Corso Garibaldi n. 26, sottoscrivendo l’apposito modulo per la richiesta di delega sulla pensione ricevuta dall’INPS, effettuando un bonifico od utilizzando un bollettino di conto corrente postale precompilato che può essere richiesto in sezione e che è stato inviato nei giorni scorsi a casa di quei soci che normalmente ne usufruiscono; anche per il 2020 la quota è pari a € 49,58. Sarà cura dell’ufficio predisporre la ricevuta del versamento effettuato e consegnare od inviare il nuovo bollino da apporre sulla tessera. Cogliamo l’occasione per ricordare che anche i soci già in regola col tesseramento dell’anno in corso possono sottoscrivere il modulo per la delega sulla pensione, semplificando così l’operazione di rinnovo dei prossimi anni, vedendosi recapitare al domicilio il nuovo bollino già nel mese di gennaio senza ulteriori adempimenti. Sottolineiamo quanto il pagamento della quota annuale sia importante per mantenere efficiente il livello dei servizi offerti, oltre che consentire agli iscritti di usufruire delle tante agevolazioni e convenzioni stipulate dall’associazione a favore dei suoi soci e sostenitori (servizi di patronato, servizi fiscali, servizi assistenziali, partecipazione a corsi e attività formative di varia tipologia, gite e visite guidate, scontistiche varie, ecc.); contiamo quindi sull’aiuto e la sensibilità di tutti voi, anche per coinvolgere amici e conoscenti.

Cercasi idee! Incontro per tutte le donne - Mercoledì 22 gennaio 02-01-2020


Mercoledì 22 gennaio alle ore 15:30 presso la sede UICI di Corso Garibaldi 26 la referente del gruppo femminile Rena Togni e la socia Patrizia Martini invitano tutte le socie all'incontro dal titolo "Cercasi Idee": una occasione per conoscersi e condividere progetti e passioni, per poter realizzare qualcosa insieme. Confrontiamoci e uniamo le nostre potenzialità, per chi vuole trasmettere quello che ama fare e per chi vuole imparare cose nuove. Un momento speciale per donne che hanno tanto da dare, con occhi diversi e con un grande cuore! Vi aspettiamo numerose. È gradita conferma di partecipazione e, ove necessario, saranno organizzati accompagnamenti.

Incontro per gli sportivi - mercoledì 29 gennaio 02-01-2020


Il giorno mercoledì 29 gennaio alle ore 15:30 presso la sede UICI di Corso Garibaldi 26, il referente per lo sport Adill Zarid e la Consigliera Loredana Scandellari invitano tutti i soci che praticano attività sportiva o comunque interessati a svolgere attività motoria: sarà un’ occasione per conoscersi e condividere idee, per progettare cose da fare insieme. Vi aspettiamo numerosi. È gradita conferma di partecipazione e, ove necessario, saranno organizzati accompagnamenti.

Numeri vincenti - Lotteria S. Lucia 2019 17-12-2019


I NUMERI VINCENTI DELLA LOTTERIA DI SANTA LUCIA
Carissimi soci ed amici, nel pubblicare i numeri vincenti della 41° edizione della lotteria di Santa Lucia a favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, si ringraziano tutti coloro che hanno acquistato e collaborato a vendere i biglietti, per la solidarietà dimostrata nei confronti della nostra associazione; il costante impegno di queste persone ed i fondi raccolti, contribuiscono in maniera determinante al sostegno delle numerose attività e servizi offerti ai privi della vista residenti nella nostra provincia. Nella speranza di poter sempre contare sul calore che ci è venuto da tanti, un sentito grazie e carissimi auguri di buon Natale e sereno anno nuovo.

1. 6783 21. 6066 41. 5463
2. 5061 22. 2545 42. 7384
3. 0874 23. 6163 43. 5605
4. 2082 24. 7477 44. 2917
5. 0670 25. 7009 45. 5825
6. 3671 26. 0548 46. 5719
7. 5508 27. 6332 47. 3686
8. 5470 28. 6149 48. 2523
9. 2924 29. 0843 49. 4134
10. 4745 30. 7315 50. 0359
11. 0316 31. 3180
12. 3041 32. 5907
13. 0298 33. 5057
14. 0996 34. 0561
15. 2222 35. 1964
16. 3493 36. 3790
17. 0492 37. 1418
18. 6597 38. 1849
19. 3457 39. 7560
20. 0460 40. 7522
Il Presidente Territoriale U.I.C.I.
Dott.ssa Chiara Tirelli


Progetto Senti che buono! 12-12-2019


"Senti che buono!"

Impariamo a conoscere e valutare i prodotti del nostro territorio trasformando le nostre peculiarità in risorse.

Da Gennaio 2020, fino a giugno, la sezione, con la collaborazione di Eno-one srl (www.enoone.com), ha intenzione di organizzare un percorso di avvicinamento ad alcuni prodotti enogastronomici tipici del territorio con la possibilità, per i partecipanti, di apprendere le conoscenze di base e gli strumenti utili per poterli riconoscere ed apprezzare, imparando a valutarne le caratteristiche.

Il percorso, aperto ai soci e ad alcuni volontari, sarà composto da una serie di incontri tematici, undici lezioni teoriche e quattro visite guidate presso aziende del territorio, destinati sia a soggetti normodotati sia a soggetti con disabilità sensoriale (non vedenti e ipovedenti) che si svolgeranno fra gennaio e giugno 2020.

Il prodotto tipico e l’affascinante mondo dell’enogastronomia di cui è parte vitale, diventa quindi strumento e fulcro di esperienze che, oltre ad avere effetti positivi sulle persone direttamente coinvolte, intendono trasmettere conoscenza e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche della disabilità.

Le persone affette da cecità o da grave ipovisione affrontano molte difficoltà nella gestione della loro quotidianità, con ricadute negative sulla partecipazione alla vita sociale, pertanto questo progetto intende favorire in primis l'incontro fra persone. Obiettivo primario del progetto è dunque quello di consentire, anche attraverso la partecipazione ad eventi conviviali e culturali, occasioni di socializzazione e confronto utili a combattere l’isolamento. Ma non solo: considerando risorse l’ottimo utilizzo dei loro altri quattro sensi, lavorando in prevalenza con gusto ed olfatto, il progetto intende favorire l'avvio di un percorso di formazione e crescita personale basato sull’acquisizione di conoscenze specifiche, spendibili nell’ambito delle relazioni famigliari e di comunità.

Il percorso vedrà il coinvolgimento, in qualità di docenti, di esperti specializzati del settore come: enologi, assaggiatori, agricoltori e produttori che effettueranno gli interventi oralmente nella sala riunioni messa a disposizione dalla Sezione UICI, avvalendosi per la parte teorica di appunti e slides (fornite ai partecipanti in formati accessibili unitamente alle registrazioni delle lezioni) e per la parte pratica di bicchieri in vetro per il vino, bicchierini per aceto e olio, piattini, tovaglioli, sputavino.

In occasione delle visite guidate, organizzate mediante l’utilizzo di un pullman per gli spostamenti, saranno coinvolti, oltre ai docenti, coltivatori diretti, viticoltori, allevatori, casari, che apriranno le porte delle loro aziende al gruppo e racconteranno in dettaglio tempi e modalità delle specifiche attività e le caratteristiche dei vari prodotti (vini, aceti, oli, formaggi, ecc...).

Il percorso è aperto ad un numero massimo di 15 partecipanti

Il percorso si compone di undici incontri tematici (7 sui vini, 1 sugli oli, 1 sugli aceti e 2 sui formaggi) e quattro uscite didattiche (cantina/vigneto, acetaia, latteria, oleificio/uliveto), programmate tenendo conto della stagionalità dei prodotti e dei processi produttivi. Ai corsisti verrà consegnato materiale didattico nei formati accessibili (digitale, cartaceo, caratteri ingranditi, Braille, audio) e, al termine del percorso, un attestato di partecipazione. Durante le uscite, oltre all'attività informativa rivolta ai partecipanti, verrà favorito lo scambio di esperienze con gli specialisti del settore e la condivisione delle esigenze dei "consumatori" più in difficoltà, al fine di ragionare insieme su soluzioni che migliorino la vita di tutti.

Per maggiori informazioni potete chiamare la sezione al numero 0522 435656

Tombola di Natale - 7 dicembre 27-11-2019


Volendo portare avanti una bella tradizione, sabato 07 dicembre alle ore 14:30 si invitano tutte le amiche e gli amici a partecipare alla tombola di Natale organizzata dalla Vicepresidente Rena Togni; l’iniziativa si svolgerà presso i locali sezionali in Corso Garibaldi 26. Vi aspettiamo numerosi e vi ricordiamo che è gradita la conferma della vostra presenza.

Cena al Buio - Venerdì 6 Dicembre 19-11-2019


Cari amici, vi invitiamo a partecipare alla serata dal titolo “Il gusto del buio” organizzata dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, sezione di Reggio Emilia, in collaborazione con l’associazione sportiva “La Ghirlandina” per venerdì 6 dicembre (inizio ore 19.30) presso Il Circolo Arci Pigal, in via Errico Petrella 2, a Reggio Emilia.

Convivialità, sensibilità, divertimento e crescita personale per una serata di sensibilizzazione dedicata alla disabilità visiva che fa il punto sullo sport come importante veicolo di aggregazione e inclusione, a cui parteciperanno anche importanti personaggi del mondo sportivo.

La Giornata Internazionale delle Persone con disabilità è stata proclamata dall'Onu nel 1981, allo scopo di promuovere i diritti e il benessere dei disabili e la data scelta è il 3 dicembre. Una giornata che nasce con obiettivi di tale rilevanza da essere finalizzata a garantire un rapido cammino verso lo sviluppo inclusivo e sostenibile della nostra società.

Nel corso della serata, che si svolge con i patrocini del Comitato Italiano Paralimpico (CIP) Comitato Regionale Emilia-Romagna; del Progetto all Inclusive Sport (AIS) e di DarVoce, verranno fornite informazioni sulle realtà associative presenti in provincia che promuovono lo sport “per tutti” e favoriscono la pratica dell’attività fisica da parte di persone con qualsiasi tipo di disabilità , con un’attenzione particolare agli sport fruibili da non vedenti e ipovedenti.

Quello della cena al buio è un format ormai collaudato: particolarità che lo contraddistingue è l’ambiente oscurato e un convivio fatto di voci e buone pietanze, da gustare senza poterle vedere, lasciandosi guidare dagli altri sensi, gusto, olfatto, udito e persino tatto, per conoscere e apprezzare sapori, profumi e suoni.

Il menù prevede un aperitivo di benvenuto, bis di primi, secondo con contorno, dolce, acqua e vini.
La cena ha un costo di 30 euro per gli adulti, 15 euro per i bambini sotto i 12 anni; la prenotazione è obbligatoria e va effettuata entro sabato 30 novembre.

“Le serate al buio rappresentano per la nostra associazione un’importantissima occasione per far conoscere, mediante un esperienza diretta, alcune delle difficoltà che le persone con problematiche visive gravi affrontano nella loro vita quotidiana – dichiara Chiara Tirelli, Presidente della Sezione UICI di Reggio Emilia – ma questa volta prendere parte alla cena del prossimo 6 dicembre avrà un valore in più, grazie ai temi che verranno trattati e alla collaborazione dei tanti promotori della serata; motivo per cui ci aspettiamo una grande partecipazione di sostenitori”.

Per info e prenotazioni contattare la presidente UICI, Dott.ssa Chiara Tirelli al numero 339.8753553 o via mail all’indirizzo uicre@uiciechi.it

Fiera di Santa Caterina - 24/25 novembre 18-11-2019


Alla Fiera di Santa Caterina UICI e Lions raccolgono occhiali usati per le popolazioni svantaggiate

Domenica 24 e lunedì 25 novembre a Guastalla, in occasione della Fiera di Santa Caterina, la nostra sezione e il Lions Club Ferrante Gonzaga saranno presenti entrambe le giornate con uno stand in via Gonzaga. UICI e Lions uniscono infatti le forze in un interessante progetto: raccogliere occhiali da vista usati da donare alle popolazioni del Terzo Mondo. Molto spesso i vecchi occhiali sono dimenticati per anni in un cassetto con lenti graduate non più utili, oppure semplicemente sostituiti con un’altra montatura dopo averli usati. Grazie a questo progetto, gli occhiali possono avere una seconda “vita”, un riuso etico e solidale per chi vive una doppia difficoltà: il disturbo visivo e la povertà.

L’appello è quindi per tutti coloro che dispongono di vecchi occhiali ormai inutilizzati, Lions e Uici li raccolgono in via Gonzaga.

Inoltre, presso lo stand, l’UICI propone anche tante idee utili per i tradizionali cadeau di Natale, per grandi e bambini, pensate per tutti coloro che vorranno sostenere le attività dell’associazione a fianco delle persone con disabilità visiva.

"Il Regno del colore" - sabato 16 novembre 30-10-2019


Sabato 16 novembre alle ore 16,30 l’Associazione Culturale LA PERGAMENA, in collaborazione con l’Istituto Regionale “G. Garibaldi” per i Ciechi e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Reggio Emilia, nell’ambito del progetto “Doniamo un sorriso ai bambini” presenta “IL REGNO DEL COLORE”, lettura creativa di favole tratta dall'audiolibro.

A seguire verrà proposto un laboratorio sensoriale. L’età consigliata è dai 5 anni in su; durata lettura 45 minuti, durata laboratorio 45 minuti.

L’evento si svolge presso l’Istituto “G. GARIBALDI” in via Franchetti 7 - Reggio Emilia

Per informazioni contattare Paola Terranova allo 0522-439305 o scrivere a biblioteca@istitutociechigaribaldi.it.

Incontro in sezione per chi cerca opportunità di lavoro 08-10-2019


Grazie al protocollo di collaborazione sottoscritto gli scorsi mesi tra la Sezione, il Consorzio di Solidarietà Sociale Oscar Romero e l’Azienda Speciale Farmacie Comunali Riunite, finalmente alcune persone non vedenti ed ipovedenti sono entrate a far parte del sistema cooperativo di Reggio Emilia, mediante l’attivazione di tirocini formativi e di inserimenti mirati. Il primo tirocinio ha preso avvio a maggio scorso e avrà la durata di sei mesi, il secondo partirà a giorni sfruttando anche fondi regionali relativi alle politiche attive del lavoro, altri sono in fase di progettazione. A questi risultati si è giunti dopo alcuni mesi di incontri e confronti approfonditi, che hanno portato alla selezione dei soci da coinvolgere, delle mansioni più idonee per ciascuno e alla pianificazione degli interventi da mettere in campo per garantire la piena accessibilità della postazione di lavoro. Poiché la Sezione intende continuare a sviluppare attività, percorsi ed iniziative tesi a promuovere l’inserimento lavorativo delle persone non vedenti ed ipovedenti, nelle prossime settimane saranno individuati i nuovi soci che potranno partecipare ai colloqui di selezione per l’avvio di nuovi tirocini a partire dal prossimo anno. Tutti gli iscritti in età lavorativa e seriamente interessati ad approfondire il tema e disponibili a svolgere un periodo di tirocinio in cooperativa, sono caldamente invitati a partecipare all’incontro che si svolgerà in sezione il giorno mercoledì 16 ottobre prossimo alle ore 15:00, previa segnalazione obbligatoria alla segreteria e preferibilmente muniti di Curriculum Vitae in formato digitale accessibile.

Corsi di informatica, tecnologie assistive e lingue straniere 08-10-2019


Grazie alla collaborazione con il Centro di Formazione Professionale CIOFS di Bibbiano, la sezione propone ai soci corsi di informatica e lingue straniere a vari livelli, da svolgersi nei mesi autunnali, finanziati da contributi della Regione Emilia-Romagna. Destinatari degli interventi sono soggetti disoccupati o impegnati in tirocini formativi residenti sul territorio regionale ed iscritti ai Centri per l’Impiego. I percorsi avranno una durata di 16 o di 32 ore a seconda siano di livello base, intermedio o avanzato e saranno attivati con un numero minimo di 6 iscritti; per facilitare la partecipazione dei soci, le lezioni si svolgeranno presso la sede di Corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia, in giornate ed orari che saranno concordati con gli interessati a ciascun corso. I contenuti e le metodologie delle iniziative formative saranno flessibili per adeguarsi alle necessità dei singoli partecipanti: per quanto riguarda la docenza informatica le tematiche potranno concernere anche i dispositivi elettronici diversi dai PC, i software assistivi e tutti gli ausili e sussidi tecnici ed informatici utili a non vedenti e ipovedenti; le lezioni di lingue straniere potranno riguardare l’inglese, il francese o altre lingue, ma anche l’italiano per gli stranieri. Poiché le attività dovranno prendere avvio a breve e concludersi entro fine anno, preghiamo tutti gli interessati di voler contattare tempestivamente la sezione o il Presidente per comunicare le proprie esigenze. Augurandoci l’iniziativa sia gradita a molti, confidiamo in tanti colgano questa importante opportunità di crescita personale e professionale, utile anche per arricchire il proprio curriculum.

Medaglia commemorativa del centenario dell'Unione 08-10-2019


Come già comunicato alcuni mesi fa tramite la nostra mailing-list, nell’ambito delle iniziative per la celebrazione del Centenario della nostra Unione, la Presidenza Nazionale ha deciso di realizzare una speciale medaglia commemorativa. La medaglia avrà su una faccia l’effige del poeta Omero con la scritta che ruota attorno al bordo: “Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti - Centenario 1920-2020”, nonché il nome di Omero stesso. Sull’altra faccia, le figure di Ulisse e Diomede, rappresentate come fiammelle, in omaggio alla narrazione dantesca della Divina Commedia e la lanterna del porto di Genova, riportando appunto il verso di Dante: “fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”. I preventivi di spesa forniti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato prevedono per il conio un costo fisso per ogni facciata e, a seconda del materiale, i seguenti costi di realizzazione: moneta d'Oro 917, diametro 35 mm, 35 g, € 1.360,25 cadauna; moneta d'Argento, diametro 35 mm, 22g, € 30,97 cadauna; moneta di Bronzo, diametro 35 mm, € 18,90 cadauna; astuccio crepé € 4,40 cadauno. Nonostante le strutture territoriali abbiano dovuto effettuare la prenotazione delle monete entro lo scorso 30 giugno, invitiamo comunque i soci interessati all'acquisto di una o più monete, e che ancora non lo avessero fatto, a contattare la sezione al più presto per comunicare la loro prenotazione, tenendo conto che la Sede Nazionale si farà carico degli oneri di conio e chiederà ai soci di ciascuna struttura il pagamento solo del costo delle medaglie e degli astucci. Una volta ricevute le medaglie sarà cura della segreteria avvisare i soci per il ritiro.

Sportello e spazio d'ascolto per disabili e familiari 08-10-2019


Sperando di fare cosa gradita ai lettori, comunichiamo che da settembre sono nuovamente attivi presso la sezione due importanti servizi per i soci e i loro famigliari: lo “Sportello d’ascolto” rivolto a persone con difficoltà visive e loro famigliari gestito dagli “Esperti per esperienza” (persone aventi a loro volta deficit visivi) e lo “Spazio d’ascolto e di consultazione psicologica” per bambini, adulti e famiglie che presentano o hanno presentato recentemente diagnosi di disabilità visiva, gestito dal socio e psicologo Dott. Carmine Pascarella. Lo Sportello d’ascolto, organizzato in collaborazione con Comune di Reggio Emilia, FCR, Azienda USL e Consorzio Oscar Romero, è aperto il mercoledì pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 con accesso mediante appuntamento da fissare contattando la segreteria allo 0522-435656; le persone che soffrono di una difficoltà visiva dalla nascita o acquisita negli anni ei loro famigliari raccontano di provare paura e smarrimento. In un momento di disorientamento incontrare qualcuno che ha vissuto la medesima situazione, condividere pensieri ed essere ascoltati, può essere un modo per sentirsi meno in difficoltà: gli “Esperti per esperienza” sono persone che convivono quotidianamente con la disabilità visiva e sono disponibili ad ascoltare, condividere, dare informazioni pratiche a chi ha un disturbo visivo, ma anche a famigliari e amici che si trovano in situazione di difficoltà o semplicemente vogliono ricevere informazioni utili e consigli. Lo Spazio d’ascolto funziona il giovedì mattina dalle 9:00 alle 12:00 sempre previo appuntamento telefonico; si fonda sul principio che il sostegno psicologico, partendo dalla concezione che la persona vada intesa nella sua dimensione bio- psico- sociale e culturale, tende a dare valore ad una dimensione emotiva che spesso, nell'approccio meramente sanitario, rischia di essere trascurata. Il servizio di consulenza psicologica è gratuito e viene condotto da uno psicologo con grande esperienza personale e professionale. 

Lotteria di S. Lucia 2019 08-10-2019


Motivati dai positivi riscontri degli ultimi anni e dal ricorrere della 41° edizione, anche per il 2019 si è deciso di organizzare la tradizionale Lotteria di S. Lucia, per raccogliere fondi a favore della nostra sezione. L’estrazione dei numeri vincenti sarà effettuata mercoledì 11 dicembre prossimo alle ore 15:30 presso i locali sezionali ed i premi in palio sono 50; l’elenco completo si trova sul retro dei biglietti. Per la buona riuscita dell’iniziativa è fondamentale la collaborazione di tutti i soci e delle loro famiglie, che possano acquistare i biglietti e distribuirli tra amici e conoscenti; i blocchetti sono già disponibili in sezione e possono essere ritirati o consegnati previo accordo. Auspicando in un forte sostegno, attendiamo un vostro riscontro e diciamo grazie in anticipo a tutti coloro che vorranno dare il loro aiuto.

Giornata mondiale della Vista 2019 02-10-2019


Giovedì 10 ottobre l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Reggio Emilia celebra la Giornata mondiale della Vista 2019 con distribuzione di materiale informativo e screening gratuiti di controllo e prevenzione.

Reggio Emilia. Sensibilizzare. Conoscere. Prevenire. 
Attenzione puntata sulla vista, tra controlli gratuiti e scoperte da condividere. Si concentrerà su questi aspetti la Giornata mondiale della Vista che verrà organizzata giovedì 10 ottobre in tantissime città d’Italia dalle Sezioni Territoriali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, in collaborazione con l’Agenzia Internazionale per la prevenzione della cecità. Un evento di grande importanza anche in relazione al forte aumento della miopia e alle tante patologie della vista per cui è necessario fare prevenzione. In tutta Italia verranno allestiti punti informativi in piazza e, a seconda delle località, si potrà fruire di check-up oculistici oppure partecipare a conferenze informative tenute da esperti del settore che potranno rispondere a domande e dare indicazioni su come, dove e a chi rivolgersi in caso di necessità.

A Reggio Emilia la giornata mondiale è l’occasione per continuare a diffondere cultura sul tema della disabilità visiva e la Sezione Territoriale dell’UICI proporrà, oltre alla consueta attività informativa, esami della vista gratuiti alla cittadinanza sia giovedì 10 ottobre, dalle 9:00 alle 12:00, sia venerdì 11 ottobre, stesso orario. Gli screening, che si terranno nella sede dell’UICI in Corso Garibaldi 26 saranno condotti da medici specialisti, che metteranno a disposizione gratuitamente la loro professionalità. Un importante appuntamento rivolto sia agli adulti sia ai bambini, in particolare quelli che non hanno mai effettuato un controllo oculistico. Una preziosa opportunità per prendersi cura della propria salute e di quella dei propri cari. Per informazioni e prenotazioni 0522.435656

“Ringrazio sentitamente il Dott. Dante Bagnacani e la Dott.ssa Paola Pantaleoni per la disponibilità che ci riservano in queste occasioni – dice Chiara Tirelli, Presidente UICI di Reggio Emilia – si parla tanto di prevenzione ma, in realtà, troppe sono ancora le persone che rischiano gravi compromissioni alla loro vista per mancanza di controlli e cure adeguate. Mi auguro che in molti vorranno cogliere questa opportunità, rivolta quest’anno anche ai bambini”.

Secondo l’OMS nel mondo ci sono 217 milioni d’ipovedenti e 36 milioni di ciechi (per un totale di 253 milioni di disabili visivi). Ben 1,2 miliardi di persone hanno bisogno d’occhiali e, tra l’altro, la miopia è in forte aumento nel mondo. Per questo è importante che tutti possano accedere a un’assistenza oftalmica e a cure adeguate. Anche in Italia ancora troppe persone non si sottopongono regolarmente a visite oculistiche. L’obiettivo è sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla tutela del più importante dei cinque sensi: a livello mondiale otto casi di disabilità visiva su dieci sono evitabili.

Per Info UICI Sezione Territoriale di Reggio Emilia telefono 0522.435656; lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9:00 alle 12:00; mercoledì dalle 15:00 alle 18:00 

Presentazione Speaky Facile - Giovedì 3 ottobre 23-09-2019


DIMOSTRAZIONE SPEAKY FACILE GIOVEDÌ 03 OTTOBRE

Certi di fare cosa gradita, proponiamo per il giorno giovedì 03 ottobre dalle 10:00 alle 12:00 la dimostrazione di Speaky Facile a cura della ditta Mediavoice, che si terrà presso la Sezione UICI di Reggio Emilia in Corso Garibaldi 26; Speaky Facile è l’ausilio dedicato a non vedenti, ipovedenti ed anziani, che permette di accedere al mondo digitale anche se poco esperti di tecnologia. Oggi Speaky Facile 5 è ancora più affidabile, completo e potente. Tra le principali novità ricordiamo tre nuovi moduli che si aggiungono agli undici già presenti:
- Speaky Documenti, per creare un documento, dettarlo, modificarlo e memorizzarlo sul computer o su una memoria esterna;
- Speaky Musica, per ascoltare la musica presente nel computer, copiarla da memorie esterne, creare e gestire le proprie playlist;
- Speaky Notizie da Internet, per cercare e selezionare, per fonte o argomento, e seguire le notizie dalle principali fonti di Internet quali quotidiani, web e blog, nazionali ed internazionali;
- un nuovo telecomando vocale con tecnologia audio più potente ed efficace ed una cover per facilitare ancora di più l’uso del microfono.
Per ulteriori Informazioni sull’evento potete chiamare la segreteria della sede al numero 0522 - 435656 o mandare una e-mail a uicre@uiciechi.it
Vi aspettiamo numerosi! 

Cena al Buio - Sabato 28 Settembre 05-09-2019


Sabato 28 settembre

Dalle ore 19:30

Presso il parco San Rocco di S. Ilario d’Enza (Strada Montello 9) si svolgerà l’evento dal suggestivo titolo Cena al buio senza un senso, organizzato dall’associazione GIS in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Territoriale di Reggio Emilia, con il Comune di S.Ilario d’Enza e col sostegno di Coop Alleanza 3.0. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto a sostegno dei progetti territoriali di Sport and Roles e UICI.

Il Percorso sensoriale è curato dall’Associazione culturale “Teatro Tocco” di Parma.

Costo: 30 euro a persona per gli adulti, 15 euro per i bambini. La serata è consigliata per bambini al di sopra dei 5 anni.

Prenotazione obbligatoria.

CONTATTI: +39 339 875 3553 (UICI) +39 324 922 3883 (GIS)

uicre@uiciechi.it associazionegis@gmail.com

www.uicre.it www.gis.re.it

Calendario convocazione colloqui Servizio Civile universale 07-06-2019


CALENDARIO CONVOCAZIONE COLLOQUI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Bando del Dipartimento per le politiche Giovanili e del Servizio Civile
Universale del 18 Aprile 2019

Si pubblica di seguito il calendario di convocazione dei colloqui di
selezione del Servizio Civile Universale, riferito al bando per la
selezione di766 volontari da impiegare in progetti di servizio civile
per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili.

l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di
Reggio Emilia valuterà le candidature per 3 volontari, che opereranno
due a Reggio Emilia e uno nella zona della Bassa durante il colloquio
che si terrà:

mercoledì 19 giugno dalle ore 15:00

presso la sede della sezione territoriale UICI in Corso Garibaldi n° 26

42121 Reggio Emilia

Telefono: 0522435656

I candidati dovranno attenersi alle indicazioni fornite in ordine ai
tempi ai luoghi e alle modalità delle procedure selettive. *Tale
pubblicazione ha valore di notifica della convocazione* e il candidato
che, pur avendo inoltrato la domanda non si presenta al colloquio nei
giorni stabiliti senza giustificato motivo e escluso dalla selezione per
non aver completato la relativa procedura.

La mancata presenza al colloquio è considerata rinuncia.

Giornata IRIFOR - "Non vedi che ci riesci" 20-05-2019


GIORNATA IRIFOR - "Non vedi che ci riesci"
Si è svolta domenica 12 maggio presso il Circolo Equitazione di Reggio Emilia la Giornata Regionale per famiglie dal titolo "Non vedi che ci riesci", promossa dal Consiglio Regionale I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna e dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Consiglio Regionale dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con Stessa Strada Per Crescere Insieme, Reggio Emilia Città Senza Barriere, Istituto Regionale G. Garibaldi per i Ciechi e CircoloEquitazione CERE 1967, a coronamento di un progetto intrapreso durante il 2018 insieme ai genitori di bambini e ragazzi con disabilità visiva e svoltosi contemporaneamente nelle città di Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Rimini. Altissima la partecipazione e la soddisfazione dei genitori, grazie anche alla professionalità dei relatori intervenuti e all'ottimo pranzo! Durante la mattinata, nonostante il brutto tempo, i ragazzi hanno avuto la possibilità di visitare le scuderie e nel pomeriggio sono stati impegnati in vari laboratori sensoriali. Il Presidente UICI Emilia-Romagna Marco Trombini unitamente al Vice Presidente e Presidente UICI di Reggio Emilia Chiara Tirelli Uici REesprimono un ringraziamento di cuore a tutti gli organizzatori, alle tante persone intervenute e ai bravi e coinvolgenti relatori: Dott. Mauro Favaloro, Psicologo e Psicoterapeuta – Coordinatore per Emilia-Romagna e Marche del progetto “Stessa strada per crescere insieme”; Dott.ssa Clotilde Putti, Istruttore di Orientamento e Mobilità per disabili visivi ed Esperta di intervento precoce per bambini con disabilità visiva e plurima; Dott. Marco Fossati, Istruttore di Orientamento e Mobilità e Autonomia Personale per disabili visivi, esperto in scienze tiflologiche, Docente di educazione fisica, Tecnico Comitato Italiano Paralimpico; Dott.ssa Cecilia Camellini - Psicologa ed Atleta paralimpica; Psicologo Psicoterapeuta Dott. Pascarella CarminePsicologo e Psicoterapeuta; Un ringraziamento particolare a Lorenza Beltrami, mamma di un ragazzo non vedente e a tutti i genitori e ragazzi che ce la stanno facendo!
Con Roberta Legnini Psicologa Psicoterapeuta, Shiff Irene,
Truisi Maria Cristina, Serena Cimini, Vella Laura, Valerio Sara, Morsiani Ombretta, Laura Buongiorno.  

Volontari Servizio civile 2019 07-05-2019


BANDO PER LA SELEZIONE DI VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE

Sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale è stato pubblicato l’Avviso relativo al Bando per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili, ai sensi dell’ art. 40 della Legge 289/02.

Presso l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia sono aperte le candidature per 3 volontari, che opereranno due a Reggio Emilia e uno nella zona della Bassa.

Un’opportunità per i ragazzi e le ragazze che vogliono trascorrere un anno svolgendo un’attività di grande utilità sociale.
La durata del progetto è di 12 mesi, 30 ore settimanali e il compenso è di € 433,80 mensili.
Requisiti richiesti per partecipare alle selezioni:
a) cittadinanza italiana, ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Italia;
b) aver compiuto 18 anni e non aver superato i 28 anni;
c) non aver riportato condanne penali;
d) essere in possesso di patente di guida.

I volontari saranno impegnati in attività di assistenza, trasporto ed accompagnamento di persone non vedenti.

Le domande di partecipazione, composte dai modelli Allegato 3, 4 e 5 (scaricabili dal sito www.serviziocivile.gov.it), nonché dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dovranno essere inviate, via PEC o a mezzo Raccomandata A/R entro e non oltre il 03 giugno 2019 alla Sezione Territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, Corso Garibaldi 26 (RE).
In caso di consegna a mano il termine è anticipato al 31 maggio 2019.

Per informazioni sul progetto e sulla presentazione della domanda:
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Reggio Emilia
Corso Giuseppe Garibaldi, 26 – 42121 Reggio Emilia
TEL .0522/435656
Email: uicre@uiciechi.it
PEC: uicre@pec.it
Orari di apertura ufficio:
dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00
mercoledì dalle 15:00 alle 18:00

Non vedi che ci riesci? - Domenica 12 Maggio 03-04-2019


Domenica 12 maggio 2019 presso il Circolo Equitazione Reggio Emilia si svolgerà una giornata conviviale conclusiva del percorso intrapreso durante il 2018 coi genitori di bambini e ragazzi con disabilità visiva.

La giornata è una iniziativa del Consiglio Regionale I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna e dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Consiglio Regionale dell’Emilia-Romagna in collaborazione con Stessa Strada per Crescere Insieme, Città Senza Barriere, Istituto Garibaldi e Circolo Equitazione CERE di Reggio Emilia.

La giornata si intitola “Non vedi che ci riesci?”: è un momento collettivo di informazione per famiglie aventi figli con disabilità visiva e plurima, rivolto a genitori che hanno figli disabili visivi e con altre patologie, bimbi piccoli, bimbi più grandi, e ragazzi.

La Parola Chiave della giornata è FARCELA!
… a costruirsi una vita ricca di buone relazioni, dove si merita di ricevere e si è capaci di dare

… nello studio e nel futuro lavoro: avere fiducia in se stessi, nutrire le proprie potenzialità, superare gli ostacoli fisici, ambientali, le proprie insicurezze e le difficoltà e gli imbarazzi degli altri

… a diventare campioni o anche solo bravi giocatori nello sport come nella vita

… come genitori ad accompagnare il figlio con disabilità verso una buona vita

… come società civile a promuovere tutte le opportunità di autonomia, di sostegno e di benessere per i disabili visivi e le loro famiglie

PROGRAMMA:

La giornata avrà inizio alle ore 10:00 con il ritrovo e un aperitivo di benvenuto per grandi e piccoli durante il quale sarà raccontata la scaletta dei lavori.
Per i bimbi e i ragazzi saranno proposti laboratori ed attività ludiche con educatori e volontari
(sarà attivo un servizio di assistenza ai figli mentre i genitori partecipano, prima e dopo pranzo, alle relazioni degli esperti presenti)
Alle ore 13:00 si svolgerà il pranzo conviviale

Menù in aggiornamento composto da:
bis di primi
bis di secondi con contorni
torte e dessert
acqua, vino e caffè…

Per bimbi menù speciale

Chiusura lavori prevista per le 17:00


Interverranno:

Dott.ssa Chiara Tirelli, Vicepresidente I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna – Presidente U.I.C.I. Reggio Emilia
Dott. Mauro Favaloro, Psicologo e Psicoterapeuta – Coordinatore per Emilia-Romagna e Marche del progetto “Stessa strada per crescere insieme”
Dott.ssa Clotilde Putti, Istruttore di Orientamento e Mobilità per disabili visivi ed Esperta di intervento precoce per bambini con disabilità visiva e plurima
Dott. Marco Fossati, Istruttore di Orientamento e Mobilità e Autonomia Personale per disabili visivi, Esperto in scienze tiflologiche, Docente di educazione fisica, Tecnico Comitato Italiano Paralimpico
Dott.ssa Cecilia Camellini- Psicologa e Atleta paralimpica
Dott. Carmine Pascarella, Psicologo e Psicoterapeuta
Lorenza Beltrami, mamma di un ragazzo non vedente
Genitori e ragazzi che ce la stanno facendo

Quota di partecipazione € 25,00 per gli adulti
€ 12,50 per i bimbi e ragazzi fino ai 14 anni
Pranzo incluso

Per info e prenotazioni Consiglio Regionale I.Ri.Fo.R. emiliaromagna@irifor.eu
Tel: 051/580102 - 324/8455616 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 13:30 e il martedì pomeriggio dalle ore 15:30 alle ore 18:30

È possibile iscriversi entro il 28 aprile 2019 

Dona il tuo 5x1000 01-04-2019


"Rendete visibile quello che, senza di voi, forse non potrebbe essere mai visto" (Robert Bresson).
Dona il tuo 5x1000 all'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti dell'Emilia Romagna! Su ogni pagina provinciale troverai il codice fiscale rispettivo. Sostieni i nostri progetti! Grazie di cuore ❤️

Cena al buio - 31 marzo 2019 11-03-2019


Il Gusto del buio: una cena sensoriale
per sensibilizzare sul tema della disabilità visiva

È in programma per domenica 31 marzo presso l’enoteca Astolfo sulla Luna di Scandiano (piazza Matteo Maria Boiardo,1) una cena al buio, all'insegna dell'ottima cucina e della sensibilizzazione alla cecità.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Reggio Emilia continua a promuovere sul territorio esperienze sensoriali a 360 gradi, dove gusto e solidarietà si incontrano. Obiettivo della cena sensoriale in ambiente oscurato in programma domenica 31 marzo alle ore 19,30 presso l’Enoteca Astolfo sulla Luna, è quello di informare e sensibilizzare sulla disabilità visiva, nonché raccogliere fondi per finanziare progetti rivolti ai non vedenti e agli ipovedenti residenti a Reggio Emilia e provincia.

Cena “il Gusto del buio”. Il menù prevede:
aperitivo di benvenuto, bis di primi, secondo con contorno, dessert, acqua, vino e
caffè. Prezzo € 35 a persona.

Prenotazione obbligatoria entro il 25 marzo 2019
Info e prenotazioni: Astolfo sulla Luna 380 6967410 - Chiara Tirelli 339 8753553 

Uova di Cioccolato per la Santa Pasqua 05-03-2019


Cari amici, anche quest'anno in occasione della Santa Pasqua l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia offre
Uova di Cioccolato fondente e al latte da 500 g. e Campane di Cioccolato fondente da 500 g. con un contributo di 10,00 Euro allo scopo di raccogliere fondi a sostegno delle attività associative. Grazie a tutti coloro che ci aiuteranno
AUGURI DI BUONA PASQUA!🐥🐣

Settimana Mondiale del Glaucoma 2019 05-03-2019


Informazione, sensibilizzazione e visite gratuite. È questa l’attività che sarà svolta da domenica 10 a sabato 16 marzo a Reggio Emilia dalla locale sezione territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. L’occasione, come ogni anno è quella della “Settimana mondiale del Glaucoma”, ovvero quel periodo dell’anno in cui, in tutto il mondo, l’attenzione viene posta sul ‘ladro silente della vista’, il glaucoma, una malattia degenerativa che colpisce solo in Italia oltre un milione di persone, la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta.

La sezione di Reggio Emilia partecipa alla campagna sensibilizzando la cittadinanza nei confronti di questa patologia con la distribuzione di materiale informativo e offrendo a coloro che ne fanno richiesta visite gratuite che saranno effettuate presso la sede in Corso Garibaldi n° 26

Per usufruire della visita gratuita è necessario prenotarsi al numero di telefono 0522435656 Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.uicre.it

Concerto Jazz per la vista 04-01-2019


Domenica 20 gennaio alle ore 18:00 al Cinema Teatro Corso di Rivalta (via Santa’Ambrogio,9)

il Lions Club International e il Leo Club IV Circoscrizione Distretto 108 tb in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus sezione territoriale di Reggio Emilia promuovono e organizzano il concerto Jazz ‘Massimo Tagliata 5et’ finalizzato a raccogliere fondi destinati alla Fondazione Lions International, considerata una delle organizzazioni più influenti e degne di nota che aiutano ad educare le persone a rischio sulle malattie visive.

Grazie alle iniziative per la prevenzione della cecità dei Lions e della Fondazione Lions Clubs International, milioni di persone hanno ora il dono della vista e possono lavorare e mantenere le proprie famiglie. Tramite il suo programma SightFirst, la Fondazione Lions International sta combattendo la cecità in ogni parte del mondo; i progetti SightFirst aiutano milioni di persone cieche e che, nella maggior parte dei casi non avrebbero altrimenti accesso alle necessarie cure oculistiche.

Sul palco del Cinema Teatro Corso, gli artisti che compongono il quintetto sono: Massimo Tagliata al piano elettrico e fisarmonica; Massimo Turone al contrabbasso; Oreste Soldano alla batteria; Matteo Raggi al sax tenore, con la bella voce di Sonia Cavallari.

Ingresso Euro 12

Si ringraziano: Fratelli Medici rsl, Scalabrini Prefabbricati, Promo Look, Fiorista CIlloni, Tipografia Linea Stampa. 

Appartamento in vendita 29-11-2018


La sezione territoriale di Reggio Emilia dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, informa tutti gli interessati che è in vendita un appartamento in centro. L'immobile, sito al terzo piano, ha una metratura di 88 mq ed è così strutturato: ingresso, 2 camere, bagno e antibagno, ripostiglio, sala e cucina, tre balconi, riscaldamento ed acqua centralizzati con contatori individuali, con annessi cantina ed autorimessa a piano terra di mq 12, ampia zona cortiliva e giardino

l'immobile si trova a REGGIO EMILIA in VIA GUIDO RICCIO FOGLIANI N. 31/2

PREZZO € 57.500,00

trattativa privata.

Per info 339 / 8753553 o 0522 / 435656

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Corso Garibaldi 26 Reggio Emilia 

Cioccolate del Natale 23-11-2018


Sperando di fare cosa gradita a molti, abbiamo pensato di riproporre per queste festività una piacevole idea regalo, tanto apprezzata lo scorso anno, che tutti i soci possono già prenotare e ritirare in sezione, aiutandoci anche nella distribuzione tra familiari, amici e colleghi. Per chi volesse farsi “prendere per la gola”, sono infatti pronte le prelibatissime confezioni di cioccolata composte da 4 tavolette da 100 grammi (1 bianca, 1 latte e 2 fondenti) che possono essere vostre con un contributo di euro 10,00. Vi invitiamo quindi a spargere voce ed aspettiamo i vostri ordini. 

Lotteria di S. Lucia 21-11-2018


Motivati dai positivi riscontri degli ultimi anni e dal ricorrere della 40° edizione, anche per il 2018 si è deciso di organizzare la tradizionale Lotteria di S. Lucia, per raccogliere fondi a favore della nostra sezione. L’estrazione dei numeri vincenti sarà effettuata mercoledì 12 dicembre prossimo alle ore 15:30 presso i locali sezionali ed i premi in palio sono 50; l’elenco completo si trova sul retro dei biglietti. Per la buona riuscita dell’iniziativa è fondamentale la collaborazione di tutti i soci e delle loro famiglie, che possano acquistare i biglietti e distribuirli tra amici e conoscenti; i blocchetti sono già disponibili in sezione e possono essere ritirati o consegnati previo accordo. Auspicando in un forte sostegno, attendiamo un vostro riscontro e diciamo grazie in anticipo a tutti coloro che vorranno dare il loro aiuto.

Assemblea annuale soci 2018 05-11-2018

2^ Assemblea annuale soci 2018
2^ ASSEMBLEA DEI SOCI NOVEMBRE 2018

Come da specifica convocazione inviata nei giorni scorsi, si ricorda, a
tutti gli iscritti alla sezione, che si svolgerà sabato 10 novembre prossimo
alle ore 15:00
la seconda assemblea annuale dei soci; considerato che
saranno in discussione le iniziative e le attività da programmare nei
prossimi mesi, si invitano tutti i soci a partecipare all'incontro per
esprimere le proprie opinioni e dare suggerimenti.

Durante la discussione del punto "Varie ed eventuali" sarà presente l'architetto Leris Fantini,
responsabile del Criba, per parlare dei lavori di riqualificazione del
centro storico (attualmente in fase di esecuzione) e dei percorsi tattili
posati in città negli ultimi anni; saranno altresì fornite informazioni sui
codici internazionali per non vedenti e mostrate alcune mattonelle del
sistema Loges utilizzate nel percorso da Piazzale Marconi a via Emilia San
Pietro. 

Vi aspettiamo numerosi e ricordiamo di segnalare la vostra presenza
al rinfresco offerto ai presenti che seguirà l'assemblea, un momento
conviviale per chiudere la giornata in serenità. 


Colloqui volontari Servizio Civile 28-09-2018

Selezione bando civile Reggio Emilia
Mercoledì 10 ottobre alle ore 15:00 presso la sede UICI di Corso Garibaldi 26, si svolgeranno i colloqui di selezione individuali coi ragazzi che hanno presentato, entro la data del 28 settembre, regolare domanda per svolgere servizio civile presso la sezione territoriale UICI di Reggio Emilia.

Ricordiamo che i posti disponibili sono quattro, la durata del servizio è di 12 mesi e il corrispettivo mensile è di 433 euro. I volontari saranno impegnati in attività di ufficio, segretariato sociale, trasporto ed accompagnamento di persone non vedenti.



La gestione integrata dei disturbi visivi del bambino 18-09-2018


Reggio Emilia. Sabato 22 settembre, dalle ore 8:00 alle ore 13:30 presso la sede dell’Ordine dei Medici di Reggio Emilia (via Dalmazia, 101) si svolgerà il seminario dal titolo “La gestione integrata dei disturbi visivi del bambino” promosso e organizzato dalla Dottoressa Paola Pantaleoni per le figure professionali di Medici Chirurghi, Ortottisti, Logopedisti e Psicologi. L’evento ECM è organizzato dalla Società Medica “Lazzaro Spallanzani” con il patrocinio dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Reggio Emilia e dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Reggio Emilia.

“Il tema dei disturbi visivi del bambino è centrale nell’ambito della prevenzione – spiega la dottoressa Pantaleoni - un ostacolo alla funzione visiva, se non diagnosticato e trattato precocemente, crea un deficit visivo che permane in età adulta; la visione è una funzione complessa che coinvolge diverse aree tra cui la lettura, l’apprendimento, la postura, lo sviluppo globale, emotivo e relazionale della persona; la presenza di un disturbo visivo può interferire con queste funzioni sulle quali occorre intervenire.”
Questo seminario si propone l’obiettivo di approfondire la reciproca relazione tra disturbo visivo, riabilitazione neuropsicomotoria, abilità visive, stress visivo, DSA, postura e gli aspetti emotivi e relazionali, favorendo aggiornamenti in ambito di trattamenti, riabilitazione, terapie e psicoterapie.

Servizio sportello d'ascolto 10-09-2018

Servizio sportello d'ascolto UICI Reggio Elimilia
Le persone che soffrono di una difficoltà visiva dalla nascita o acquisita negli anni, e i loro famigliari, raccontano di provare paura e smarrimento. In un momento di disorientamento incontrare qualcuno che ha vissuto quello che stai vivendo tu adesso, condividere pensieri ed essere ascoltati, può essere un modo per sentirsi meno in difficoltà.

Presso la sede dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Reggio Emilia, da settembre 2018, è’ attivo lo sportello con i nostri esperti per esperienza, persone che convivono quotidianamente con la disabilità visiva, disponibili ad ascoltare, condividere, dare informazioni pratiche a chi ha un disturbo visivo, ma anche a famigliari e amici che si trovano in situazione di difficoltà o semplicemente vogliono ricevere informazioni utili e consigli.

Orari di apertura dello sportello:
mercoledì pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 con accesso libero o anche in altre giornate previo appuntamento.
  
Dove:
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Corso Garibaldi n. 26 - Reggio Emilia
Tel. 0522 435656 - Sito: www.uicre.it
e-mail: uicre@uiciechi.it 

Servizio Civile Universale per l’Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Reggio Emilia 06-09-2018

Servizio Civile
Sono disponibili quattro posti per ragazzi dai 18 ai 28 anni
Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 28 settembre 2018

Sono aperte le candidature al bando di Servizio Civile Volontario presso l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, per quattro posti disponibili.

La durata del servizio è di 12 mesi e il corrispettivo mensile è di 433 euro. Possono partecipare alla selezione ragazzi e ragazze che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso di patente e del diploma di scuola media superiore. I volontari saranno impegnati in attività di ufficio, segretariato sociale, trasporto ed accompagnamento di persone non vedenti. La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice secondo il modello “allegato 3” e corredata dalla scheda “allegato 4” e “allegato 5” del bando nazionale (scaricabile da www.serviziocivile.gov.it), nonché dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dovrà essere inviata alla Sezione territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, Corso Garibaldi 26 (RE), entro e non oltre il 28 settembre 2018.
La domanda potrà essere presentata esclusivamente secondo le seguenti modalità:
1) Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;
2) a mezzo “raccomandata A/R";
3) consegnata a mano presso gli uffici della Sezione UICI di Reggio Emilia.
Il bando nazionale, il progetto dell’ente e i moduli di partecipazione “Allegato 3, 4 e 5”, sono scaricabili dal sito www.serviziocivile.gov.it.

Per informazioni e contatti: - Tel. 0522/435656.
e-mail uicre@uiciechi.it - PEC uicre@pec.it

Campo Internazionale della gioventù “Emilia” 2018 06-08-2018

Conclusione Campo Emilia organizzato dai Lions del Distretto 108 Tb, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia
Si è conclusa con successo una straordinaria esperienza umana ed educativa: il Campo Internazionale della gioventù “Emilia”, organizzato e promosso per la prima volta a Reggio Emilia dal Distretto Lions 108 Tb, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia.
Una trentina di giovani, di età compresa tra i 16 e i 22 anni, provenienti da tutto il mondo, dopo essere stati ospitati per due settimane da famiglie di Reggio, Modena, Bologna e Ferrara, hanno vissuto tutti insieme per dieci giorni presso l’Ostello della Gioventù del Castello di Rossena; con loro anche 4 ragazzi ipovedenti. Grazie alla proficua collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Reggio Emilia, il cui presidente Chiara Tirelli ha seguito i ragazzi per tutta la durata del campo e con la quale c’è stata fin dai mesi precedenti una costruttiva condivisione di programma e di intenti, l’esperimento ha prodotto risultati talmente straordinari nel processo di coinvolgimento dei giovani che al prossimo Forum Europeo Lions previsto per ottobre a Skopje, si proporrà di aprire l’edizione 2019 del Campo “Emilia” a ragazzi non vedenti o ipovedenti di tutto il mondo.

Le attività svolte quest’anno, iniziate con la presentazione dell’iniziativa alla città di Reggio nella magnifica Sala del Tricolore, sono continuate con una biciclettata per la città di Ferrara, dove i ragazzi ipovedenti si sono affidati ai compagni che guidavano i tandem. Bellissima l’esperienza della “cena al buio” durante la quale i ragazzi sono stati bendati ponendosi allo stesso livello dei giovani ipovedenti. Quindi la visita a Limbiate, alla scuola Lions per la formazione e l’addestramento dei cani guida, e a Bologna con la giornata di apertura dell’annata Lions e la sfilata delle bandiere; e ancora la visita guidata all’incantevole Venezia, la giornata in collina al sentiero attrezzato di Civago e la cena sotto le stelle nel borgo medioevale di Votigno, dove fra le antiche pietra del borgo si udivano le voci dei ragazzi provenienti da Algeria, Armenia, Brasile, Canada, Danimarca, Estonia, Finlandia, Georgia, Germania, India, Israele, Italia, Messico, Norvegia, Serbia, Spagna, Stati Uniti, Taiwan, Thailandia, Turchia, Ungheria.

I ragazzi sono stati seguiti per tutta la durata del Campo della Gioventù dal responsabile distrettuale degli scambi Loris Baraldi, dal direttore del Campo Daniela Gardini, dai camp leader Marco Tioli, Eugenia Giorgini, Lorenzo Prati, Matteo Cantadori, dal tesoriere Laura Lasagna, dal segretario Sergio Vaiani e dal medico del Campo Vincenzo Faraci.

L’iniziativa è stata sostenuta dai Lions Club Canossa Val d’Enza, Castelnovo Monti, Correggio “Antonio Allegri”, Fabbrico Rocca Falcona, Guastalla Ferrante Gonzaga, Reggio Emilia Host Città del Tricolore, Regium Lepidi e Cispadana, Reggio Emilia La Guglia-Matilde di Canossa, Sant’Ilario d’Enza, Scandiano, Argelato San Michele, Malalbergo Lyda Borelli e San Giovanni in Persiceto in provincia di Bologna, e sette club del ferrarese: Ferrara Ercole I d’Este, Ferrara Europa Poggio Renatico, Ferrara Diamanti, Ferrara Estense, Santa Maria Maddalena Alto Polesine, Ferrara Host e Codigoro.

Scuola e prevenzione: Screening Ortottico 12-06-2018

Scuola e prevenzione: Screening Ortottico

Informazione e prevenzione sulla disabilità visiva, per costruire un futuro migliore ai più piccoli


Si è conclusa la seconda edizione del progetto promosso dalla Sezione Territoriale dell’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti rivolto agli alunni delle scuole primarie del territorio reggiano: più di 40 classi coinvolte per un totale di quasi 1.000 bambini.

Grazie al contributo della Fondazione Pietro Manodori e del Lions Club "Ferrante Gonzaga" di Guastalla, la Sezione Territoriale di Reggio Emilia dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS ha proposto per l’anno scolastico 2017/2018 la seconda edizione del progetto “Iniziamo dalla prevenzione e formazione dei più piccoli per costruire un futuro migliore ai disabili”, rivolto alle scuole primarie statali e paritarie del territorio provinciale. Il progetto ha ottenuto il Patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Reggio Emilia e di diversi Enti locali.

L’idea è nata dall’esigenza di “fare cultura” sulla disabilità per favorire l’integrazione civile e sociale delle persone con difficoltà visive, tenendo conto degli ottimi risultati della precedente esperienza e del costante confronto con le Amministrazioni locali e l’Azienda AUSL di Reggio Emilia. Tutte le attività sono state offerte gratuitamente sia agli Istituti sia alle famiglie coinvolte nel progetto.

L’Associazione ha inteso potenziare l’attività di sensibilizzazione e di prevenzione delle malattie oculari tramite un programma di screening volto ad individuare le principali problematiche visive legate alla fascia di età dei 5/6 anni, per ragioni legate alla maggiore possibilità riabilitativa dei più piccoli, andando a supportare il servizio svolto, da oltre un ventennio, dalla Neuropsichiatria Infantile sui bambini di 3/4 anni, ed operando in particolar modo su quei soggetti che non hanno frequentato le scuole dell’infanzia, su coloro che si sono trasferiti di recente nella nostra Provincia e sui bambini stranieri. Lo screening è stato svolto da personale specializzato - medici oculisti, ortottisti ed ottici-optometristi - sugli alunni frequentanti il 1° anno della scuola primaria e su quelli frequentanti il 2° anno segnalati dagli Istituti, puntando a controllare il visus, la motilità oculare, la percezione dei colori, la presenza di strabismo o ambliopia (meglio conosciuta come “occhio pigro”).

Ampia è stata l’adesione e la partecipazione delle scuole: sono stati coinvolti in attività informative e di sensibilizzazione 9 Istituti Comprensivi dislocati in 4 dei 6 Distretti Sanitari della provincia di Reggio Emilia (Correggio 2, Gualtieri-Boretto, Guastalla S. Orsola, Luzzara, Reggio Emilia Don Borghi-Rivalta, Reggio Emilia Pertini 1 e Pertini 2, Quattro Castella-Vezzano, San Polo-Canossa), per un totale di 41 classi, 841 alunni (una media di oltre 20 per classe).

Una seconda azione che il progetto ha voluto perseguire è consistita nell’attività di informazione sulla prevenzione delle malattie oculari, sul modo di relazionarsi con le persone con disabilità visiva e sull’utilizzo dei cani-guida per non vedenti come animali da assistenza. Alle classi è stato rivolto un incontro della durata di circa un’ora, avente ad oggetto le principali regole da seguire per prevenire le malattie legate alla vista (corretta alimentazione, postura sui banchi di scuola, comportamenti da evitare, ecc.) e le modalità per relazionarsi al meglio con i compagni aventi deficit visivi o altre problematiche, con proiezione di slide e video dedicati, nonchè distribuzione di materiale informativo fornito dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della cecità (IAPB Italia).

Significativi i risultati sui bambini sottoposti a screening: su 773 visitati, 72 (appena sotto il 10%) sono risultati già portatori di occhiali o lenti e quindi già seguiti da uno specialista, 121 (oltre il 15%) hanno dato esiti positivi ai test lasciando presupporre l’esistenza di un difetto visivo e ne è quindi stata data notizia alle famiglie. Ai bimbi già in cura da un oculista è stato suggerito di continuare i controlli programmati, agli alunni che in precedenza non avevano manifestato problemi è stata consigliata una visita completa ed approfondita, svolta con priorità e a titolo gratuito presso uno degli ambulatori degli oculisti aderenti al progetto, che si ringraziano unitamente al Lions Club “Ludovico Ariosto” di Albinea.

“Il servizio è stato molto apprezzato da insegnanti e famigliedichiara la Presidente della Sezione Territoriale UICI Chiara Tirelli - e sicuramente utile per individuare e curare disturbi visivi di tanti bambini. L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti promuove da sempre e in ogni occasione la prevenzione dei difetti e delle malattie legate alla vista, soprattutto quando si tratta di bambini, per i quali un intervento precoce è fondamentale per poter risolvere in tempo utile il problema, senza che questo comporti un eventuale deficit più grave in futuro. Ringrazio fortemente tutti gli operatori e i volontari che hanno contribuito a questo progetto facendo in modo che i bambini sottoposti a visita abbiano vissuto un’esperienza positiva e non invasiva, in quanto le visite effettuate sono state svolte con competenza anche sotto forma di gioco”.

Altra importante azione di sostegno all’integrazione dei bambini aventi difficoltà visive e non solo, è stato l’invito, rivolto ai Dirigenti scolastici, di informare i genitori e gli insegnanti dell’esistenza del progetto “Stessa strada per crescere insieme” (www.uiciechi.it/Psicologi/progettocnopuici.asp), realizzato a livello nazionale da UICI e CNOP (Consiglio Nazionale Ordine Psicologi). Tale iniziativa si propone di offrire alle famiglie un sostegno psicologico da parte di professionisti appositamente formati, per accompagnarle durante la crescita dei loro figli. Un percorso mirato in tal senso prenderà avvio a Reggio Emilia il prossimo sabato 16 giugno con un incontro aperto a tutti i genitori che si terrà alle ore 10:00 presso l’Istituto per i Ciechi “G. Garibaldi”. Info su: www.uicre.it.


----
Il Presidente UICI
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ETS APS
Sezione Territoriale di Reggio Emilia
Dott.ssa Chiara Tirelli

cell. 339-8753553


Progetto IRIFOR 2018 25-05-2018

Progetto IRIFOR 2018
Attivazione di un gruppo di incontro e sostegno per genitori con figli con disabilità visiva a cura 
dell’equipe di psicologi-psicoterapeuti aderenti al progetto “Stessa strada per crescere insieme”

L’I.Ri.Fo.R. dell’Emilia-Romagna (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione), costituito dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) ETS-APS, propone il progetto “Formazione e sostegno per genitori di bambini e ragazzi con disabilità visiva”, rivolto a tutte le famiglie residenti sul territorio regionale o iscritte ad una delle nove Sezioni Territoriali UICI dell’Emilia-Romagna, che si svolgerà nelle sedi operative di Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Rimini, con le stesse modalità e i medesimi contenuti. 

Il progetto prevede due cicli da quattro incontri di gruppo ciascuno, durante i quali saranno proposti i seguenti argomenti: 

Ciclo 1 “Genitore e persona”
• Emozioni, vissuti e relazioni 
• Accompagnare nella crescita 

Ciclo 2 “ Essere figlio con disabilità e persona”
• Vissuti, emozioni, visione del mondo 
• Crescere in famiglia e nel mondo 

I genitori potranno portare le proprie esperienze ed i loro interrogativi; i conduttori e gli esperti porteranno, a loro volta, contenuti e spunti che possano favorire il confronto nel gruppo. 

La proposta prevede altresì incontri individuali per singolo genitore o coppia genitoriale, preziosa occasione per esprimere i propri bisogni, desideri e necessità da affrontare eventualmente negli incontri di gruppo e avvalersi di un supporto e una consulenza specifica per approfondimenti o particolari necessità. 

Obiettivi generali del progetto
• Realizzare un gruppo di formazione e sostegno psicologico quale nuova opportunità per genitori che vogliano migliorare la loro capacità di accompagnare i figli con disabilità visiva nel loro processo di crescita; 
• incrementare il benessere personale e familiare dei partecipanti. 

Obiettivi specifici del progetto
• Favorire un confronto sulle forme di accompagnamento e sostegno al percorso di vita dei figli, evidenziando strumenti e soluzioni derivanti dalle esperienze e competenze dei genitori e dei professionisti presenti; 
• aiutare a riconoscere ed approfondire i vissuti propri e dei figli al fine di rendere più funzionali le relazioni intrafamiliari; 
• offrire supporto psicologico nelle fasi di crisi; 
• incrementare la capacità di interagire positivamente con persone ed istituzioni che possano essere significative per il benessere del figlio; 
• favorire l’evoluzione del gruppo dalla dimensione del sostegno a quella del mutuo aiuto; 
• offrire l’opportunità di una consulenza individuale o di coppia. 

Gli incontri saranno diretti dall’equipe di psicologi-pscicoterapeuti della Regione Emilia-Romagna aderenti al progetto “Stessa strada per crescere insieme”, elaborato nell’ambito del protocollo di intesa tra UICI e CNOP (Consiglio Nazionale Ordine Psicologi), che mette a disposizione dei genitori di bambini e ragazzi ciechi ed ipovedenti, o anche pluridisabili, dell’Emilia-Romagna, professionisti specificamente formati e selezionati per offrire consulenze, sostegno ed accompagnamento sulle problematiche che la disabilità visiva dei figli pone ai genitori. 

Il costo a famiglia è di € 20,00 per ogni ciclo di incontri di gruppo, con libera partecipazione di uno o di entrambi i genitori (anche alternativamente); nessun contributo verrà invece richiesto per le consulenze individuali o famigliari. 

Il primo incontro per la sede operativa I.Ri.Fo.R. di Bologna sarà realizzato sabato 16 giugno 2018 con inizio alle ore 10:00 presso la sezione in via dell’Oro n. 1 a Bologna. Nel corso della mattinata, mediante il confronto con i presenti, sarà programmato il calendario dei successivi appuntamenti e saranno integrati i temi già previsti con ulteriori spunti e richieste di interesse per le famiglie. 
Gli incontri di gruppo saranno condotti dalla Dott.ssa Irene Schiff, psicoterapeuta, mentre gli incontri individuali saranno gestiti dalla Dott.ssa Maria Cristina Truisi, psicologa e psicoterapeuta. 

Per comunicare la propria adesione al progetto o ricevere maggiori informazioni, contattare la Dott.ssa Maria Cristina Truisi, psicologa psicoterapeuta, tramite email all’indirizzo cristina.truisi@gmail.com oppure telefonicamente al 329-7157106 nei seguenti orari: mercoledì dalle 14:00 alle 16:00, sabato dalle 9:00 alle 11:00. 

Il primo incontro per la sede operativa I.Ri.Fo.R. di Ferrara sarà realizzato sabato 16 giugno 2018 con inizio alle ore 10:00 presso la sezione in via Cittadella n. 51 a Ferrara. Nel corso della mattinata, mediante il confronto con i presenti, sarà programmato il calendario dei successivi appuntamenti e saranno integrati i temi già previsti con ulteriori spunti e richieste di interesse per le famiglie. 
Gli incontri di gruppo saranno condotti dalla Dott.ssa Serena Cimini, psicologa, mentre gli incontri individuali saranno gestiti dalla Dott.ssa Laura Vella, psicologa. 

Per comunicare la propria adesione al progetto o ricevere maggiori informazioni, contattare la Dott.ssa Laura Vella, psicologa, tramite email all’indirizzo vellalaura@virgilio.it oppure telefonicamente al 320-4892574 dopo le ore 17:00. 

Il primo incontro per la sede operativa I.Ri.Fo.R. di Reggio Emilia sarà realizzato sabato 16 giugno 2018 con inizio alle ore 10:00 presso l’Istituto Regionale per i Ciechi “G. Garibaldi”, in via Franchetti n. 7 a Reggio Emilia. Nel corso della mattinata, mediante il confronto con i presenti, sarà programmato il calendario dei successivi appuntamenti e saranno integrati i temi già previsti con ulteriori spunti e richieste di interesse per le famiglie. 
Gli incontri di gruppo saranno condotti dal Dott. Mauro Favaloro, psicologo e psicoterapeuta, coadiuvato dal Dott. Carmine Pascarella, psicoterapeuta, mentre gli incontri individuali saranno gestiti dalla Dott.ssa Roberta Legnini, psicologa e psicoterapeuta. 

Per comunicare la propria adesione al progetto o ricevere maggiori informazioni, contattare la Dott.ssa Roberta Legnini, psicologa psicoterapeuta, tramite email all’indirizzo legniniroberta@gmail.com oppure telefonicamente al 328-2898714 nei seguenti orari: lunedì e martedì dalle 18:00 alle 21:00, giovedì e venerdì dalle 10:00 alle 12:00. 

Il primo incontro per la sede operativa I.Ri.Fo.R. di Rimini sarà realizzato sabato 16 giugno 2018 con inizio alle ore 9:30 presso la sezione in via Covignano n. 238 a Rimini. Nel corso della mattinata, mediante il confronto con i presenti, sarà programmato il calendario dei successivi appuntamenti e saranno integrati i temi già previsti con ulteriori spunti e richieste di interesse per le famiglie. 
Gli incontri di gruppo saranno condotti dalla Dott.ssa Sara Valerio, psicoterapeuta, mentre gli incontri individuali saranno gestiti dalla Dott.ssa Laura Buongiorno, psicoterapeuta. 

Per comunicare la propria adesione al progetto o ricevere maggiori informazioni, contattare la Dott.ssa Laura Buongiorno, psicologa psicoterapeuta, tramite email all’indirizzo labuongiorno@gmail.com oppure telefonicamente al 335-6914814 nei seguenti orari: martedì, mercoledì e giovedì dalle 10:00 alle 12:00.

Dimostrazione Ausili 23-05-2018

Dimostrazione Ausili Ausiltech

DIMOSTRAZIONE AUSILI MERCOLEDÌ 23 MAGGIO

La Sezione propone una dimostrazione di ausili per mercoledì 23 maggio prossimo dalle 15:00 alle 18:00 a cura della ditta Ausiltech s.r.l., che si terrà presso i locali dell’associazione in Corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia.

Presentazione azienda - Dall’immutato entusiasmo di persone che operano da oltre 20 anni nell’ambito della ricerca e dello sviluppo di soluzioni informatiche dedicate a persone non vedenti ed ipovedenti nasce Ausiltech s.r.l.; specializzati nella distribuzione ed assistenza di ausili tiflotecnici ed informatici. Commercializziamo in esclusiva i display Braille, unici prodotti in Italia, della Ditta MDV Ingegneria Elettronica, ma anche un’accurata selezione di altri prodotti quali screen readers, OCR, stampanti Braille e ingranditori software ed hardware. Di recente introduzione anche una linea di prodotti di uso quotidiano quali telefono cellulare, termometro, misuratore di pressione sanguigna e portachiavi bluetooth. Le nostre esperienze sono maturate nel campo della tecnologia assistiva grazie anche al costante impegno e contributo delle stesse persone non vedenti e ipovedenti.
Monica Zanzi - Amministratore e Responsabile Commerciale
http://ausiltech.it/


Avviso asta pubblica per vendita immobile 30-03-2018


AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI IMMOBILE
UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI- ONLUS (U.I.C.I.), UNIONE ITALIANA LOTTA ALLA DISTROFIA MUSCOLARE - ONLUS (U.I.L.D.M.), LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI (L.I.L.T.) 
E' indetta un’asta pubblica (scadenza 17 aprile) per la vendita di un appartamento al terzo piano di via Guido Riccio Fogliani n. 31/2 a Reggio Emilia con annessi cantina ed autorimessa al piano terreno; ampia zona cortiliva e giardino. L’abitazione è composta da ingresso, due camere, ripostiglio, bagno con antibagno, sala e cucina, tre balconi. Superficie appartamento 88 mq.; superficie autorimessa 12 mq. 
L'asta verrà indetta in un unico lotto al un prezzo base di euro 56.110,00 (cinquantaseimila centodieci/00), con il sistema delle offerte in busta chiusa con rialzo minimo di euro 1.000,00 (mille/00)
Le buste dovranno contenere: l'offerta, le generalità dell'offerente corredate da fotocopia documento identità e codice fiscale e l'indicazione del regime patrimoniale. Per i coniugi in comunione dei beni dovranno essere indicati anche i dati del coniuge. Per i coniugi in separazione dei beni ed i non coniugati dovrà essere prodotto estratto autentico atto di matrimonio o certificato di stato libero.
Nel caso di offerta presentata da una società dovrà essere prodotto il certificato del Registro imprese attestante l'iscrizione della società ed i poteri di firma per la stessa, nonchè copia del documento di identità del legale rappresentante.
Le buste dovranno pervenire presso lo studio del Notaio MAURA MANGHI in Reggio Emilia (RE) via Emilia San Pietro n. 1, entro le ore 9,00 del giorno 17/4/2018 di persona o a mezzo lettera raccomandata A.R.
Nello stesso giorno alle ore 10,00 avverrà l'apertura delle buste e l'aggiudicazione al miglior offerente. Si procederà all'aggiudicazione anche nel caso venga presentata una sola offerta.
Nel caso la prima asta andasse deserta, si procederà ad una seconda asta il giorno 10/5/2018.
Le buste contenenti le offerte complete come sopra dovranno pervenire presso lo studio del Notaio MAURA MANGHI in Reggio Emilia (RE) via Emilia San Pietro n. 1, entro le ore 9,00 del giorno 10/5/2018 di persona o a mezzo lettera raccomandata A.R.
Nello stesso giorno alle ore 10,00 avverrà l'apertura delle buste e l'aggiudicazione al miglior offerente. Si procederà all'aggiudicazione anche nel caso venga presentata una sola offerta.
Entro 45 giorni dall'aggiudicazione, l'aggiudicatario dovrà provvedere al versamento del prezzo con le modalità indicate in sede di aggiudicazione e si procederà alla stipulazione presso lo stesso Notaio dell'atto definitivo di compravendita.
Si precisa che la vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le inerenze e pertinenze e nella consistenza indicata nella perizia che è consultabile presso la sede di Reggio Emilia dell'UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI - ONLUS, Corso Garibaldi n. 26.

Settimana mondiale del glaucoma 2018 08-03-2018


Spesso la prevenzione salva la vista! 
A Reggio Emilia dall’11 al 17 marzo si celebra la settimana mondiale del glaucoma. 
Grazie all’aiuto di tanti volontari, la sezione provinciale UICI di Reggio Emilia effettuerà la distribuzione di materiale informativo presso farmacie, bar e negozi del centro storico, nonché con stand allestiti in occasione dei mercati settimanali in diversi Comuni tra cui Reggio Emilia, Sant'Ilario, Guastalla, Luzzara e Gualtieri.

Inoltre, metterà a disposizione il proprio ambulatorio oculistico di Corso Garibaldi 26 per controlli della vista effettuati con la collaborazione di medici specialisti, che presteranno gratuitamente il loro lavoro.

Per prenotare la propria visita oculistica gratuita è possibile contattare la sede dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia al numero 0522-435656.

Dona il tuo 5x1000 02-03-2018


"Rendete visibile quello che, senza di voi, forse non potrebbe mai essere visto" (Robert Bresson).
Dona anche quest'anno il tuo 5x1000 all'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia!
Indica il codice fiscale 8 0 0 0 2 8 7 0 3 5 2.

Cena sensoriale al Golf Club di Reggio Emilia 21-02-2018


Tornano le cene sensoriali in ambiente oscurato per sostenere le attività dell'Unione Ciechi di Reggio Emilia! Sabato 24 marzo alle 20 vi aspettiamo al Golf Club Matilde di Canossa di Reggio Emilia, per una serata all'insegna della sensibilizzazione alla cecità e dell’ottima cucina. Un evento organizzato con la collaborazione del Rotaract di Reggio Emilia, Parma e Salsomaggiore Terme. 
IL MENÙ PREVEDE:
aperitivo di benvenuto, bis di primi, secondo con contorno
dessert, caffè, acqua e vini
Prezzo: € 35,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO DOMENICA 18 MARZO
Durante la serata saranno proposte attività al buio e fornite informazioni sulla disabilità visiva!
Per info e prenotazioni: Chiara Tirelli 339 8753553

Selezioni bando servizio civile volontario 09-01-2018


Si svolgeranno il prossimo mercoledì 24 gennaio 2018 dalle ore 15:00 presso la sede UICI di Corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia i colloqui di selezione per i ragazzi che hanno presentato domanda in base al bando per complessivi 860 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia (di cui 757 per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili), pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale in data 13 ottobre 2017. Ricordiamo che il progetto della nostra struttura, dal titolo “Autonomia Personale – art. 40 Reggio Emilia 2016” prevede due posti disponibili. 

Lotteria di Solidarietà: numeri vincenti 07-12-2017


I NUMERI VINCENTI DELLA LOTTERIA DI SOLIDARIETÀ 

Carissimi soci ed amici, nel pubblicare i numeri vincenti della 39° edizione della Lotteria di Solidarietà a favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, si ringraziano tutti coloro che hanno acquistato e collaborato a vendere i biglietti, per la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra associazione; il costante impegno di queste persone ed i fondi raccolti contribuiscono in maniera determinante al sostegno delle numerose attività e servizi offerti ai privi della vista residenti nella nostra provincia. Nella speranza di poter sempre contare sul calore che ci è venuto da tanti, un sentito grazie e carissimi auguri di buon Natale e sereno anno nuovo. 

La Presidente Territoriale UICI 
Dott.ssa Chiara Tirelli 

1. 0637 21. 3174 41. 3869 
2. 6747 22. 5090 42. 3963 
3. 2406 23. 3134 43. 1695 
4. 5263 24. 5108 44. 0533 
5. 4761 25. 1692 45. 3121 
6. 2194 26. 3505 46. 3797 
7. 1510 27. 0185 47. 3076 
8. 3147 28. 5931 48. 0794 
9. 1612 29. 1903 49. 5604 
10. 6675 30. 6026 50. 3859 
11. 1634 31. 3902 
12. 1112 32. 4076 
13. 3861 33. 0658 
14. 4860 34. 5501 
15. 4018 35. 3829 
16. 0176 36. 5617 
17. 5991 37. 6394 
18. 2832 38. 6487 
19. 0305 39. 2463 
20. 4173 40. 4657 

Cioccolate solidali 28-11-2017


Natale di dolcezza, di solidarietà e di prevenzione... Con le cioccolate dell'UICI di Reggio Emilia! Ritornano per il secondo anno le cioccolate solidali dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, il cui ricavato servirà quest'anno a finanziare il progetto di screening della vista rivolto agli alunni delle scuole primarie del territorio provinciale. Per questo Natale i nostri volontari hanno preparato tanti graziosi pacchetti regalo composti da 4 tavolette di cioccolata artigianale, di cui una fondente, una al latte, una bianca e una con le nocciole. 400 grammi di cioccolato di prima qualità a soli 10 euro, garantita dal laboratorio artigianale LUISTOR di Suzzara (MN)!
Le cioccolate si possono ritirare nella sede di corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia. Vi consigliamo di prenotare la vostra dose di dolcezza contattando la segreteria al numero 0522-435656 o scrivendo a uicre@uiciechi.it. Previo accordo e ove possibile saranno effettuate anche consegne a domicilio.
Affrettatevi!!!

Servizio Civile Nazionale: nuovo bando 27-10-2017


BANDO PER VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE: SCADENZA 20 NOVEMBRE 2017! PARTECIPATE!!
Sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale è stato pubblicato l'avviso relativo al Bando per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio civile nazionale in Italia per l'accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili. Il progetto della nostra sezione UICI ha ottenuto il punteggio necessario per far parte
il bando! Sono aperte le candidature per due posti, uno a Reggio Emilia e uno nella zona della Bassa. La durata del servizio è di 12 mesi e il corrispettivo mensile è di 433 euro. Possono partecipare alla selezione ragazzi e ragazze che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in
possesso di patente e del diploma di scuola media superiore. I volontari saranno impegnati in attività di assistenza, trasporto ed accompagnamento di persone non vedenti, eventualmente anche in attività d'ufficio e segretariato sociale. La domanda di partecipazione, redatta in carta
semplice secondo il modello "allegato 2" e corredata dalla scheda "allegato 3" del bando nazionale (scaricabile dal sito www.serviziocivile.gov.it) nonché dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dovrà pervenire alla Sezione provinciale dell'Unione Italiana dei Ciechi e
degli Ipovedenti di Reggio Emilia, Corso Garibaldi 26 (RE), entro e non oltre le ore 12:00 del 20 novembre 2017. La domanda potrà essere presentata tramite posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l'interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf, a
mezzo "raccomandata A/R", o consegnata a mano presso gli uffici della Sezione UICI di Reggio Emilia. Il bando, il progetto dell'ente e i moduli di domanda "Allegato 2 e 3", sono disponibili in sezione o scaricabili dal sito www.serviziocivile.gov.it. Per informazioni e contatti:
0522-435656 - uicre@uiciechi.it - uicre@pec.it.

Sostegno: cattedre vuote 10-10-2017


Sostegno, 500 cattedre ancora vuote.

REGGIO EMILIA. Sostegno, a 40 anni dalla legge 517, che ha abolito le scuole speciali e avviato il modello italiano, il primo bilancio è di grande criticità proprio nell'anno scolastico che sta per iniziare. Mariarita Bortolani (segreteria Cisl scuola Emilia Centrale) dice: «Nonostante gli sforzi, la situazione è molto preoccupante: le graduatorie del personale docente specializzato sono esaurite, occorre ricorrere a docenti non specializzati. Tra tutti gli ordini di scuola, risulterebbero scoperte 521 cattedre e 94 spezzoni cattedra. I presidi attingeranno dalle graduatorie dei singoli istituti. Si inizierà a nominare a scuola iniziata». Rimane scoperta la fascia più debole dell'utenza, qual è il ruolo dell'insegnante di sostegno? «Non è un'appendice educativo/ didattica, né la stampella del collega che insegna una disciplina specifica o una meteora di passaggio: è un insegnante per la classe e per il sostegno, è previsto in presenza di alunni con certificazione ai sensi della legge 104, non per Dsa( disturbi specifici di apprendimento) o Bes (bisogni educativi speciali). Non è solo un docente ma anche un mediatore, che collabora con diverse figure: genitori, neuropsichiatria, educatori, enti locali, interviene, nella progettazione educativo didattica». Quali i titoli che deve possedere? « È un docente abilitato nella propria disciplina, con specializzazione universitaria specifica che è fondamentale, oltre a tutta la normativa in materia deve conoscere l'approccio alla didattica e pedagogia speciale». Cosa si intende per ore in deroga? «Sono ore in più, necessarie per il buon funzionamento educativo- didattico, in modo da coprire il reale fabbisogno dei disabili, a Reggio sono stati assegnati per il sostegno 797 posti in organico e 476 posti per deroghe». Quali sono le criticità da evidenziare? «La non piena realizzazione della continuità didattica. E' abbastanza intuitivo pensare che i progressi, i miglioramenti avvengono a lungo termine. Diversi alunni e incontrano, nel loro percorso, una molteplicità di docenti di sostegno, per trasferimenti, nomina in ruolo in province differenti, contenziosi, assegnazione provvisoria. Non si può affermare che sia compiuta appieno l' integrazione se l'accoglienza degli alunni con disabilità è 'riservata' solo ad alcune scuole, perché alcune accolgono anche più di 100 alunni con disabili, altre nessuno, così nelle prime ci sono diverse classi con 4 o 5 disabili e nelle seconde, classi con nessun disabile».

"Il Resto Del Carlino" del 15/09/2017

Audioguida accessibile sui borghi d'Italia 10-10-2017


Audioguida accessibile alle meraviglie dei borghi d'Italia.
Grazie alla progettazione di un’applicazione accessibile per dispositivi Apple (iPhone e iPad), alla cui realizzazione ha collaborato l’UICI di Modena, sono fruibili anche da parte delle persone non vedenti o ipovedenti le mappe virtuali del percorso artistico-culturale offerto dal progetto nazionale “Borghi – Viaggio Italiano”, iniziativa che mette in rete le eccellenze architettoniche, paesaggistiche e urbanistiche di centinaia di località del nostro Paese, puntando innanzitutto alla tutela di tale patrimonio.
Prosegue con successo, nel segno del progetto nazionale denominato Borghi – Viaggio Italiano, la collaborazione tra l’UICI di Modena “Mariangela Lugli” (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e la Regione Emilia Romagna, per promuovere iniziative finalizzate a rendere accessibile anche alle persone non vedenti ed ipovedenti il prezioso patrimonio artistico e culturale del nostro Paese.
Infatti, dopo la creazione dello schermo interattivo touchscreen (“schermo tattile”), presentato nel 2015 all’interno dell’EXPO di Milano, le diciotto Regioni promotrici del citato progetto Borghi – Viaggio Italiano (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Veneiza Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto), coordinate dall’Emilia Romagna, hanno realizzato un nuovo prodotto digitale per rendere appunto accessibili tutte le relative informazioni.
Entrando ulteriormente nel dettaglio di Borghi – Viaggio Italiano, si tratta di un’iniziativa che mette in rete una serie di eccellenze architettoniche, paesaggistiche e urbanistiche, puntando innanzitutto alla tutela del patrimonio storico-ambientale diffuso in 800 borghi e località italiane legate a illustri personaggi della cultura nazionale: dai Borghi d’Italia ai Borghi Storici Marinari, dai Borghi delle Terre Malatestiane e del Montefeltro alle Località dei Paesaggi d’Autore. Tra essi, vi sono tra l’altro anche numerose località colpite dal recente terremoto in Centro Italia, alle quali verrà prossimamente dedicato uno specifico evento.
Come detto, quindi, l’iniziativa vede anche l’apporto tecnico dell’UICI di Modena, che grazie alla progettazione di un’applicazione accessibile per dispositivi Apple (iPhone e iPad), rende fruibile a tutti gli utenti visitatori, anche persone non vedenti o ipovedenti, le mappe virtuali dell’intero percorso artistico-culturale offerto dal progetto nazionale.
Va ricordato anche che nel maggio scorso a Roma, in occasione dell’inaugurazione della mostra Ai confini della meraviglia – affascinante percorso espositivo fatto di esperienze autentiche, prodotti enogastronomici, tradizioni e qualità del vivere delle Regioni aderenti a Borghi - Viaggio Italiano – a fianco del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, dell’assessore al Turismo e Commercio dell’Emilia-Romagna Andrea Corsini e degli assessori al Turismo delle varie Regioni coinvolte, vi era anche Ivan Galiotto, presidente dell’UICi di Modena.
Da ultimo, ma non ultimo, in stretta connessione con quanto detto, proseguirà ancora per tutto il mese di settembre l’iniziativa Passaborgo, con l’invito a visitare 200 borghi distribuiti in tutta Italia, che offrono convenzioni speciali per i turisti.
Anche qui le informazioni utili alle persone con disabilità visiva potranno essere scaricate dalla App realizzata dall’UICI di Modena.

Fondi per scuole superiori a Reggio 10-10-2017


Reggio Emilia, oltre 5 milioni (e 68 tutor per disabili) per le scuole superiori.
Ammonta a poco più di 5 milioni di euro l’impegno che la Provincia di Reggio Emilia, anche quest’anno, è riuscita a garantire – nonostante i ben noti tagli finanziari subiti – a favore degli istituti superiori reggiani: un patrimonio decisamente consistente e, dunque, complesso da gestire, formato da 21 istituti dislocati in 29 sedi scolastiche collocate in 64 edifici, per una superficie complessiva di 198.700 metri quadrati che da alcuni giorni ospitano 21.649 studenti suddivisi in 957 classi.
Per loro, quest’anno, la Provincia di Reggio Emilia ha messo in campo oltre 5 milioni di euro, la maggior parte dei quali (4,1 mln) relativi ai due cantieri di elevata complessità (la messa in sicurezza antisismica del liceo artistico Chierici di Reggio e il raddoppio della nuova ala del polo Gobetti di Scandiano), ai quali si aggiungono 685.000 euro per interventi di piccola e grande manutenzione realizzati durante l’estate, 200.000 euro di fondi assegnati direttamente alle scuole per l’acquisto di attrezzature e arredi o piccoli interventi e 54.400 euro per il Progetto Tutor – una eccellenza tutta reggiana – che anche quest’anno Palazzo Allende è riuscito a finanziare a favore dei circa 2.600 studenti disabili che frequentano le superiori.
Il punto sui tanti cantieri conclusi entro l’estate, su quelli in corso e quelli – davvero consistenti (oltre 13 milioni) – programmati dal prossimo anno è stato fatto allo Scaruffi-Levi-Tricolore, proprio in occasione dell’avvio dell’anno scolastico e proprio in un istituto oggetto dei prossimi interventi, dal presidente e dalla vicepresidente con delega all’Istruzione della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi ed Ilenia Malavasi, insieme ai dirigenti Valerio Bussei ed Anna Maria Campeol.
A fare gli onori di casa, la dirigente scolastica Domenica Tassoni, insieme ad alcuni docenti e agli studenti di una classe quarta e due quinte dello Scaruffi-Levi-Tricolore. Per il presidente Giammaria Manghi, è stata anche l’occasione per rivolgere un augurio di buon lavoro ai ragazzi quest’oggi di nuovo sui banchi: “La prima campanella ha sempre un suono particolare, perché riparte un cammino, che alla fatica della quotidianità aggiungerà una profonda ricchezza, un percorso formativo importante per voi, ma non solo – ha detto rivolto agli studenti – Qui si determinano gli esiti di voi che crescete e vi compiete come persone, ma i risultati del cammino che affrontate tutti insieme si riverbereranno sulla comunità più larga, quella civile. L’augurio è che quest’anno scolastico soddisfi quello che avete nella vostra mente e nel vostro cuore”.
Il presidente Manghi ha quindi illustrato i due più importanti cantieri in corso: “La messa in sicurezza antisismica del liceo artistico Chierici, un appalto da 2,5 milioni, prosegue come da programma – ha spiegato – Alcune classi sono state trasferite negli attigui locali del Levi per consentire la prosecuzione dei lavori che dovrebbero concludersi entro la prossima primavera. Tempistica finora rispettata anche al Gobetti di Scandiano, dove con un investimento da 1,6 milioni si sta innalzando di un piano la nuova sede inaugurata nel 2010, 8 nuove aule che da gennaio saranno in grado di ospitare 200 studenti“.
Ma è soprattutto sugli interventi di prossima realizzazione che il presidente Manghi si è voluto soffermare, annunciando la consistente mole di fondi che la Provincia di Reggio Emilia ha ottenuto sulla base dello schema di Decreto del Ministero dell’Istruzione di riparto delle risorse per interventi di edilizia scolastica approvato dalla Conferenza Unificata il 3 agosto scorso. Si tratta di un ammontare complessivo di 321,1 milioni di euro e ripartito in quattro annualità (79 milioni di euro per l’anno 2017), stanziati dal Governo con l’ultima Manovra in seguito a una precisa richiesta politica dell’Upi che, in sede di discussione parlamentare, ha rappresentato chiaramente la situazione delle scuole superiori gestite da Province e Città metropolitane e le relative esigenze di risorse finanziarie. “Dei 29,5 milioni assegnati alla Regione Emilia-Romagna, ben 13,6 arriveranno alla Provincia di Reggio Emilia, davvero un grande risultato ottenuto grazie ai tanti progetti che avevamo pronti, a partire da quello relativo al nuovo Polo scolastico del territorio che potremo così realizzare in via Fratelli Rosselli, accanto a Motti e Zanelli, per trasferirvi il Secchi e ottenere contestualmente nuovi spazi nel polo di via Makallé”, ha detto il presidente. Oltre che per il nuovo Polo del territorio (due lotti da poco più di 3 milioni l’uno), questi fondi ministeriali – spalmati in quattro anni da qui al 2020 – verranno utilizzati anche per l’adeguamento antisismico dello Scaruffi-Levi-Tricolore di Reggio (2,7 milioni) e del Cattaneo di Castelnovo Monti (2 milioni), per l’ampliamento e la messa in sicurezza del D’Arzo di Montecchio e per realizzare una nuova palestra al Polo scolastico di via Makallé, accanto a quella del Matilde di Canossa.
Di ancora più prossima realizzazione (il Decreto interministeriale di autorizzazione alla stipula del mutuo è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale), sono poi altri due interventi finanziati alla Provincia grazie al Decreto mutui del Governo: 115.000 euro per ripristinare la copertura della sede centrale del Nobili di Reggio Emilia e 100.000 euro per la sicurezza del polo scolastico Carrara-Russell di Guastalla attraverso la posa di controsoffitti certificati.
Tornando agli investimenti già effettuati dalla Provincia, particolarmente significativi i 54.400 euro che anche in questo bilancio Palazzo Allende è riuscito a destinare ai Tutor per studenti disabili, “un progetto storico, ed unico in Emilia-Romagna, che abbiamo avviato nel 2004 e che ci siamo impegnati ogni anno a rinnovare nonostante i tagli finanziari subiti”, ha sottolineato la vicepresidente con delega all’Istruzione Ilenia Malavasi. “Anche in quest’anno scolastico i circa 2.600 studenti disabili che frequentano le superiori reggiane potranno dunque contare sull’affiancamento, in orario scolastico ed extrascolastico, di 68 tutor loro coetanei che svolgeranno complessivamente 6.800 ore”, ha aggiunto Malavasi annunciando il recente stanziamento da parte della Regione di 652.000 euro per azioni di sostegno sempre a studenti disabili che la Provincia girerà a Comuni o Unioni in base alle attività svolte.
Completano il quadro i 685.000 euro che nel corso dell’estate hanno consentito – oltre a piccoli interventi di manutenzione per 83.000 euro in 16 istituti (dal ripristino dei servizi igienici alla riparazione di serramenti e pavimentazioni, alla sistemazione degli impianti elettrici), comunque importanti per consentire la completa funzionalità degli immobili – lavori più importanti per 602.000 euro in 9 scuole, tra cui la sostituzione di tutti i serramenti del lato est del Nobili di Reggio Emilia (134.550 euro); l’installazione di due aule prefabbricate (60.0000 euro) d’intesa con la dirigenza scolastica del D’Arzo di Montecchio; la realizzazione di un impianto di videosorveglianza e il rifacimento della pavimentazione della palestra del Carrara-Russell-Cfp di Guastalla (87.000 euro, 20.000 dei quali a carico delle scuole); il restauro della bella biblioteca affrescata della Filippo Re (120.000 euro).
Infine, attingendo da due distinti capitoli di spesa, la Provincia ha assegnato 200.000 euro direttamente alle scuole per l’acquisto di attrezzature e arredi o per piccoli interventi di manutenzione: le somme – distribuite sulla base di popolazione scolastica e numero di sedi riferiti allo scorso anno – vanno dai 2.500 euro del Secchi ai 15.000 euro di Moro e Nobili.

GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA 21-09-2017

SI ACCENDE LA PREVENZIONE. 12 OTTOBRE 2017: GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA
SI ACCENDE LA PREVENZIONE
12 OTTOBRE 2017: GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA

Preservare la salute degli occhi, non solo con la cura ma anche con la prevenzione e la riabilitazione visiva. Iniziative gratuite in circa 100 piazze italiane.
A Reggio Emilia check-up oculistici gratuiti, informazioni e prevenzione.

“Ti aiutiamo a vederci chiaro”: è questo lo slogan della Giornata mondiale della vista, che quest’anno si celebra giovedì 12 ottobre, grazie all’impegno delle sezioni provinciali dell’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, che operano in stretta collaborazione con l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus e l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). 

La prevenzione espande i suoi orizzonti: sono tante le iniziative gratuite che si svolgeranno in occasione della Giornata mondiale della vista, che quest’anno si celebrerà il 12 ottobre. Nel nostro Paese, l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus ha organizzato iniziative in circa 100 città, in stretta collaborazione con le strutture territoriali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti (UICI). L’obiettivo è quello di sensibilizzare la popolazione e le istituzioni: difendere un bene prezioso come la vista, un patrimonio comune che va tutelato.

Preservare la salute degli occhi, non solo con la cura ma anche con la prevenzione e la riabilitazione visiva: sono circa 3 miliardi in tutto il mondo le persone afflitte da gravi problemi oculari, soggetti ai quali si deve garantire l’accesso a cure tempestive e di qualità. Senza un adeguato servizio di prevenzione, infatti, il numero di coloro che perderanno la vista o diventeranno ipovedenti è destinato ad aumentare inesorabilmente nei prossimi anni.

In occasione della Giornata mondiale della vista, in circa 100 piazze italiane verranno distribuiti opuscoli informativi e gadget e in molte città sarà possibile sottoporsi a check-up oculistici gratuiti. Anche la sezione provinciale di Reggio Emilia dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sarà impegnata giovedì 12 ottobre nell’attività di informazione e prevenzione dedicata alla cittadinanza, mettendo a disposizione l’ambulatorio di corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia per l’effettuazione di visite oculistiche gratuite aperte a tutti, dalle 9 alle 12, previo appuntamento telefonico allo 0522 435656. 

Il gusto del buio: cena sensoriale 26-07-2017


L'UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI DI REGGIO EMILIA E IL C.E.R.E., CIRCOLO EQUITAZIONE DI REGGIO EMILIA, in collaborazione con REGGIO EMILIA CITTA' SENZA BARRIERE, FARMACIE COMUNALI RIUNITE e OTTICA DALPASSO presentano: IL GUSTO DEL BUIO, CENA SENSORIALE IN AMBIENTE OSCURATO! 
Una serata speciale all'insegna dell'ottima cucina e della sensibilizzazione alla cecità! Partecipa e condividi con noi un'esperienza unica nel suo genere! Durante la serata saranno svolte attività sensoriali al buio!
IL MENÙ PREVEDE:
antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, acqua, vini e caffè
Prezzo € 30,00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO SABATO 2 SETTEMBRE
Per info e prenotazioni:
Chiara Tirelli 339 8753553 - C.E.R.E. 0522 569400

Lotteria Premio Braille 2017 04-07-2017

Riparte la lotteria Premio Louis Braille 2017
La lotteria «Premio Louis Braille», nata nel 2011 e dedicata all'inventore del sistema di lettura e scrittura per non vedenti, ha una natura significativamente solidale. I proventi derivanti dalla Lotteria "Premio Louis Braille" 2017 saranno destinati ad attivare azioni e progetti volti alla formazione professionale e all'inserimento lavorativo delle persone con disabilità visiva. Potresti essere tu il vincitore del primo premio in palio da 500 mila euro! Prendi per mano la Fortuna e fai vincere la solidarietà!

Con soli 3 euro potrai aggiudicarti un primo premio da ben 500 mila euro, senza dimenticare i vari premi che saranno assegnati dal Comitato Generale per i Giochi, in base ai biglietti venduti.

L’estrazione finale si terrà l’8 settembre 2017. Quale regione, quest’anno, sarà baciata dalla Fortuna con il primo premio?

Ti aspettiamo nei nostri uffici per l'acquisto del biglietto fortunato!

Per ulteriori informazioni: https://www.lottomaticaitalia.it/it/prodotti/lotterie/braille

Servizio Civile Nazionale 2017 30-05-2017

4 posti all'Unione Ciechi di Reggio Emilia: scadenza bando 26 giugno 2017
BANDO PER VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE: SCADENZA 26 GIUGNO 2017! PARTECIPATE!!
Si comunica che sono aperte le candidature al bando di Servizio Civile Volontario presso la nostra Sezione UICI, per 4 posti disponibili. La durata del servizio è di 12 mesi e il corrispettivo mensile è di 433 euro. Possono partecipare alla selezione ragazzi e ragazze che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso di patente e del diploma di scuola media superiore. La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice secondo il modello “allegato 2” e corredata dalla scheda “allegato 3” del bando, nonché dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dovrà pervenire direttamente all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione provinciale di Reggio Emilia, Corso Garibaldi 26 42121 Reggio Emilia, entro e non oltre le ore 12:00 del 26 giugno 2017.
La domanda può essere presentata secondo le seguenti modalità:
1) Posta Elettronica Certificata (PEC) - art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 - di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf
2) a mezzo “raccomandata A/R"
3) consegnata a mano presso gli uffici della nostra Sezione
Il bando, il progetto dell’ente e i moduli di domanda “Allegato 2 e 3”, sono scaricabili dal sito: http://www.serviziocivile.gov.it
Per informazioni e contatti:
E-mail uicre@uiciechi.it - PEC uicre@pec.it - Tel. 0522/435656.

Supporto psicologico disabilità visiva 16-05-2017


Incontro–laboratorio sul servizio di supporto psicologico con i genitori di figli con disabilità visiva a Reggio Emilia.
A Reggio Emilia, con il contributo di I.Ri.Fo.R. e la collaborazione dell’Istituto regionale per i ciechi “G. Garibaldi”la sezione locale dell’ UICI ha avviato il corso denominato “Consulenze psicologiche per il sostegno alla genitorialita”.
Destinatari sono i genitori di figli con disabilità visiva e prevede la realizzazione di un ciclo di incontri di gruppo e laboratori con l’obiettivo di offrire ai partecipanti un’occasione per accrescere la propria competenza genitoriale, attraverso la riflessione, il confronto con professionisti del settore, e lo scambio delle esperienze.
Il corso prevede 12 ore di incontri di formazione teorica con pediatri, ortottiste, istruttori di O.M. e A.P., pedagogisti e tiflopedagogisti e 20 ore di laboratorio su temi quali la normativa, diritto allo studio/ diagnosi funzionale, PDF e Pei, tecniche di accompagnamento, il percorso riabilitativo, il codice Braille, la costruzione del libro tattile, la simulazione delle principali patologie visive, gli ausili e le tecnologie informatiche per i disabili visivi.
Un pacchetto formativo notevole per quantità e qualità cui però, inizialmente, non era stato possibile prevedere il coinvolgimento di psicologi. A questo ha posto rimedio Chiara Tirelli , presidente UICI di Reggio Emilia, e referente regionale del progetto “Stessa strada per crescere insieme” in qualità di Vicepresidente del Consiglio I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna, inserendo una unità laboratoriale denominata “Il servizio di supporto psicologico”, con la finalità sia di presentare il servizio offerto dal progetto, sia di raccogliere i bisogni formativi dei genitori per quanto riguarda l’aiuto psicologico.
Il laboratorio si è svolto il 12 maggio ed è stato condotto da Mauro Favaloro e Roberta Legnini, psicoterapeuti aderenti al progetto “ Stessa strada per crescere insieme” ed ha visto la presenza di una quindicina di genitori.
L’incontro è stato articolato in due parti: nella prima Favaloro ha presentato il progetto, la sua genesi, gli obiettivi e i servizi proposti, nella seconda parte Legnini ha condotto una esercitazione pratica: divisi in due sottogruppi i partecipanti sono stati invitati a individuare e riportare su un tabellone criticità, punti di forza e di debolezza della loro esperienza genitoriale, nonchè gli ambiti di possibile supporto psicologico. I contributi dei due gruppi sono poi stati presentati e commentati congiuntamente.
In sintesi , dai genitori sono emersi questi temi:
- il disorientamento di fronte alla scoperta della disabilità visiva - c’è chi è stato prontamente aiutato e chi si è trovato proprio da solo a gestire la situazione;
- come fare i conti con i propri sensi di colpa quando si pensa che la disabilità possa essere collegata ad eventi di cui ci si sente responsabili (ad es. parto prematuro, ereditarietà);
- la rabbia verso gli specialisti quando si pensa che abbiano sbagliato qualcosa;
- la difficoltà nell’accettare la disabilità e la gestione delle emozioni che ciò comporta.
Cosa vuole dire veramente accettare e non accettare la malattia?
- come informare gli altri della disabilità? come comportarsi quando negli altri si trova mancanza di sensibilità?
- il bisogno di supporto sia come genitori che come coppia che deve riadattare la propria sfera organizzativa ed affettiva alla nuova situazione;
- bisogno di sostegno anche per i rapporti nell’ambito della famiglia estesa. Talvolta i rapporti con i nonni non sono facili per la loro tendenza ad essere iperprotettivi nei confronti dei nipoti;
- “vivere in simbiosi”: Come conciliare la necessaria protezione con la promozione dell’autonomia?
- come parlare ai figli della loro disabilità?
- come trasmettere autostima ai propri figli;
- come prendersi adeguatamente cura dei fratelli e sorelle del figlio con disabilità;
- il problema del controllo dell’emotività - ci sono situazioni in cui verrebbe da piangere di fronte alle difficoltà del figlio, ma bisogna controllarsi, come mantenere lucidità al cospetto di una vita necessariamente complicata;
- la scuola che rappresenta un elemento critico - la mancanza di preparazione specifica degli insegnanti, il turn over delle figure di sostegno, ma talvolta è elemento di forte tutela e rassicurazione soprattutto grazie all’azione del gruppo di lavoro interdisciplinare. Un genitore racconta con soddisfazione che in occasione di un passaggio di ambito scolastico del figlio, attorno al tavolo dove se ne discuteva l’attuazione, erano presenti ben 12 professionisti tra insegnanti e specialisti vari;
- difficoltà e fatica nell’assicurare ai figli i loro diritti - dobbiamo combattere - dicono i genitori.

Gli elementi considerati di maggiore supporto alla funzione genitoriale sono stati il supporto della famiglia estesa e l’amore incondizionato per il figlio.

In conclusione, si è trattato di un incontro estremamente ricco dove l’azione dei conduttori è stata facilitata dal poter incontrare un gruppo che aveva già iniziato un percorso e mostrava buona coesione al proprio interno e gradimento della possibilità di trovarsi insieme.
Nel contempo, proprio per le domande che questi genitori si pongono, viene confermata l’utilità e la necessità del sostegno psicologico alla genitorialità; un sostegno che nel caso di Reggio Emilia potrebbe trovare proprio nel gruppo la dimensione migliore.
Per questo ci metteremo all’opera per presentare all’UICI di Reggio Emilia una proposta riguardante un ciclo di incontri, che possa rappresentare il naturale sviluppo del percorso svolto e che possa dare ai genitori l’opportunità di trovare, con l’aiuto degli psicologi, risposte agli interrogativi emersi; “Stessa strada per crescere insieme”, appunto.

Mauro Favaloro, psicoterapeuta coordinatore del Progetto “Stessa strada per crescere insieme per l’area Emilia-Romagna e Marche.

Corso di formazione per il sostegno a studenti con disabilità visiva 31-03-2017

CORSO DI FORMAZIONE PER IL SOSTEGNO AGLI STUDENTI CON DISABILITÀ VISIVA
CORSO DI FORMAZIONE PER IL SOSTEGNO AGLI STUDENTI CON DISABILITÀ VISIVA
L’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (IRIFOR) Emilia-Romagna e CIOFS FP/ER organizzano un ciclo di incontri per docenti curriculari e di sostegno, formatori, educatori, OSS e operatori del settore.
La formazione degli operatori del settore socio-sanitario ed educativo, in particolare dei docenti di sostegno, rende prioritaria la realizzazione di un percorso formativo specifico di qualificazione e aggiornamento per l’assistenza e l’insegnamento agli alunni con disabilità visiva, il cui obiettivo è quello di fornire ai partecipanti competenze educative e didattiche fondamentali da mettere in campo in presenza di alunni con una disabilità sensoriale di questo tipo. Per questo, l’I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione- Onlus), ente accreditato dal MIUR ai sensi della Direttiva n.170/2016, in collaborazione con CIOFS FP/ER (ente di formazione accreditato presso la Regione Emilia Romagna) organizza un corso di formazione sulle tematiche tiflodidattiche e tiflopedagogiche riguardanti l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità visiva, rivolto a docenti, formatori, educatori, OSS ed altri operatori del settore.
Il percorso formativo di qualificazione e aggiornamento per l’insegnamento agli alunni con disabilità visiva, ha l'obiettivo di fornire ai partecipanti competenze educative e didattiche specifiche. In particolare, si prefigge di fornire gli strumenti indispensabili per consentire di:
- valutare le esigenze formative dell'alunno
- analizzare i suoi bisogni e le sue potenzialità personali (anche sulla base delle esperienze vissute)
- individuare gli strumenti e le modalità più efficaci per il conseguimento dei migliori risultati nell’ambito del percorso didattico e formativo, progettando interventi educativi specifici e mirati.
Il corso è rivolto a docenti curriculari e di sostegno operanti in ogni ordine e grado di istruzione, formatori, educatori, OSS, assistenti sociali, pedagogisti, logopedisti ed operatori del settore, occupati al momento dell’iscrizione, nonché agli studenti frequentanti corsi di laurea inerenti la tematica oggetto del corso. Al termine delle lezioni sarà rilasciato a tutti i partecipanti, che avranno preso parte ad almeno il 70% delle attività formative, l’attestato di partecipazione da parte dell’I.Ri.Fo.R., ai sensi dell'art. 29 dell'O.M. 169 del 1996. Il colloquio finale, riservato ai partecipanti occupati nel settore educativo/scolastico/sociale, darà diritto alla certificazione dell’Unità di Competenze 3 (“Progettazione intervento educativo e ri-educativo”) relativa alla qualifica di Tecnico degli interventi educativi e ri-educativi per persone con minorazioni visive, ai sensi del DGR 739/2013, figura riconosciuta dal Sistema Regionale delle Qualifiche (SRQ) della Regione Emilia Romagna.
Il corso, della durata di 60 ore sarà erogato in presenza, nelle sedi territoriali I.Ri.Fo.R. di Bologna, Forlì-Cesena e Reggio Emilia e sarà attivato per ciascuna sede al raggiungimento di un minimo di 20 partecipanti, di cui almeno 15 docenti, curriculari o di sostegno.
Le attività formative si svolgeranno dal 21 aprile al 28 maggio 2017 nelle giornate di venerdì pomeriggio, sabato e qualche domenica.
Il corso è strutturato in 8 moduli, i cui contenuti verranno approfonditi dai singoli docenti, tutti esperti del settore, anche attraverso attività pratiche di laboratorio.
Unità 1 - Aspetti generali della minorazione visiva: 4 ore
Unità 2 - Normativa italiana e europea sull'inclusione scolastica: 2 ore
Unità 3 - Diagnosi funzionale, PEI e PDF: 2 ore
Unità 4 - Cecità e ipovisione in età evolutiva: 4 ore
Unità 5 - Strumenti per l’inclusione di alunni con disabilità visiva: 12 ore
Unità 6 - Codice di lettura e scrittura Braille: 16 ore
Unità 7 - Tecnologia informatica assistiva: 12 ore
Unità 8 - Orientamento e mobilità in ambito scolastico: 8 ore
Il corso ha un costo di 400,00 euro (quota intera) per docenti e tutte le figure professionali operanti nel settore e di 250,00 euro (quota ridotta) per studenti universitari disoccupati.
La quota di partecipazione deve essere versata sul conto corrente del Consiglio regionale I.Ri.Fo.R. Emilia Romagna (IBAN IT70M 05034 12800 00000 0026995) indicando come causale “corso formazione docenti + nome del partecipante”.
Per i soli docenti di ruolo, la quota potrà essere coperta generando un buono elettronico (Carta del Docente) di importo pari alla quota intera, da consegnare in fase di iscrizione.
La richiesta di partecipazione deve essere inoltrata entro il 15 aprile all’indirizzo e-mail emiliaromagna@irifor.eu e deve contenere:
- dati anagrafici del corsista (nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza o domicilio, recapito telefonico, e-mail, professione)
- indicazione della sede prescelta per il corso, ricevuta del versamento della quota di partecipazione o copia del buono elettronico
- attestazione della qualità di studente.
PER INFORMAZIONI:
Consiglio Regionale I.Ri.Fo.R. Emilia Romagna
Segretaria Veronica Sirsi – cellulare 324-8455616
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:30 - emiliaromagna@irifor.eu.

Corso per genitori di minori con disabilità visiva 27-03-2017

Incontri e laboratori per genitori
L’Unione Ciechi di Reggio Emilia, grazie all'ente di formazione I.Ri.Fo.R. (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione), in collaborazione con l’Istituto regionale per i ciechi “G. Garibaldi” di Reggio Emilia, propone la realizzazione di un ciclo di incontri di gruppo e laboratori rivolti ai genitori di minori con disabilità visiva, presso la sede dell’Istituto in Via Franchetti n. 7 a Reggio Emilia. L’obiettivo del percorso formativo è quello di offrire ai genitori un’occasione per accrescere in modo consapevole la propria competenza genitoriale ed essere accompagnati da professionisti del settore nell’affrontare le difficoltà della relazione educativa, attraverso la riflessione, l’ascolto, la sperimentazione, il confronto e il coinvolgimento personale. Gli incontri di gruppo si svolgeranno nelle giornate di sabato 08 aprile, sabato 06, 20 e 27 maggio, dalle 9:00 alle 12:00, mentre i laboratori, con attività teoriche e pratiche, sono fissati per venerdì 21 e 28 aprile, venerdì 12 e 19 maggio e mercoledì 31 maggio dalle 14:30 alle 16:30 e dalle 16:30 alle 18:30. L’iscrizione va effettuata entro martedì 04 aprile versando la quota di euro 30,00 a famiglia per i 4 incontri di gruppo e di euro 30,00 sempre a famiglia per i 10 laboratori, oppure la quota ridotta di euro 50,00 a famiglia per l’intero percorso formativo. 
Le figure professionali coinvolte sono: pedagogista, pediatra, oculista, ortottista, psicologo dell’età evolutiva, istruttore di A/P (autonomia personale), istruttore di O/M (orientamento e mobilità), istruttore di cani guida, tiflologo, educatore specializzato, insegnante di sostegno, tiflopedagogista, operatore dell’intervento precoce, insegnante di yoga family. 
È possibile prendere parte ai soli incontri di gruppo o ai soli laboratori. Inoltre è consentita la presenza anche di un solo genitore per volta e non è indispensabile frequentare tutti gli appuntamenti previsti dal percorso formativo. Per iscrizioni contattare: la nostra sede al numero 0522 435656 o via mail a: reggioemilia@irifor.eu, oppure il servizio di consulenza dell’Istituto “G. Garibaldi” al numero 0522 439305 o via mail a: consulenza@istitutociechigaribaldi.it. L’iscrizione sarà perfezionata con il versamento della quota corrispondente alla tipologia di attività prescelta, da effettuarsi in contanti o a mezzo bonifico sul conto corrente intestato all’I.Ri.Fo.R. di Reggio Emilia (IT34F 05034 12800 00000 0048091). Sarà rilasciata regolare ricevuta del versamento in occasione del primo incontro di gruppo o del primo laboratorio.

Il programma completo:

Teoria: 12 ore totali suddivise in 4 incontri da 3 ore ciascuno:
- 08 aprile dalle 09.00 alle 12.00 esperti: Dott.ssa Chiara Tirelli (Presidente I.Ri.Fo.R.) “La classificazione delle minorazioni visive, accertamenti sanitari e norme di tutela (Legge 138/2001 e Legge 104/1992) / Dott.ssa Anna Gettani (pedagogista) “Il pedagogista e i bisogni educativi dei bambini e dei ragazzi con deficit visivo”
- 06 maggio dalle 09.00 alle 12.00 esperti : Dott.ssa Ilenia Gallo (oculista) / Dott.ssa Sara Maini (ortottista/tiflologa) “Le patologie visive in età evolutiva”
- 20 maggio dalle 09.00 alle 12.00 esperto: Dott.ssa Simona Roca (istruttore di O.M. e A.P., operatore dell’intervento precoce) “L’intervento precoce: genitori e bimbi che crescono insieme per conoscersi, capirsi e scoprire il mondo”
- 27 maggio dalle 09.00 alle 12.00 esperto: Dott. Sebastiano Presti (istruttore di O.M e A.P., tiflopedagogista) “Crescere autonomi: una strada a ostacoli tra richieste e aspettative, limiti e potenzialità”.

Laboratori: 20 ore totali suddivise in 10 laboratori da 2 ore ciascuno:
- 21 aprile dalle 14.30 alle 16.30. Sara Maini (ortottista/tiflologa) “Simulazione delle principali patologie visive”
- 21 aprile dalle 16.30 alle 18.30. Donatella Grassi (educatrice specializzata) “Normativa diritto allo studio. Diagnosi funzionale, Pdf e Pei”
- 28 aprile dalle 14.30 alle 16.30. Paola Terranova (tiflologa) “Il codice Braille”
- 28 aprile dalle 16.30 alle 18.30. Chiara Tirelli (Presidente I.Ri.Fo.R.) ”Sussidi tecnici e ausili informatici per disabili visivi”
- 12 maggio dalle 14.30 alle 16.30. Roberta Legnini, Mauro Favaloro (Psicologi psicoterapeutici) “Il servizio di supporto psicologico”
- 12 maggio dalle 16.30 alle 18.30. Paola Terranova (tiflologa) “Come costruire un libro tattile”
- 19 maggio dalle 14.30 alle 16.30. Simone Venza (Istruttore di O.M.) “Tecniche di accompagnamento per genitori di bambini con disabilità visiva”
- 19 maggio dalle 16.30 alle 18.30. Simone Venza (Istruttore di O.M.) “Vantaggi ed importanza del percorso riabilitativo nel bambino con disabilità visiva, futuro adulto e conduttore di cane guida, integrato nei contesti sociali e nei modelli urbani”
- 31 maggio dalle 14.30 alle 16.30. Giorgia Giglioli (insegnante Yoga) “Yoga family con lettura/rilassamento Yoga Nidra”
- 31 maggio dalle 16.30 alle 18.30. Maura Caracalla (pediatra) “Il ruolo del pediatra nella crescita del bambino con disabilità visiva”.

Tesseramento anno 2017 10-01-2017

E' aperta la campagna di tesseramento per l’anno 2017
E' possibile rinnovare la propria iscrizione recandosi presso la sede in Corso Garibaldi n. 26, od utilizzando il bollettino di conto corrente postale che sarà inviato nei prossimi giorni direttamente a casa di quei soci che normalmente utilizzano questo sistema. Anche per il 2017 la quota è pari a € 49,58. Come di consueto, sarà compito dell’ufficio consegnare o spedire a tutti i soci la ricevuta del versamento effettuato unitamente al bollino da apporre sulla tessera; poiché chi intende diventare socio ex novo dovrà compilare anche l’apposito modulo di richiesta. Consigliamo di contattare la sezione al numero 0522-435656 per tutte le informazioni sui servizi erogati. Cogliamo l’occasione per ribadire quanto il pagamento della quota annuale sia importante per mantenere il livello dei servizi offerti dall’associazione, ma soprattutto perché l’Unione possa essere davvero rappresentativa dei diritti delle persone disabili visive del territorio e possa quindi avere un peso rilevante nei rapporti con enti e amministrazioni; contiamo quindi sull’aiuto e la sensibilità di tutti.

Corso Mac per soci 10-01-2017

Corso di informatica per l'uso del web
La sede nazionale dell’I.Ri.Fo.R. ha approvato il progetto presentato dalla nostra struttura, in collaborazione con la vicina sezione di Modena, per svolgere un corso di informatica sull’uso del Mac della durata di 20 ore. Le lezioni, che si terranno presso l’aula informatica della sede UICI di Modena, prenderanno avvio sabato 21 gennaio e proseguiranno nei tre sabati successivi con inizio alle ore 10:00 e conclusione alle ore 16:30 (pausa pranzo di un’ora circa); la quota di iscrizione a carico dei partecipanti è pari ad euro 80,00 così come previsto dal bando nazionale. La quota deve essere versata entro venerdì 13 gennaio, termine ultimo anche per comunicare se il socio ha necessità del servizio di trasporto da Reggio a Modena e ritorno, che potrà essere fornito dalla nostra sezione.

Santa Lucia: i numeri vincenti della Lotteria 19-12-2016

I numeri vincenti della Lotteria 2016
Carissimi soci ed amici, nel pubblicare i numeri vincenti della 38° edi­zione della lotteria di S. Lucia a favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, si ringraziano tutti coloro che hanno acquistato e collaborato a vendere i biglietti, per la vicinanza dimostrata nei confronti della nostra associazione; il costante impegno di queste persone e i fondi raccolti, contribuiscono in maniera determinante al sostegno delle numerose attività e servizi offerti ai privi della vista residenti nella nostra provincia. Nella speranza di poter sempre contare sul calore che ci è venuto da tanti, un sentito grazie e carissimi auguri di buon Natale e sereno anno nuovo. Il Presidente Provinciale U.I.C.I, Dott.ssa Chiara Tirelli. 
1. 5721 21. 5319 41. 2895 
2. 7909 22. 3551 42. 3816 
3. 2253 23. 0913 43. 5540 
4. 3715 24. 2446 44. 1952 
5. 1136 25. 1473 45. 1446
6. 5935 26. 0816 46. 0364
7. 1046 27. 4608 47. 7115
8. 0559 28. 0570 48. 6436
9. 4012 29. 5957 49. 1056
10. 0912 30. 5244 50. 7293
11. 0754 31. 3461
12. 0380 32. 7235
13. 2675 33. 4536
14. 6961 34. 1208
15. 0605 35. 7920
16. 2083 36. 0082
17. 0081 37. 3767
18. 7970 38. 6510
19. 5965 39. 1532
20. 2735 40. 4606

Sostieni l'Unione Ciechi 01-12-2016

Sostieni le nostre attività
Al servizio dei disabili visivi, delle loro famiglie e degli operatori del settore, sempre presenti sul territorio con impegno e competenza! Sostenete le nostre attività con le tante proposte del periodo: lotteria di S. Lucia, calendari 2017, cioccolate confezioni regalo....e altro ancora. Contattateci!

XXV Concorso Nazionale di Poesia per disabili visivi 01-12-2016

Sabato 10 Dicembre in Biblioteca Panizzi a Reggio Emilia: premiazione del XXV° Concorso nazionale di poesia per disabili visivi.
Sabato 10 Dicembre in Biblioteca Panizzi a Reggio Emilia: premiazione del XXV° Concorso nazionale di poesia per disabili visivi e presentazione dell'audiolibro del racconto "Martino ha le ruote" di Annalisa Rabitti (Corsiero Editore, illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini). Saranno premiate le prime tre opere classificate del XXV° Concorso nazionale di poesia e verrà consegnato un riconoscimento al merito ai migliori poeti delle precedenti edizioni del Concorso. Reggio Emilia ospiterà nuovamente il XXV° Concorso nazionale di poesia riservato ai disabili visivi: sabato 10 dicembre alle ore 10:30 presso la sala Emeroteca della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso organizzato dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, con la partecipazione in giuria dell’Associazione Scrittori Reggiani. Il concorso, a cui accedono ogni anno molti poeti provenienti da tutta Italia, si svolge col patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Reggio Emilia, del Comune di Reggio Emilia, dell'Istituto regionale per i ciechi "G. Garibaldi” di Reggio Emilia, della Presidenza nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e del Consiglio regionale Emilia-Romagna dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Nella giornata sarà inoltre presentato l’audiolibro del racconto “Martino ha le ruote" di Annalisa Rabitti (Corsiero Editore con le illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini), un progetto realizzato dal Centro Regionale del Libro Parlato di Modena. La cerimonia di premiazione sarà seguita da un pranzo, aperto a tutti, presso il ristorante “Piccola Piedigrotta” in piazza XXV Aprile n. 1 a Reggio Emilia. La quota di partecipazione a persona è di euro 20. Per prenotazioni, entro martedì 6 dicembre, contattare il numero 0522 43565.

Giornata Nazionale del Cane Guida 10-10-2016

16 Ottobre 2016: "Liberi di andare insieme"
“Liberi di andare insieme”: 16 Ottobre 2016, XI Giornata nazionale del cane guida.
In programma a Bologna la manifestazione regionale promossa dall’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti dell’Emilia Romagna.
Il 16 ottobre si celebra la Giornata nazionale del cane guida per ciechi. La giornata, istituita dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti nel 2006 e giunta quest’anno alla sua undicesima edizione, rappresenta un’occasione importante per sensibilizzare tutti i cittadini sul tema della mobilità e della facile circolazione delle persone cieche e ipovedenti.
“Liberi di andare insieme”, è il motto che l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha deciso di stampare quest’anno su tutte le magliette che saranno indossate il prossimo 16 ottobre in molte piazze italiane dai ciechi e dagli ipovedenti accompagnati dal loro cane guida e dagli amici sostenitori. In occasione dell’evento nazionale, il Consiglio Regionale UICI dell’Emilia Romagna, insieme a tutte le sezioni provinciali della regione, parteciperà in quella giornata a Bologna alla manifestazione ufficiale a supporto della causa. “La Giornata nazionale del cane guida serve a sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza che ha per la persona con disabilità visiva l'utilizzo di questi animali – dichiara Marco Trombini, Presidente del Consiglio Regionale UICI Emilia Romagna. “Per il non vedente, il cane guida è molto più di un ausilio: tra il cane guida e il proprio conduttore si viene a creare una vera simbiosi. Per questo, non accettare il cane guida, vuol dire in un certo senso non accettare la persona non vedente. È necessario continuare a batterci per affermare la validità di una legge che da più di quarant’anni vieta la discriminazione dei disabili visivi accompagnati dal cane guida, ma che purtroppo nella quotidianità non è ancora del tutto rispettata, soprattutto se pensiamo agli ultimi fatti di cronaca su un caso segnalato vicino a noi nella città di Rimini”.
Nella mattinata di domenica 16 Ottobre in Via Rizzoli sarà allestito un punto informativo – attivo dalle ore 10 alle 17 - in cui sarà possibile sia incontrare i ciechi con i cani guida, insieme agli accompagnatori, addestratori e agli istruttori di orientamento e mobilità, nonché approfondire con loro le principali norme legislative sul tema e le regole per una buona convivenza civile in ambito di disabilità e accessibilità degli spazi. In particolare, saranno presenti l’istruttore cinofilo Cristiano Borneto, dell’Associazione “Dog & Fun” e Simone Venza, istruttore di orientamento e mobilità e addestratore cani guida. Allo stesso tempo, proprio per denunciare numerose situazioni di maleducazione cittadina e di mancato senso civico, sarà proiettato un video con le immagini eloquenti delle principali difficoltà riscontrate dalle persone cieche e ipovedenti nelle loro quotidiane operazioni di mobilità.
Nel pomeriggio, sempre nel capoluogo emiliano a partire dalle ore 15, la manifestazione si sposterà lungo tutta Via Indipendenza, con l’obiettivo di mostrarsi alla città rivendicando il diritto dei disabili visivi a muoversi liberamente in compagnia del fedele amico a quattro zampe. 

In soccorso delle popolazioni terremotate 10-10-2016

Unione Ciechi, Croce Rossa di Scandiano e Caffetteria La Rocca a sostegno delle popolazioni del centro Italia.
Nella giornata di Giovedi 6 ottobre, la sezione provinciale UICI di Reggio Emilia, in collaborazione con Caffetteria La Rocca e Croce Rossa di Scandiano, ha consegnato alla Croce Rossa Italiana di San Benedetto del Tronto del materiale di vario genere per le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto.
L'idea, partita da Mauro Ghizzoni (Vicepresidente UICI Reggio Emilia) e da Giuseppe Belisario (Caffetteria La Rocca) è stata quella di organizzare un punto di raccolta di materiali da distribuire ai terremotati del centro Italia. “La prima soddisfazione è arrivata quando una telefonata che ho ricevuto dalla Croce Rossa di Scandiano – spiega Mauro Ghizzoni - mi comunicava la consegna, per i colleghi di San Benedetto del Tronto, di 400 kg. di pasta. Da lì è stato sempre un crescendo di solidarietà con l’arrivo di altro materiale. Abbiamo realizzato una grande cosa per le popolazioni colpite dal sisma, per questo vorrei ringraziare tutti gli amici che ci hanno sostenuto”.
L’iniziativa ha visto la partecipazione di tutta la sezione UICI di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione della presidente Chiara Tirelli, che ha esteso l’invito a donare ai consiglieri e ai soci. Alcune persone hanno donato articoli e prodotti richiesti espressamente dalla Croce Rossa di San Benedetto del Tronto, altre hanno preferito contribuire lasciando offerte in denaro che sono state convertite, già sul territorio reggiano, in beni alimentari e materiale scolastico. I numeri della consegna: 2 furgoni impiegati con 4 volontari (oltre a Ghizzoni e Belisario anche Glennis Frigato e Andrea Masini), 7200 posate, 6000 bicchieri, 3200 piatti, 455 Kg di pasta, biscotteria varia, 50 Kg di sugo al pomodoro e ragù, 36 Kg di fagioli e fagiolini, 10 Kg di tonno in scatola, 170 Lt di latte. Raccolti inoltre 25 cartoni di vestiario, 8 cartoni di pannoloni per adulti, materiale scolastico, prodotti per l’igiene personale e occhiali da lettura. 

Giornata Mondiale della Vista 06-10-2016

13 Ottobre 2016: Giornata Mondiale della Vista. Salviamo gli occhi dal diabete!
“SALVIAMO GLI OCCHI DAL DIABETE”
13 OTTOBRE 2016: GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA
“Salviamo gli occhi dal diabete”: è questo lo slogan della Giornata mondiale della vista, che quest’anno si celebra giovedì 13 ottobre, grazie all’impegno delle sezioni provinciali dell’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, che operano in stretta collaborazione con IAPB Italia onlus-Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità e l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).
“Tutti – dichiara Chiara Tirelli Uici RE – dovrebbero recarsi dall’oculista, non solo in presenza di qualche grave problema e i controlli medici periodici sono essenziali soprattutto in caso di diabete. Ricordiamoci che la vista non è solo il senso che amiamo di più, ma è anche la nostra finestra principale sul mondo: perderla significa minare l’autonomia personale e ciò non è accettabile. Investire oggi in prevenzione infatti significa risparmiare domani: preservare il bene prezioso della vista non è soltanto un nostro dovere morale, ma anche un atto di saggia politica sanitaria, perché evita l’incremento della spesa economica futura”.
Anche la sezione provinciale UICI Reggio Emilia sarà impegnata giovedì 13 ottobre nell’attività di informazione e prevenzione dedicata alla cittadinanza, mettendo a disposizione l’ambulatorio di corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia per l’effettuazione di visite oculistiche gratuite aperte a tutti, previo appuntamento telefonico allo 0522 435656.
Vi aspettiamo!!

Piante e Animali Perduti: la mostra 26-09-2016

Il 24 e 25 Settembre a Guastalla si è svolta la ventesima edizione della mostra mercato Piante e Animali Perduti
Anche quest'anno, il 24 e 25 Settembre a Guastalla in Piazza della Repubblica, sì è svolta la consueta mostra mercato Piante e Animali Perduti. Eravamo presenti insieme a Federottica e al Lions Club Ferrante Gonzaga di Guastalla. Abbiamo provveduto a raccogliere diversi occhiali da vista usati e ai visitatori abbiamo offerto una prova gratuita di misurazione della vista. 

Premio Louis Braille 2016: la serata 13-09-2016

Serata di gala al Teatro Sistina di Roma per il Premio Louis Braille 2016
Premio Louis Braille 2016. Una bellissima serata al Teatro Sistina di Roma, due conduttori in forma smagliante, Gioia Marzocchi e Ivan Dalia, quattro grandi attori e le strepitose voci di Arisa ed Emma Morton. I 3 Premi Braille: Gianfelice Facchetti, Uisp Nazionale ed Equipe Medica del Policlinico Agostino Gemelli di Roma. Tanti ospiti, tra cui la nostra presidente Chiara Tirelli. E poi le storie, piccoli grandi sogni da vivere insieme. Siamo pronti fin da ora per il Premio Braille 2017! 

Biglietti vincenti Premio Braille 2016 13-09-2016

Finisce ad Atripalda il primo premio da 500 mila euro della seconda edizione della Lotteria Braille
Finisce ad Atripalda il primo premio da 500 mila euro della Lotteria Braille 2016: il tagliando vincente è il numero 99360 serie B. Sono inoltre stati distribuiti altri 24 premi di seconda categoria da 10 mila euro ciascuno. A questo link trovate l'elenco completo dei premi: http://www.agipronews.it/lotterie/Lotteria-Braille-Atripalda-id.128899

Formazione sulla disabilità visiva 16-05-2017


FORMAZIONE ACCREDITATA SULLA DISABILITÀ VISIVA

Sabato 20 maggio si conclude a Reggio Emilia il primo corso di formazione per docenti curriculari e di sostegno sulle tematiche tiflodidattiche e tiflopedagogiche riguardanti l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità visiva.

L’I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione Onlus), ente accreditato dal MIUR per la formazione scolastica, in collaborazione con Ciofs FP/ER (ente di formazione accreditato presso la Regione Emilia-Romagna), conclude sabato 20 maggio a Reggio Emilia la prima edizione del corso di qualificazione e aggiornamento per docenti curriculari e di sostegno sulle tematiche tiflodidattiche e tiflopedagogiche riguardanti l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità visiva.

Il percorso, che si svolge nei locali dell’Istituto Regionale per i Ciechi "G. Garibaldi" di Via Franchetti a Reggio Emilia, vede, per questa prima edizione, la partecipazione di 15 insegnanti di scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, impegnati in lezioni frontali e attività di laboratorio per un totale di 60 ore. Diverse e complementari le tematiche affrontate da docenti esperti e selezionati dell’I.Ri.Fo.R, finalizzate all’apprendimento di competenze educative e didattiche specifiche: aspetti generali della minorazione visiva, normativa italiana e europea sull'inclusione scolastica, diagnosi funzionale e PEI, cecità e ipovisione in età evolutiva, strumenti per l’inclusione scolastica di alunni con disabilità visiva, codice di lettura e scrittura Braille, tecnologia informatica assistiva, tecniche di orientamento e mobilità.

“La formazione specifica degli insegnanti curriculari e di sostegno è un requisito fondamentale per consentire l'effettiva integrazione scolastica degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali - afferma Chiara Tirelli, Vicepresidente del Consiglio regionale I.Ri.Fo.R. Emilia-Romagna e Presidente della sezione territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia.“Questo corso di aggiornamento sulle tematiche legate alla minorazione visiva, il primo organizzato nella nostra Regione e riconosciuto dal sistema delle qualifiche professionali, rappresenta l'avvio di una serie di proposte formative pensate per il personale educativo e socio-sanitario, finalizzate a garantire la presenza sul territorio di professionisti altamente qualificati e in grado di rispondere al meglio sia ai bisogni specifici di alunni affetti da cecità o ipovisione sia alle esigenze delle loro famiglie”.

Al termine degli incontri, a tutti i corsisti sarà rilasciato l’attestato di partecipazione valido per la formazione delle graduatorie ministeriali. Inoltre, per coloro che sosterranno con esito positivo il colloquio davanti ad un’apposita commissione regionale, sarà riconosciuta la Certificazione dell’Unità di Competenza 3 (“Progettazione intervento educativo e rieducativo”) relativa alla qualifica di “Tecnico degli interventi educativi e rieducativi per persone con minorazioni visive”, figura riconosciuta dal Sistema Regionale delle Qualifiche (SRQ) della Regione Emilia-Romagna.

Settimana Mondiale Glaucoma 10-03-2017

Settimana Mondiale del Glaucoma dal 12 al 18 marzo 2017
Torna la Settimana Mondiale del Glaucoma dal 12 al 18 marzo!! Check-up gratuiti e stand informativi anche a Reggio Emilia. Grazie all’aiuto di tanti volontari, la nostra sezione effettuerà la distribuzione di materiale informativo, con stand allestiti in occasione dei mercati settimanali, nei Comuni di Reggio Emilia, Scandiano, Rubiera, Sant'Ilario, Guastalla e Gualtieri. Inoltre, metteremo a disposizione il nostro ambulatorio oculistico, di Corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia, per controlli della vista effettuati con la collaborazione di medici specialisti. Per prenotare la vostra visita gratuita contattateci al numero 0522 435656.

Cene sensoriali e cantine aperte 30-01-2017

Un febbraio scoppiettante con cene al buio e degustazione di vini
SOLD OUT! Tutto esaurito per le due cene sensoriali di mercoledì 1 e venerdì 3 febbraio a Scandiano e Reggio Emilia! Grazie a tutti!!! Ci aspettano due bellissime serate! Un grazie particolare al Lions Club International!

Serie A TIM in campo per l'Unione Ciechi 02-09-2016

Domenica 28 agosto eravamo presenti al Mapei Stadium di Reggio Emilia, in occasione della partita Sassuolo-Pescara
Reggio Emilia - Anche la Lega Nazionale Professionisti Serie A ha deciso di sostenere la Lotteria Premio Louis Braille 2016. Sabato 27 e domenica 28 agosto, in concomitanza con le gare della seconda giornata di andata della Serie A TIM, alcuni bambini ciechi e ipovedenti tra i 6 e i 10 anni hanno accompagnato l’ingresso in campo delle squadre del massimo campionato di calcio. E’ stato esposto a centro campo uno striscione raffigurante il biglietto della lotteria Braille e sui maxi schermi di ogni stadio è stato proiettato un video promozionale dell’iniziativa, con le immagini di alcune partite di calcio a 5 disputate da non vedenti e ipovedenti.

“Ringraziamo di cuore – spiega il Presidente nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Mario Barbuto - la collaborazione da parte della Lega Nazionale Professionisti Serie A che, in occasione della seconda giornata del campionato di Serie A TIM ha deciso di far scendere in campo i giocatori in compagnia di alcuni bambini ciechi e ipovedenti. Successivamente agli eventi tragici di questi giorni, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha deciso di devolvere parte dei fondi (già destinati alla promozione delle attività fisiche, motorie e sportive per le persone con disabilità visiva) della Lotteria Nazionale Premio Louis Braille 2016 a sostegno delle famiglie colpite dal terremoto. "Siamo come tutti colpiti e sgomenti dalle notizie che ci arrivano da questi luoghi e che vedono coinvolti anche alcuni dei nostri soci. Speriamo che questo contributo possa dare un po' di sostegno a chi ha perso così tanto".

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena e Reggio Emilia era presente con uno stand associativo domenica 28 agosto al Mapei Stadium di Reggio Emilia in occasione della partita di calcio Sassuolo-Pescara.

Premio Louis Braille 2016: serata di gala 02-09-2016

Giovedì 8 settembre alle ore 21 al Teatro Sistina di Roma la serata di gala del Premio Louis Braille 2016
Roma - Giovedì 8 settembre alle ore 21 si terrà presso il Teatro Sistina di Roma la serata di gala del Premio Louis Braille 2016, dedicato all'inventore del prezioso sistema di scrittura e lettura per non vedenti, ancora oggi più che mai attuale. Una serata di musica, spettacolo, recitazione ed incredibili storie dirette da Roberto Di Maio. Presentano Gioia Marzocchi e Ivan Dalia in concert.
Si esibiranno Arisa, Emma Morton Artista, Stefano Fresi, Massimo Poggio, Elda Alvigini e Gualtiero Burzi. Con l’intervento di:
- Alessandro Bordini - rimasto cieco dopo un lancio in paracadute, gira il mondo in solitaria con l’ausilio del suo iPhone
- Gianluca Apollaro - Sviluppatore software per la scrittura musicale per ciechi
- Mirco Mencacci - Celebre sound designer la cui storia ha ispirato il bellissimo film “Rosso come il cielo”.
Sarà presente anche Marco Parolo, centrocampista della Lazio e della Nazionale Italiana, testimonial d’eccezione della Lotteria nazionale Premio Louis Braille.
Per la sezione di Reggio Emilia sarà presente la nostra presidente Chiara Tirelli.

Paralimpiadi Rio 2016, 11 gli atleti in partenza dall’Emilia-Romagna 04-08-2016

Gli uomini sono 7, le donne 4. La delegazione più numerosa è quella di Bologna, seguita da Ferrara e Reggio Emilia
BOLOGNA - Dalla A di Azzolini alla Z di Zanardi, sono 11 gli atleti con disabilità dell’Emilia-Romagna che dal 7 al 18 settembre parteciperanno alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro. Gli uomini sono 7, le donne 4. Il più giovane ha appena 17 anni, il più grande ne compirà 50 a ottobre. La delegazione più numerosa per provincia di nascita è quella di Bologna (4 atleti), seguita da Ferrara e Reggio Emilia (2). Un atleta anche dalle province di Modena, Parma e Rimini. Nuoto e tiro con l’arco le discipline più rappresentate (2 atleti per ognuna). Continua a leggere su Redattore Sociale

I volontari UICI a Cacciolanoia (9-24 luglio) 06-07-2016

All'evento sportivo di Cacciola una ricca pesca di beneficenza per raccogliere fondi. In vendita anche i biglietti della Lotteria Nazionale Louis Braille
Torna la tradizionale manifestazione sportiva Cacciolanoia che si svolgerà dal 9 al 24 luglio a Cacciola di Scandiano, conosciuta in tutta la provincia per il famoso torneo di calcetto saponato.

Ogni sera i nostri volontari UICI gestiranno uno stand con una ricca pesca di beneficenza per raccogliere fondi a sostegno delle attività sezionali e verranno distribuiti i biglietti della Lotteria Nazionale Louis Braille 2016, oltre a coloratissimi e comodi zainetti sportivi.

Segnatevi queste date‬:

Venerdì 15 luglio si esibirà nella serata il nostro amico Marco Zollo con uno spazio dedicato alla sua musica;

Domenica 17 luglio
con ritrovo alle ore 16:30 presso la Parrocchia di Cacciola e partenza alle 17:00 si svolgerà la pedalata non competitiva “Cacciolanoia in Tandem”, 17 Km di tragitto dedicato a tandem e bici singole lungo le strade del Comune di Scandiano, con visite guidate, che si concluderà con una cena in compagnia aperta a tutti;

Mercoledì 20 luglio con ritrovo alle 19:00 e partenza alle 20:00, “CacciolaRun” prima competizione podistica organizzata in collaborazione con la Uisp Re. E' possibile scegliere i percorsi di corsa o camminata da 2,5 Km, 4,5 Km o 7,6 Km;

Venerdì 22 luglio è in programma la finale del torneo di calcetto saponato con lo spettacolo dei fuochi piromusicali;

Domenica 24 luglio grande chiusura della festa con lo schiumaparty in pista.

Per le manifestazioni del 17 e del 20 luglio chiediamo di indossare la maglietta bianca dell’edizione 2015 di Cacciolanoia!!

Per l'occasione regaleremo tantissimi buoni spesa a tutti i partecipanti e agli amici che ci sosterranno nella vendita dei biglietti della lotteria Louis Braille!

Per info e iscrizioni contattate il Vicepresidente UICI Antonella Girolamo Mauro Ghizzoni al numero 3471472858.

Vi aspettiamo numerosi!

Cena al buio mercoledì 29 giugno 27-06-2016

Si terrà al Circolo Arci Pigal di Reggio Emilia ed è aperta a tutti
Un'altra cena al buio organizzata dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia e aperta a tutti! Vi aspettiamo Mercoledì 29 Giugno alle ore 21 al Circolo Pigal di Reggio Emilia. Chiunque voglia partecipare contatti la presidente Chiara Tirelli al numero 3398753553 o via mail chiara.tirelli@virgilio.it entro Domenica 26 Giugno.



Mezzi pubblici e disabili, due incontri col personale di TIL 27-06-2016

Si sono tenuti il 10 e 16 giugno. Lo scopo è favorire l'utilizzo dei mezzi pubblici da parte di persone disabili e con ridotte capacità motorie
Il 10 e 16 giugno si sono tenuti due incontri con il personale di TIL - Trasporti Integrati e Logistica s.r.l. - nell'ambito del progetto di informazione e confronto nato all'interno dei tavoli di lavoro Mobilità e Barriere di Reggio Emilia Città Senza Barriere. Il progetto è finalizzato a favorire l'utilizzo dei mezzi pubblici da parte di persone disabili e con ridotte capacità motorie.

Al primo incontro, durato circa un paio d'ore, hanno partecipato con interesse ed entusiasmo una ventina di autisti del Minibù e del TH, coinvolti in attività sia teoriche che pratiche. Il confronto è stato organizzato dal Criba Emilia-Romagna e dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, voluto dall'Azienda e sostenuto dalle istituzioni locali.

Si ringrazia tutto il personale di TIL, per l'impegno e la disponibilità dimostrati. L'intenzione è di far seguire altri incontri rivolti al personale di SETA. 

I risultati dello screening gratuito della vista nelle scuole primarie 01-06-2016

Sabato 25 giugno alle 9.30 al Cinema Rosebud di Reggio Emilia viene presentato il progetto di prevenzione di Uici RE
Vi invitiamo alla giornata di presentazione dei risultati del nostro progetto di screening gratuito della vista svolto in questi mesi nelle scuole primarie di Reggio Emilia e provincia.

Il progetto si intitola “Iniziamo dalla prevenzione e formazione dei più piccoli per costruire un futuro migliore ai disabili” e sarà illustrato sabato 25 giugno 2016 alle 9.30 al Cinema Rosebud in via Medaglie d'Oro della Resistenza a Reggio Emilia.

Saranno presenti Chiara Tirelli - Uici RE, Roberta Mori - Consigliera della Regione Emilia Romagna e Presidente della Commissione Parità, Giammaria Manghi - Presidente della Provincia di Reggio Emilia, Ilenia Malavasi - Vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia, Annalisa Rabitti - Presidente FCR e Rosella De Lorenzi - Presidente Lions Club Guastalla.

Un ringraziamento va al Comune di Reggio nell'Emilia, alla Provincia di Reggio Emilia, Reggio Emilia Città Senza Barriere, Farmacie Comunali Riunite, Fondazione Manodori e Cinema Rosebud.

Vi aspettiamo numerosi!



Sabato 18 giugno La Skarrozzata a Reggio Emilia 09-06-2016

Un giro nel centro storico bendati, o utilizzando una sedia a rotelle, per far provare anche a chi non lo vive direttamente cosa significa muoversi facendo i conti con le barriere architettoniche, e anche quelle mentali
Tutti pronti per La Skarrozzata, un evento che si svolgerà nella mattinata di sabato 18 giugno nel centro storico di Reggio Emilia. Saremo presenti anche noi dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia con uno stand in Piazza Prampolini per fare informazione e per vendere i biglietti della Lotteria Nazionale Louis Braille 2016.

La Skarrozzata è un'associazione nata qualche anno fa da un gruppo di ragazzi di Bologna per sensibilizzare istituzioni e cittadini attraverso la consulenza per tecnici di settore e l'organizzazione di eventi inclusivi. Ma la Skarrozzata è anche il nome che contraddistingue un'iniziativa tesa all’inclusione sociale e coerente con l’Art. 30 della Convenzione ONU sui Diritti della Persona con Disabilità, che in questi anni si è svolta in alcune città del nord Italia come Bologna, Asti, Empoli, Brescia, Livorno... ottenendo sempre un grande apprezzamento da parte dei partecipanti e suscitando forte interesse nelle cronache locali.

L'evento in sé, consiste nell'effettuare un percorso (che normalmente si svolge nelle aree interne alle città) in gruppo, utilizzando una sedia a rotelle, oppure bendati, per far provare anche a chi non lo vive direttamente, cosa significa muoversi su una carrozzina. E per fare ciò si mettono delle carrozzine a disposizione di chi è “curioso”.

L'obiettivo principale di questa iniziativa è sensibilizzare Enti e professionisti e far aumentare collettivamente la consapevolezza sulle innumerevoli barriere architettoniche e mentali presenti sul percorso di chi è costretto ad una mobilità limitata.

L'evento si svolgerà la mattina di sabato 18 giugno in collaborazione col Comune di Reggio Emilia, Farmacie Comunali Riunite, Reggio Emilia città senza barriere, con l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio e l'Associazione Italiana dei terapisti occupazionali di Reggio.

Il ritrovo è previsto per le 10:30 in Piazza Prampolini. La partenza avverrà verso le 11. Il tragitto è di media lunghezza e si effettuerà all'interno del centro storico. Vi aspettiamo numerosi!

Il sito di La Skarrozzata



“Ta taràba rabatà”, donate 600 copie in braille della fiaba per bambini 01-06-2016

La presidente Uici RE Chiara Tirelli ringrazia la casa editrice Rossocardinalelibri e la Fondazione Mon Soleil
Solidarietà e cultura! La presidente Uici RE Chiara Tirelli ringrazia di cuore la casa editrice Rossocardinalelibri e la Fondazione Mon Soleil per il prezioso contributo economico ricevuto e per la donazione di 600 libri con doppia scrittura in nero e in braille della fiaba per bambini “Ta taràba rabatà”, terzo e ultimo racconto della trilogia di libri dedicati al Natale.

Grazie al loro sostegno, sarà possibile donare questi bellissimi racconti a tutte le sezioni provinciali UICI della Regione Emilia Romagna e l'Unione Ciechi di Reggio Emilia potrà continuare ad effettuare sul territorio il progetto di screening per l'identificazione dei difetti visivi rivolto a tutte le scuole primarie della nostra provincia. Insieme possiamo fare la differenza!

Confermata anche per quest’anno la Lotteria Premio Louis Braille 01-06-2016

L'edizione 2015 è stata un successo. Un biglietto costa 3 euro, il primo premio è di 500.000 euro, l'estrazione è l'8 settembre
Al via anche quest’anno la Lotteria Premio Louis Braille, dedicata al grande inventore del sistema di lettura e scrittura per i ciechi, l’unica a carattere nazionale oltre alla classica Lotteria Italia.

Nel 2015, la Lotteria abbinata al Premio Braille ha avuto, anche grazie al carattere solidaristico dell'evento e a una capillare diffusione dell'Associazione sul territorio nazionale, un significativo successo, ottenendo la riconferma per il 2016: nella prima edizione, lo scorso anno, gli italiani si sono mostrati sensibili al tema della solidarietà sociale, facendo registrare un ottimo risultato di vendita, oltre 990 mila tagliandi e un incasso che ha sfiorato i 3 milioni di euro.

Continua a leggere sulla pagina Facebook dell'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti - Consiglio Regionale Emilia-Romagna



Lotteria di Santa Lucia: i numeri vincenti 19-12-2016

I numeri vincenti della Lotteria di Santa Lucia 2016
Carissimi soci ed amici, nel pubblicare i numeri vincenti della 38° edi­zione della lotteria di S. Lucia a favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, si ringraziano tutti coloro che hanno acquistato e collaborato a vendere i biglietti, per la vicinanza dimostrata nei confronti della nostra associazione; il costante impegno di queste persone e i fondi raccolti, contribuiscono in maniera determinante al sostegno delle numerose attività e servizi offerti ai privi della vista residenti nella nostra provincia. Nella speranza di poter sempre contare sul calore che ci è venuto da tanti, un sentito grazie e carissimi auguri di buon Natale e sereno anno nuovo.
Il Presidente Provinciale U.I.C.I.
Dott.ssa Chiara Tirelli
1. 5721 21. 5319 41. 2895
2. 7909 22. 3551 42. 3816
3. 2253 23. 0913 43. 5540
4. 3715 24. 2446 44. 1952
5. 1136 25. 1473 45. 1446
6. 5935 26. 0816 46. 0364
7. 1046 27. 4608 47. 7115
8. 0559 28. 0570 48. 6436
9. 4012 29. 5957 49. 1056
10. 0912 30. 5244 50. 7293
11. 0754 31. 3461
12. 0380 32. 7235
13. 2675 33. 4536
14. 6961 34. 1208
15. 0605 35. 7920
16. 2083 36. 0082
17. 0081 37. 3767
18. 7970 38. 6510
19. 5965 39. 1532
20. 2735 40. 4606

Lotteria di Santa Lucia: i numeri vincenti 19-12-2016

I numeri vincenti della Lotteria di Santa Lucia 2016
Carissimi soci ed amici, nel pubblicare i numeri vincenti della 38° edi­zione della lotteria di S. Lucia a favore dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia, si ringraziano tutti coloro che hanno acquistato e collaborato a vendere i biglietti, per la vicinanza dimostrata nei confronti della nostra associazione; il costante impegno di queste persone e i fondi raccolti, contribuiscono in maniera determinante al sostegno delle numerose attività e servizi offerti ai privi della vista residenti nella nostra provincia. Nella speranza di poter sempre contare sul calore che ci è venuto da tanti, un sentito grazie e carissimi auguri di buon Natale e sereno anno nuovo.
Il Presidente Provinciale U.I.C.I.
Dott.ssa Chiara Tirelli
1. 5721 21. 5319 41. 2895
2. 7909 22. 3551 42. 3816
3. 2253 23. 0913 43. 5540
4. 3715 24. 2446 44. 1952
5. 1136 25. 1473 45. 1446
6. 5935 26. 0816 46. 0364
7. 1046 27. 4608 47. 7115
8. 0559 28. 0570 48. 6436
9. 4012 29. 5957 49. 1056
10. 0912 30. 5244 50. 7293
11. 0754 31. 3461
12. 0380 32. 7235
13. 2675 33. 4536
14. 6961 34. 1208
15. 0605 35. 7920
16. 2083 36. 0082
17. 0081 37. 3767
18. 7970 38. 6510
19. 5965 39. 1532
20. 2735 40. 4606

Il Pinguino senza frac al Salone del Libro, a Torino dal 12 al 16 maggio 12-05-2016

La versione in braille e audiolibro della favola di Silvio D'Arzo è prodotta dalla stamperia dell'UIC di Modena e Reggio Emilia
Il "Pinguino senza frac", la versione in braille e in audiolibro della favola per bambini di Silvio D'Arzo, edita da Corsiero Editore e prodotta dalla stamperia dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Modena e Reggio Emilia, approda al Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma dal 12 al 16 maggio 2016. Il progetto editoriale, realizzato in collaborazione con Reggio Emilia Città Senza Barriere sarà esposto all'interno della mostra itinerante di libri accessibili per bambini “Vietato Non Sfogliare” Padiglione 5 - Bookstock Village – Spazio OpLAb. Partecipate numerosi!

Il sito ufficiale del Salone Internazionale del Libro

Salone del Libro di Torino, focus sui testi accessibili 11-05-2016

Venerdì 13 maggio un convegno sui testi in formato elettronico, fondamentali per l’integrazione socio-culturale di ciechi e ipovedenti
I volumi in formato elettronico sono fondamentali per l’integrazione socio-culturale di ciechi e ipovedenti. Nonostante gli enormi progressi tecnologici fatti in questi anni, la questione è ancora aperta. Molte case editrici non rendono disponibili i libri in formato elettronico, per paura che essi circolino gratis, facendo venire meno il loro legittimo guadagno. Ci sono poi difficoltà nel rendere accessibili testi complessi come alcuni libri universitari, ricchi di tabelle, diagrammi, note, che ostacolano la lettura di chi ci vede poco o nulla. Di tutto questo, se ne discuterà al Salone Internazionale del Libro 2016, che avrà luogo a Torino dal 12 al 16 maggio, durante il convegno "Testi in formato elettronico per un’istruzione e una cultura accessibili". L’appuntamento è per venerdì 13 alle 16, alla Sala Argento (Lingotto Fiere). Interverranno: Francesco Fratta (Direzione Nazionale Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti), Cristina Mussinelli (Segretario Generale Fondazione LIA Libri Italiani Accessibili), Karen Nahum (Digital Director De Agostini Editore), Benedetta Torrani (Direzione Generale Edizioni Nottetempo).

Leggi tutto l'articolo su EconomyUp
Il sito ufficiale del Salone Internazionale del Libro

Daniele, tutto adrenalina e velocità. La sfida al buio del campione di sci nautico 10-05-2016

A nemmeno 30 anni ha già vinto 16 titoli mondiali nello sci nautico, mentre al volante di un’auto è entrato nel Guinness dei primati
A nemmeno 30 anni ha già vinto 16 titoli mondiali nello sci nautico, mentre al volante di un’auto è entrato nel Guinness dei primati. Tutti i giorni fa il fisioterapista e l’osteopata in una clinica di Castellanza. E poi corre in palestra per curare i muscoli dei giocatori del Legnano, squadra di basket di serie A2. Una vita intensa, quella di Daniele Cassioli, nato a Roma nel 1986 ma cresciuto a Gallarate. Tutto questo senza mai aver visto il sole, il volto della mamma o di una fidanzata.

Daniele è cieco dalla nascita a causa di una retinite pigmentosa. La disabilità l’ha sempre affrontata come un’opportunità e, soprattutto, con il sorriso sulle labbra e una naturalezza disarmante. «Non di rado incontro genitori di bambini che hanno i miei stessi problemi - racconta -: a loro dico solo di rischiare con i figli, di arrivare al limite e anche un po’ oltre».

Leggi tutto l'articolo de La Stampa

foto: www.facebook.com/daniele.cassioli

la terapia genica contro una forma di cecità ereditaria 10-05-2016

Uno studio dell'Università di Oxford ha dimostrato che può tenere sotto controllo la patologia
La coroideremia è una malattia rara ereditaria che colpisce prevalentemente i giovani di sesso maschile e porta alla cecità intorno ai 50 anni. È dovuta a una mutazione del gene CHM che si trova sul cromosoma X e causa una degenerazione progressiva della coroide (membrana ricca di vasi sanguigni che “nutre” la retina), dell’epitelio pigmentato della retina (strato più esterno della retina) e della retina stessa. Colpisce una persona su 50-100mila e si manifesta con un restringimento progressivo e una perdita concentrica del campo visivo. È fondamentale che la diagnosi sia fatta prima possibile perché la malattia, oltre alla progressiva cecità, causa complicazioni renali, che sono la principale causa di morte dei pazienti. Una cura oggi non c’è ma già da un paio d’anni per i malati ci sono nuove prospettive.

Leggi tutto l'articolo de Il Corriere della Sera

Dona il 5x1000 all'UICRE! 08-04-2016

Dona il tuo 5x1000 all'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Reggio Emilia. Scrivi il codice fiscale: 80002870352

Dona il tuo 5x1000 all'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Reggio Emilia.

Scrivi il codice fiscale:

80002870352


Grazie!


21 Febbraio 2016 – “Segui la fata”: in Biblioteca Panizzi a Reggio Emilia 19-02-2016

“Segui la fata”: in Biblioteca Panizzi a Reggio Emilia la presentazione di una favola inclusiva per bambini
“Segui la fata”: in Biblioteca Panizzi a Reggio Emilia la presentazione di una favola inclusiva per bambini

In occasione della IX Giornata Nazionale del Braille, Domenica 21 febbraio alle ore 10:30 presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia si svolgerà un’iniziativa culturale rivolta a bambini e famiglie, promossa dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Reggio Emilia.

La casa editrice “Rossocardinalelibri” presenterà la fiaba “Ta taràba rabatà”, terzo ed ultimo racconto della trilogia di libri dedicati al Natale (dopo “La Magia del Natale” prodotta anche in audiolibro e “La Magia va tra le Stelle”), che vuole condurre il lettore attraverso il sogno, dove narrativa e poesia si alternano nel ritmo delle filastrocche e accompagnano grandi e piccini lontano nel tempo tra ricordi ed emozioni.“Ta taràba rabatà” non è un semplice libro, ma una storia inclusiva accessibile anche alle persone non vedenti e ipovedenti. Il racconto, infatti, presenta una doppia scrittura: sulle pagine a destra è stampato il classico testo, mentre sulle pagine a sinistra, sopra le illustrazioni di Maddalena Olivi, è riportato il testo a rilievo in braille, per permettere anche ai bambini con difficoltà visive di sognare con la fantasia.

Per l’occasione, nella Sezione Ragazzi – Sala Studioincontro - saranno ricostruiti ambienti e scenari a tema per creare la giusta atmosfera del racconto e, insieme alla lettura in braille della fiaba, presentata dall’autrice Emanuela La Morgia Montagni, si ascolteranno anche le narrazioni dell’audiolibro de “La Magia del Natale”.

"conTATTO VERTICALE" i non vedenti e l'arrampicata sportiva 19-02-2016

Segnaliamo l'opportunità dell' iniziativa sportiva creata per persone non vedenti ed ipovedenti dal nome "conTATTO VERTICALE".
Segnaliamo l'opportunità dell' iniziativa sportiva creata per persone non vedenti ed ipovedenti dal nome "conTATTO VERTICALE".

Si tratterà della prima giornata italiana dell'arrampicata per non vedenti.
L'iniziativa si terrà domenica 21 febbraio nelle palestre di arrampicata di dieci città italiane, fra cui Parma, motivo per cui riteniamo opportuno informarvi dell'iniziativa e invitare alla partecipazione i soci della sezione UIC di Reggio Emilia.L'arrampicata sportiva, praticata da alcuni anni da ragazzi non vedenti, si è rivelata essere uno sport particolarmente adatto alle persone con questo tipo di disabilità.La descrivono così:"la scalata è un'attività particolarmente adatta a noi non vedenti e ipovedenti, é un muoversi lentamente, ci si affida molto al senso del tatto, è uno sport individuale e al tempo stesso di squadra, è estremamente socializzante ed assolutamente sicuro e non richiede adattamenti.

A parte tutto ciò, l'arrampicata sportiva (praticata in strutture indoor) è uno sport meraviglioso che dà la possibilità di muoversi nella non comune dimensione verticale e di sviluppare coordinazione ed equilibrio"ulteriori informazioni in sezione.

SoundSight Training: dare la vista ai ciechi con il suono 14-01-2016

Irene Lanza, studentessa di ingegneria è capo progetto di SoundSight Training
Buone notizie dalle terre reggiane: Irene Lanza, studentessa di ingegneria è capo progetto di SoundSight Training, startup che si pone un obiettivo rivoluzionario: dare la vista ai ciechi con il suono.

L'biettivo è chiaro: sviluppare un software che poi possa essere disponibile open source, per tutti. “Stiamo parlando di uno strumento educativo. Sarebbe sbagliato e contrario al trattato di Marrakech tenerlo chiuso in uno scrigno e non condividerlo”

É per questo che i tre promotori hanno iniziato una campagna di crowfounding per raggiungere l'ambiziosa meta di 250.000 euro.

Un altro modo per sostenerli?
Partecipare alla cena al buio organizzata per domenica 17 gennaio: http://on.fb.me/1VYJH22
Dona direttamente su KickStarter

(tratto da 3C Salute)

Legge di stabilità 2016 e disabili 14-01-2016

Il Senato ha approvato in via definitiva la legge di stabilità per il 2016. Su HandyLex.org un'analisi dei contenuti
Il Senato ha approvato in via definitiva la legge di stabilità per il 2016. Su HandyLex.org un'analisi dei contenuti con attenzione alle novità introdotte che hanno un impatto diretto sulle persone con disabilità e sulle loro famiglie.

Analisi su handylex.org



NOTTE DI LUCE @ Reggio Emilia Città Senza Barriere 19-11-2015

Sabato 5 dicembre 2015, Giornata internazionale delle persone con disabilità
Sabato 5 dicembre 2015, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità Reggio Emilia cambia aspetto: illuminata solo da candele, svela una città intima ed inaspettata per raccontare simbolicamente la differenza. Negozi aperti, aperitivi a lume di candela, vetrine illuminate di magia, concerti e dj-set per celebrare con la città ed in città questa importante giornata.

Programma PIAZZA PRAMPOLINI
● ore 18_Saluto del Sindaco Luca Vecchi e autorità Performance_accensione collettiva delle candele ● ore 18.30_ Empatee Du Weiss in concerto a seguire DJ America

PIAZZA FONTANESI
● ore 19.30_reading del libro "Il pinguino senza frac" con Laura Pazzaglia
● ore 20_ Honolulu Swing e Improvviso Trio in concerto


Pavimentazione tattile Interscambio Zucchi 16-11-2015

Ha finalmente avuto inizio la posa della pavimentazione tattile che collega via Allegri con via Franchetti
Segnaliamo con piacere a tutti i nostri amici che nei giorni scorsi ha finalmente avuto inizio la posa della pavimentazione tattile che collega via Allegri con via Franchetti attraversando l’interscambio degli autobus dell’ex Caserma Zucchi.
Il percorso, sollecitato in varie occasioni dall’Unione al fine di consentire l’attraversamento in sicurezza ed autonomia del piazzale da parte di non vedenti ed ipovedenti, prevede anche la posa di un ulteriore tratto che percorra tutta la pensilina e segnali le fermate delle varie linee. Perché ciò avvenga, dobbiamo però attendere decisioni in merito da parte di Seta, che dovrà stabilire i criteri e le modalità per rendere riconoscibili i vari mezzi e accessibile la salita da parte dei disabili visivi e delle persone con ridotte capacità motorie.

Si tratta di un altro importante risultato sulla strada della piena autonomia delle persone disabili, per il quale dobbiamo ringraziare i nostri rappresentanti, attivi nei tavoli di lavoro e presenti nei molti sopralluoghi fatti, il Criba e il Comune di Reggio Emilia, enti coi quali si è instaurato da mesi un proficuo rapporto di collaborazione grazie al progetto Reggio Città Senza Barriere.


Graduatoria progetto di Autonomia Personale art. 40 della legge n. 289/2002 10-11-2015

Pubblichiamo la graduatoria relativa al progetto di Autonomia Personale ai sensi dell'art. 40 della legge n. 289/2002.
Pubblichiamo la graduatoria relativa al progetto di Autonomia Personale ai sensi dell'art. 40 della legge n. 289/2002.

Scarica il pdf della graduatoria.


Il Carlino e TeleTricolore sul Progetto Scuole UICI-RE 04-11-2015

Articolo sul Carlino per il progetto Scuole UICI-RE e servizio su TeleTricolore
Pubblichiamo il link all'articolo uscito sul Resto del Carlino e il link al servizio di TeleTricolore, nei quali si parla della cena d'apertura dell'anno lionistico del Lions Club "Ferrante Gonzaga" di Guastalla. Durante la cena, la Presidente Chiara Tirelli ha presentato il progetto di screening della vista nelle scuole che si sta svolgendo da alcune settimane sul territorio provinciale.


Halloween: cena al buio alla cantina Casali 01-11-2015

150 persone, una cantina tutta per noi, la curiosità di un'esperienza diversa dalle altre. Grazie a tutti per esservi messi nei nostri panni anche per una sera soltanto!
150 persone, una cantina tutta per noi, la curiosità di un'esperienza diversa dalle altre. Un grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato e ai partecipanti che ci hanno sostenuto. Un grazie particolare alla cantina Casali Viticoltori (dott. Gavioli), al presidente Davide Frascari della bellissima possibilità che ci ha donato nell'usare la cantina come location e supporto totale nella riuscita dell'evento, al supporter dei cacciolanoia Robert Barbieri, che come sempre è stato il mattatore della serata.
GRAZIE A TUTTI!




Lotteria di Santa Lucia 13-10-2015

L’estrazione sarà effettuata sabato 12 dicembre prossimo alle ore 16 ed i premi in palio sono 50
Come ormai tradizione e motivati dagli ottimi riscontri degli ultimi anni, anche per il 2015 si è deciso di organizzare la lotteria di Santa Lucia per raccogliere fondi a favore della nostra associazione; l’estrazione sarà effettuata sabato 12 dicembre prossimo alle ore 16 ed i premi in palio sono 50 (l’elenco completo è riportato sul retro di ogni biglietto).

Per la buona riuscita di questa iniziativa è indispensabile la collaborazione dei soci e delle loro famiglie, affinché possano acquistare alcuni biglietti e distribuirli tra amici e conoscenti; i blocchetti sono disponibili in sezione e possono già essere ritirati, ove possibile si effettuerà anche la consegna a domicilio.

Un grazie in anticipo a tutti coloro che vorranno dare il loro aiuto.


Giornata Mondiale della Vista 8 Ottobre 08-10-2015

Prevenzione delle patologie oculari in età adulta e riabilitazione
 visiva
Oggi 8 Ottobre torna la Giornata Mondiale della Vista, della quale prevenzione delle patologie oculari in età adulta e la riabilitazione
visiva saranno i temi portanti. Decine di iniziative in ben 74 città italiane, con check-up oculistici gratuiti, conferenze, informazioni e
prevenzione.

In prima fila la Sezione italiana della IAPB, l'Agenzia
Internazionale per la Prevenzione della cecità e le Sezioni Provinciali dell'UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti). Anche la sezione provinciale di Reggio Emilia sarà impegnata nell’attività di informazione e prevenzione dedicata alla cittadinanza, mettendo a disposizione l’ambulatorio di corso Garibaldi 26 a Reggio Emilia oggi, 8 ottobre, per l’effettuazione di visite oculistiche gratuite aperte a tutti, previo appuntamento telefonico allo 0522 435656.



600 mila euro per abbattere le barriere architettoniche nella nostra città 29-09-2015

Presentato il progetto triennale del Comune per rendere la città più accessibile alle persone disabili.
Ammonta a 200 mila euro, già previsti nel bilancio 2015, la cifra stanziata dal Comune di Reggio Emilia per il finanziamento delle priorità emerse daI lavoro dei tavoli di “Reggio Emilia senza barriere”. Il progetto, legato al mandato amministrativo 2014-2019, ha lo scopo di ripensare la città attraverso azioni e attività finalizzate al superamento delle barriere fisiche (architettoniche) e culturali (mentali) delle persone con disabilità e delle categorie più fragili della comunità.

(...)Annalisa Rabitti ha illustrato le diverse fasi di attuazione del progetto, le azioni realizzate e quelle in programma nei prossimi mesi: " 'Reggio Emilia senza barriere' ha l'obiettivo di prevenire gli errori di progettazione per evitare di correggerli dopo. La nostra attenzione è rivolta certamente al patrimonio pubblico ma anche allea sensibilizzazione di coloro che intervengono su beni di proprietà privata. In questo senso l'ambizione di Reggio Emilia è diventare una città pilota a livello europeo, un punto di riferimento nell'abbattimento di quelle barriere architettoniche e mentali che influiscono sulla quotidianità delle persone, disabili e no".


UICI RE a EXPO! 25-09-2015

Sì è conclusa ieri sera la gita organizzata dall'unione di Reggio Emilia a Expo!
Sì è conclusa ieri sera la gita organizzata dall'unione di Reggio Emilia a Expo! Grazie a tutti i partecipanti, nonostante il freddo di mercoledì, ieri la giornata ha ampiamente compensato le aspettative!



FACEBOOK

©2015-2021 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS - APS - Sezione Territoriale di Reggio Emilia - Corso Garibaldi n° 26 - 42121 Reggio Emilia - Telefono: 0522435656 - Fax: 0522453246 - Codice Fiscale: 8 0 0 0 2 8 7 0 3 5 2